I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
Consigli dell'esperto
Responsabilità & diritto
Clienti privati
Abitazione & Proprietà

Protezione giuridica, consiglio #11: Sgomberata la soffitta sbagliata

Un’impresa di traslochi per sbaglio sgombera la soffitta del vicino ed elimina preziosi oggetti appartenenti a quest’ultimo. Nonostante il lavoro svolto a regola d’arte ed entro i termini stabiliti, l’impresa è tenuta a rispondere del sinistro? Il consiglio degli esperti di Coop Protezione giuridica.

13 maggio 2015, testo: Christina Imsand, foto: iStock

La soffitta è stata sgomberata in modo professionale. Ma purtroppo era quella sbagliata. Chi risponde?
La soffitta è stata sgomberata in modo professionale. Ma purtroppo era quella sbagliata. Chi risponde?

Lo sgombero della soffitta era stato commissionato all’impresa dalla sorella di un’anziana signora deceduta. L’appartamento era già in gran parte vuoto e pulito. Per la soffitta, giudicata troppo impegnativa, la sorella della defunta aveva invece richiesto l’intervento di un’impresa specializzata. Si trattava di una ditta assicurata presso Coop Protezione giuridica SA.

Ricevuto l’incarico, il direttore aveva contattato personalmente l’amministrazione dello stabile. Preso atto della richiesta di sgombero, quest’ultima aveva autorizzato l’impresa ad accedere al vano soffitta n. 7. Dopodiché i collaboratori si erano subito messi al lavoro.

Il problema era che né la sorella della defunta, né l’amministrazione dello stabile sapevano che già da tempo era avvenuto uno scambio di vani soffitta: quello della defunta era un po’ più grande rispetto a quello dei suoi vicini, una famiglia con due bambini, che aveva bisogno di più spazio. La defunta aveva pertanto subito accettato la proposta di scambio.

E così la ditta, lavorando con la dovuta efficienza e professionalità, ha sgomberato il vano sbagliato. Gli oggetti sono stati portati direttamente nei vari centri di smaltimento. Alcuni giorni dopo, compreso lo sbaglio, non è stato più possibile recuperarli.

Su consiglio di Coop Protezione giuridica, le parti lese si sono incontrate sul posto, per discutere il caso di persona. I vicini hanno dato libero sfogo al loro disappunto: era evidente che non poteva trattarsi della soffitta di una signora di 75 anni! Il sinistro ammontava a oltre CHF 20’000.

Pur trovandosi in una situazione molto spiacevole, il direttore della ditta incaricata dello sgombero è riuscito a spiegare in maniera credibile che i suoi collaboratori avevano lavorato in maniera scrupolosa. La legge parla infatti solo dell’«accuratezza» e non del «successo» di una prestazione. Nel lavoro di un’impresa di sgombero conta soprattutto la velocità e l’assoluta affidabilità.

Insieme con Coop Protezione giuridica e dopo approfonditi colloqui con le parti in causa, è stato possibile trovare un accordo. La defunta e la famiglia del vicino avrebbero dovuto notificare lo scambio delle soffitte all’amministrazione dello stabile. Ciò avrebbe evitato l’insorgere del sinistro. All’impresa che si è occupata dello sgombero non può essere imputato un «adempimento non conforme» dell’incarico. Lo ha eseguito in maniera corretta e pertanto ha diritto a fatturare l’intero importo, senza sconti. I vicini e l’erede della defunta si sono pertanto accordati per rispondere del danno in ragione del 50 percento ciascuno.

Christina Imsand

Christina Imsand

Christina Imsand è collaboratrice del Servizio giuridico di Coop Protezione giuridica SA dal 1° giugno 2014. È Master of Law e lavora come avvocato presso la sede principale ad Aarau. I suoi campi di attività specifici comprendono il diritto del lavoro e il diritto delle assicurazioni sociali.

www.cooprecht.ch

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri articoli