I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
Comunicati stampa
News del Gruppo
Informazioni finanziarie

Helvetia genera utili più elevati e conferma l’efficacia della strategia attuata

Nel primo semestre dell’anno il Gruppo Helvetia ha migliorato il risultato operativo dopo le imposte dell’8%, raggiungendo quota CHF 258 mln. Il combined ratio netto è migliorato di 0,6 punti percentuali attestandosi al 91,3%. Il volume d’affari del gruppo assicurativo è cresciuto dello 0,3% (in valuta originale) raggiungendo CHF 5 532 mln. Il risultato tiene conto di sinergie ante imposte generate dalle acquisizioni di Nationale Suisse e Basilese Austria per CHF 62 mln. L’attuazione della strategia helvetia 20.20 volta a rendere il gruppo più agile, innovativo e incentrato sul cliente sta riportando ottimi risultati.
04.09.2017
helvetia-media-releases.jpg
Panoramica delle cifre salienti per il primo semestre 2017:
  • Risultato operativo1 al netto delle imposte: CHF258,4 mln. (1° semestre 2016: CHF 238,3 mln.; +8,4%)
  • Risultato IFRS1 al netto delle imposte (incl. effetti delle acquisizioni): CHF210,1 mln. (1° semestre 2016: CHF 186,1 mln.; +12,9%)
  • Volume d’affari: CHF 5532,1 mln. (1° semestre 2016: CHF 5544,3 mln.; +0,3% in valuta originale)
  • Quota SST (banda di oscillazione2):tra il 140% e il 180% (tra il 140% e il 180%)
  • Combined ratio (netto): 91,3% (1° semestre 2016: 91,9%)
  • Patrimonio netto (senza titoli privilegiati): CHF4806,1 mln. (2016: CHF 4812,6 mln.)

Ulteriori dati di riferimento, corredati dai relativi commenti, sono riportati nell’allegato.

«Possiamo guardare con soddisfazione al primo semestre del 2017, in cui siamo riusciti a migliorare sostanzialmente i dati chiave rispetto al periodo corrispondente dell’esercizio precedente» ha osservato Philipp Gmür, CEO del Gruppo Helvetia, con riferimento alla chiusura semestrale del gruppo assicurativo.

Nuovo miglioramento del risultato e del combined ratio netto
Nel primo semestre 2017 il Gruppo Helvetia ha migliorato il risultato operativo al netto delle imposte dell’8,4% rispetto all’esercizio precedente, portandolo a CHF258,4 mln. Tale incremento è ascrivibile, oltre che al miglioramento dei risultati tecnici tanto negli affari Non-vita che Vita, principalmente a un risultato degli investimenti nettamente migliore rispetto al periodo di riferimento. Il risultato IFRS di CHF210,1 mln., che temporaneamente risente in grande misura degli effetti contabili delle acquisizioni, si è attestato a un livello del 12,9% superiore a quello del periodo di riferimento.

Risultato attuariale migliore nel Non-vita grazie al risanamento del portafoglio
A questa dinamica positiva hanno contribuito sia gli affari Non-vita che quelli Vita. Nel settore di attività Non-vita, Helvetia ha conseguito un risultato operativo pari a CHF 176,6 mln., equivalente a una crescita del 16,9% sul primo semestre del 2016. L’aumento è ascrivibile principalmente al migliore risultato degli investimenti e al risultato tecnico. Su quest’ultimo ha inciso positivamente il risanamento del portafoglio e un andamento favorevole dei sinistri. Il combined ratio netto è sceso dal 91,9% dell’anno precedente al 91,3%. Helvetia è riuscita a migliorare in misura significativa la redditività degli affari sottoscritti soprattutto nel segmento Europa, dove il combined ratio netto ha registrato una flessione importante dal 97,2% al 94,4%. Tutte le unità di mercato hanno riportato combined ratio inferiori al 100% e hanno lavorato in modo redditizio.

Risultato solido negli affari Vita nonostante il contesto difficile
Il risultato operativo Vita si è attestato a CHF 92.2 mln., crescendo del 4,2% rispetto al primo semestre del 2016. L’aumento è dovuto al risultato del rischio che è migliorato in seguito a una normalizzazione dei rischi rispetto al primo semestre del 2016. Anche il risultato delle operazioni su interessi è migliorato grazie all’abbassamento del tasso d’interesse minimo nella Vita collettiva Svizzera. Un effetto contrario è dato dalle maggiori uscite per partecipazioni alle eccedenze a seguito dei migliori risultati degli investimenti. Nell’esercizio in rassegna si evidenzia inoltre un aumento del carico fiscale che l’anno precedente era stato alleggerito da effetti fiscali una tantum. Il margine della nuova produzione nel primo semestre 2017 ha registrato un aumento significativo attestandosi all’1,2% (primo semestre 2016: 0,5%). Sulla scorta degli indici di risultato si riscontra un aumento della redditività.

Il risultato operativo del settore Altre attività è stato di CHF -10,4 mln. nel primo semestre 2017 contro CHF -1.2 mln. nel medesimo periodo del 2016. Il risultato tecnico della riassicurazione di gruppo ha senz’altro beneficiato dell’andamento positivo dell’attività assicurativa diretta, ma non più degli effetti fiscali una tantum di cui il Gruppo aveva usufruito nell’esercizio precedente. Inoltre i costi hanno registrato un lieve aumento in connessione con investimenti pianificati da Helvetia in progetti strategici.

Ulteriore crescita del volume d’affari
Il volume d’affari consolidato del Gruppo Helvetia ha raggiunto CHF 5 532,1 mln. nel primo semestre 2017 (riferimento 2016: CHF 5 544,3 mln.). La crescita effettiva al netto degli effetti valutari è stata dello 0,3%. In franchi svizzeri, il volume d’affari ha subito una lieve contrazione dello 0,2% a causa dell’impatto negativo dei tassi di cambio. Negli affari Non-vita, Helvetia ha registrato una crescita positiva del 3,0% al netto degli effetti del tasso di cambio. In seguito all’effetto positivo straordinario dell’esercizio precedente nel segmento Vita collettiva e della riduzione programmata del ramo Vita individuale tradizionale, il volume complessivo degli affari Vita ha perso l’1,9%. Una nota positiva giunge tuttavia dagli sforzi attuati per spingere prodotti assicurativi sulla vita di concezione più moderna: gli affari basati su prodotti non convenzionali con una migliore resa del capitale hanno conseguito una crescita molto positiva del 36,9%.

Netto incremento nei segmenti Europa e Specialty Markets
La distribuzione per segmenti mostra che il volume dei premi in Svizzera è stato di CHF 3 567,9 mln. e quindi in calo rispetto all’esercizio precedente (primo semestre 2016: CHF 3 676,9 mln.). Il calo è ascrivibile agli affari Vita, mentre gli affari Non-vita Svizzera hanno messo a segno una crescita soddisfacente dell’1,5%. Nel segmento Europa il volume d’affari è salito a CHF 1 456,8 mln. che, depurato degli effetti valutari, corrisponde a un aumento del 4,3% sul valore corrispondente dell’anno precedente. La crescita è stata trainata da Austria e Spagna, in cui si sono sviluppati sia gli affari Vita che Non-vita. Il volume d’affari ha registrato solo un lieve aumento in Germania, mentre in Italia si riscontra una flessione. In Germania gli affari Vita sono aumentati, ma il segmento Non-vita ha risentito delle misure di risanamento del portafoglio rese necessarie dalle recenti acquisizioni. Il mercato italiano ha sofferto della contrazione generale degli affari nell'assicurazione autoveicoli e la crescita nei prodotti Vita innovativi non è riuscita a compensare i volumi in calo dei prodotti tradizionali. Il volume dei premi nel segmento Specialty Markets ha evidenziato una crescita del 13,8% a CHF 507.4 mln., sostenuta principalmente dalla riassicurazione attiva.

Azioni e immobili fondamentali per la redditività degli investimenti
Il reddito d’investimento corrente di CHF 520,6 mln. rimane praticamente sui medesimi livelli dell’esercizio precedente. A fronte di un lieve aumento degli asset di investimento, il rendimento lordo ha subito una flessione marginale e si è attestato sul 2,2% annualizzato. Gli investimenti di capitale hanno generato CHF 78,3 mln. di utili, ascrivibili principalmente alle partecipazioni azionarie. Il risultato consolidato degli investimenti ammonta a CHF 598,9 mln. e supera quindi di CHF 133,2 mln. quello dell’anno scorso. Nel primo semestre la performance degli investimenti di Helvetia è stata pari all’1,0%, un risultato cui le azioni hanno partecipato per il 10,7% e gli immobili per l’1,9%.

Dotazione di capitale e solvibilità solide
Helvetia vanta ancora una solida posizione di capitale. A fine 2016 la quota SST si attestava nella banda di oscillazione tra il 140 e il 180%. Rispetto alla fine del 2016 il patrimonio netto è rimasto sostanzialmente stabile con CHF4806,1 mln. dai precedenti CHF 4812,6 mln. La rendita da patrimonio netto è stata soddisfacente. In linea con il risultato operativo, questa è cresciuta dal 9,4% annualizzato nel semestre 2016 al 10,2% nel periodo in rassegna.

Integrazione in dirittura di arrivo
Il processo di integrazione delle società Nationale Suisse e Basilese Austria, acquisite nel 2014, è ormai prossimo al completamento. Il risultato di questo lavoro si può osservare nelle sinergie realizzate. Il risultato operativo tiene conto di sinergie ante imposte per un totale di CHF 62,0 mln. (semestre 2016: CHF 51,4 mln.).

La strategia rafforza e amplia il core business e attinge a nuove fonti di reddito
Helvetia è a un ottimo punto nell’attuazione della strategia helvetia 20.20 presentata nel marzo 2016. La strategia si traduce in un piano di attuazione strutturato e selettivo tramite cui realizzare il futuro sviluppo del gruppo assicurativo. La strategia è volta a perfezionare le attività centrali del business assicurativo al fine di ottimizzare la produzione esistente e renderla più efficiente. Di pari passo con lo sviluppo del core business, la strategia vuole esplorare nuove fonti di reddito. In linea con questo approccio, Helvetia sta sviluppando sia progetti di innovazione che nuovi modelli di business e rinnovando l’attività operativa corrente.

Come si può osservare, tutte e tre le direzioni delineate dalla strategia mostrano i primi successi. Per quanto concerne lo sviluppo del modello operativo corrente, Helvetia si è concentrata ad esempio sull’automatizzazione e sulla semplificazione dei processi. In questo ambito il Gruppo è impegnato ad espandere l’ecosistema «Home» in cui può fare affidamento su un punto di riferimento solido come la controllata MoneyPark che è il principale intermediario di ipoteche in Svizzera. L’ulteriore espansione di MoneyPark tramite la fusione con Defferrard & Lanz nel luglio 2017 agevola l’attuazione coerente di helvetia 20.20. Nel portafoglio di innovazioni si perseguono approcci diversi, rappresentati dalla Corporate Incubation e da Helvetia Venture Fund, ma Helvetia punta ad esempio anche sulla prototipazione. Nell’ambito di un progetto Helvetia ha realizzato nel primo semestre 2017 un chatbot via SMS per il rinnovo automatizzato dei contratti. Helvetia è la prima compagnia di assicurazione in Europa ad avere stipulato contratti tramite chatbot.

Philipp Gmür esprime soddisfazione per i risultati del primo semestre: «I dati operativi sono molto buoni e possiamo dichiararci soddisfatti dei progressi compiuti verso la realizzazione della strategia helvetia 20.20 che renderà Helvetia più agile, innovativa e incentrata sul cliente. Stiamo creando le premesse per sfruttare in maniera ottimale le opportunità offerte dal digitale.»


Note
  • Oggi alle ore 09.00 si terrà una conferenza stampa in lingua tedesca. Alle ore 11.00 seguiranno un incontro con gli analisti e una conference call in lingua inglese. Di seguito i numeri da chiamare per l’incontro con gli analisti: +41(0)583105000(Europa), +44(0)2030595862 (UK), +1(1)6315705613(USA).
  • La conference call potrà essere seguita in Internet (in lingua inglese), all’indirizzo www.helvetia.com (audio). Una registrazione sarà disponibile dalle ore 16.30 circa in poi all’indirizzo www.helvetia.com.
  • La lettera agli azionisti, il rapporto semestrale e il set di diapositive della conferenza stampa e dell’incontro con gli analisti sono disponibili sin d’ora sul sito www.helvetia.com/half-year-results.
  • I principali dati chiave sono disponibili nel factsheet allegato.

La videointervista del CEO Philipp Gmür:




Informazioni di contatto
Analisti
Gruppo Helvetia
Susanne Tengler
Responsabile Investor Relations
Dufourstrasse 40
9001 San Gallo

Telefono: +41 58 280 57 79
investor.relations@helvetia.ch
www.helvetia.com
Media
Gruppo Helvetia
Jonas Grossniklaus
Media Relations Manager
St. Alban-Anlage 26
4002 Basilea

Telefono: +41 58 280 50 33
media.relations@helvetia.ch
www.helvetia.com
Downloads & Links
Raccomandare questa pagina