Cookie Disclaimer

L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










Comunicati stampa
Svizzera
Impegno & sponsoring

L'Helvetia Assicurazioni lancia nel Canton Lucerna il suo decimo progetto a favore dei boschi di protezione in Svizzera

L'Helvetia Assicurazioni sostiene il Canton Lucerna con 10'000 alberi ai fini della riforestazione del bosco di protezione. Unitamente al Consigliere di Stato Robert Küng, il campione olimpionico di sci di fondo Dario Cologna e la moderatrice e imprenditrice LizAn Kuster hanno piantato i primi alberi nel bosco dell'Entlebuch. Si tratta del decimo progetto per i boschi di protezione attuato dall'Helvetia in Svizzera. In occasione di tale anniversario, l'Helvetia supporta altresì il previsto sentiero nel bosco di protezione da Heiligkreuz a Oberstole.
25.05.2016
schutzwald_luzern20161.jpg
A Heiligkreuz nell'Entlebuch, l'Helvetia Assicurazioni ha presentato oggi il suo decimo progetto relativo ai boschi di protezione in Svizzera. Nei prossimi mesi saranno piantati 10'000 giovani alberi in tutta l'area del Cantone. La protezione biologica di un'ampia superficie offerta da un bosco di protezione intatto riveste un ruolo fondamentale nella prevenzione dei pericoli naturali. Nel Canton Lucerna il 20% dei boschi è classificato come bosco di protezione esplicando in primo luogo una funzione di tutela delle zone abitate dagli smottamenti, dalle colate detritiche e dalla caduta di sassi.

Prezioso sostegno
La cura dei boschi di protezione rappresenta un compito permanente. «Siamo lieti del prezioso sostegno da parte dell'Helvetia Assicurazioni. In tal modo possiamo piantare alberi in luoghi che sono stati pregiudicati da eventi naturali quali l'uragano Lothar e in seguito i danni provocati dal bostrico», spiega Robert Küng, Consigliere di Stato e Presidente del Dipartimento delle costruzioni, dell'ambiente e dell'economia del Canton Lucerna. Questo supporto è assolutamente logico per Philipp Gmür, CEO dell'Helvetia Svizzera: «Sono necessari vari decenni prima che un albero giovane inizi a produrre il suo effetto di protezione, ma poi nel caso ideale offre tutela per ben oltre 100 anni. Analogamente a lungo termine sono orientati anche gli affari di un'assicurazione.»

Robert Küng e Philipp Gmür hanno piantato di persona i primi alberi giovani nel bosco dell'Entlebuch, e a tal proposito sono stati aiutati da entrambi gli ambasciatori dei boschi di protezione dell'Helvetia: il campione olimpionico di sci di fondo Dario Cologna e la moderatrice e imprenditrice LizAn Kuster.

Quasi 50 aree di rimboschimento
Le zone previste per il rimboschimento si estendono dal Sonnenberg, a sud di Kriens, passando per la regione del Pilatus lungo le prealpi dell'Entlebuch fino a Marbach. Saranno piantati alberi anche nella regione del Napf nei comuni di Luthern, Hergiswil e Menznau. Nel complesso sono previsti rimboschimenti in quasi 50 aree.

Rimboschimento con 100'000 alberi
Il progetto del bosco di protezione nel Canton Lucerna rappresenta già il decimo impegno di questo genere da parte dell'Helvetia in Svizzera. Finora il Gruppo assicurativo ha sostenuto progetti a favore dei boschi di protezione nelle seguenti regioni: Grigioni (2011), Oberland bernese (2012), Alto Vallese (2012), Svitto (2013), Giura (2013), Obvaldo (2014), Glarona (2014), Toggenburgo (2015) e Friborgo (2015). Considerando i giovani alberi che sono stati piantati nel Canton Lucerna, l'Helvetia ha sostenuto la piantagione di 100'000 alberi.

Sentiero alberato nel bosco di protezione da Heiligkreuz a Oberstole
In occasione di questo anniversario e al fine di mettere in evidenza l'impegno duraturo a favore dei boschi di protezione, l'Helvetia sostiene altresì il previsto sentiero attraverso il bosco di protezione a Heiligkreuz. Il sentiero ricalcherà il percorso già esistente tra il grande poli di energia di Heiligkreuz fino al punto panoramico Oberstole nel comune di Schüpfheim. Gli utenti del sentiero potranno leggere su appositi pannelli le informazioni riguardanti l'importanza dell'abete bianco per il bosco di protezione di altre specie di alberi dislocate lungo il percorso e l'influsso dei cambiamenti climatici. «Sensibilizzare la popolazione in merito al tema del bosco di protezione è un compito rilevante. Il sentiero da Heiligkreuz al punto panoramico di Oberstole è molto apprezzato dalla famiglie ed è situato in un bosco di protezione, ossia è l'ideale per il nuovo sentiero didattico», afferma René Renggli, agente generale dell'Helvetia a Sursee.

Un proprio albero per dieci franchi
Chi intende sostenere il rimboschimento dei boschi di protezione può acquistare presso l'Helvetia un passaporto dell'albero per 10 franchi. Per ogni passaporto sarà piantato un ulteriore albero in una delle aree sostenute in una parcella contrassegnata a tal proposito. Ora è altresì disponibile un'edizione celebrativa del passaporto dell'albero: costa 60 franchi e consente di piantare un albero giovane in tutti i dieci progetti relativi ai boschi di protezione dell'Helvetia. Informazioni in merito nonché sui progetti dei boschi di protezione dell'Helvetia sono disponibili online al sito www.helvetia.ch/bosco-protezione.


Didascalie delle foto:
Foto 1: Robert Küng, membro del governo cantonale del Canton Lucerna, René Renggli, agente generale Helvetia Sursee, Philipp Gmür, CEO Helvetia Svizzera, LizAn Kuster, Benjamin Lange, Divisione Prevenzione dei pericoli dell'Ufficio federale dell'ambiente, Dario Cologna, Silvio Covi, responsabile tecnico Bosco di protezione del Canton Lucerna (da sin.)

Foto 2: Robert Küng, membro del governo cantonale del Canton Lucerna, Philipp Gmür, CEO Helvetia Svizzera, Dario Cologna, Silvio Covi, responsabile tecnico Bosco di protezione del Canton Lucerna (da sin.)

Foto 3: Dario Cologna, campione olimpico di sci di fondo, e Josef Haas, leggenda dello sci di fondo originario dell'Entlebuch

Il presente comunicato stampa è disponibile anche sul sito web www.helvetia.ch/media.

Informazioni di contatto
Helvetia Svizzera
Jonas Grossniklaus
Media Relations
St. Alban-Anlage 26
4002 Basilea
Telefono: +41 58 280 50 33
media.relations@helvetia.ch
www.helvetia.ch
Raccomandare questa pagina