Cookie Disclaimer

L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










Domande dei lettori
Clienti privati
Previdenza & Salute

I genitori possono versare nel conto del pilastro 3a dei loro figli?

I genitori possono aprire un conto del pilastro 3a per i loro figli adulti ed effettuare versamenti?
I genitori possono aprire un conto del pilastro 3a per i loro figli adulti ed effettuare versamenti? L’esperto di previdenza dell’Helvetia Reto Kleiner conosce le ris
Dal momento che i miei figli adulti studiano ancora e quindi dispongono di un reddito piuttosto modesto, mi farebbe piacere aprire per loro un conto del pilastro 3a e versare dei contributi. È possibile? E i figli possono comunque far valere la detrazione nella loro dichiarazione dei redditi?
Domanda di Therese O., Grund 07.02.2017

Reto Kleiner
Reto Kleiner, Responsabile Key Account Management, Helvetia Assicurazioni
Basilea 14.02.2017

Gentile signora O.,

In base alla legge, tutte le persone con un reddito soggetto all’AVS possono investire nel pilastro 3a. Le persone assicurate in una cassa pensione possono quindi versare fino a 6’768 franchi all’anno (aggiornato a gennaio 2017). Le persone con un reddito netto inferiore ai 21’150 franchi all’anno non sono assicurate in una cassa pensione e possono versare il 20% del reddito di lavoro su un conto del pilastro 3a.

Immagino che i suoi figli come studenti guadagnino meno di 21’150 franchi all’anno e pertanto non siano assicurati in una cassa pensione. Ciononostante, possono aprire senza problemi un comparto 3a e versare al massimo il 20% del loro reddito di lavoro. Il reddito di lavoro corrisponde al salario lordo meno i contributi alle assicurazioni sociali – quindi al reddito netto. In questo caso non conta se sono i suoi figli o lei a effettuare i versamenti. I suoi figli potranno detrarre l’importo versato dal reddito imponibile nella dichiarazione dei redditi.

Ancora una nota importante: Normalmente bambini, giovani, scolari o studenti in caso di invalidità sono assicurati molto male. Se voleste assicurare i vostri figli sotto il profilo finanziario per questo rischio, vale la pena richiedere un colloquio con un esperto in previdenza.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri Articoli