I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Herzliche Gratulation!

    Mi interessano
    ?
    Si prega di verificare la connessione Internet
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
Comunicati stampa
Arte
Svizzera

«Ein langer Tag»: Klodin Erb all’Helvetia Art Foyer

La nuova esposizione allestita presso l’Helvetia Art Foyer presenta le opere di Klodin Erb. Si tratta della prima personale della nota artista zurighese allestita a Basilea. Dipinti, installazioni e video permettono di avvicinarsi alla poliedrica produzione attuale di Klodin Erb. Sarà possibile visitare la mostra «Ein langer Tag» fino al 4 ottobre 2018, l’ingresso è gratuito.
06.06.2018
vorhang_originalgroesse.jpg
Le opere dell’artista svizzera Klodin Erb esposte nell’ambito della mostra «Ein langer Tag» (n.d.t. «Una lunga giornata») danno vita a una scenografia che rispecchia l’interazione tra due poli: quello dell’irritazione percepita dal punto di vista visivo e quello dell’intimità. In un’epoca caratterizzata da incisivi cambiamenti sociali, polarizzazione politica e movimenti identitari, l’uomo necessita di punti di riferimento in grado di confermare le sue opinioni. Avvalendosi di vari metodi e tecniche, Klodin Erb prende posizione su determinate questioni sociali e sui cambiamenti che interessano il nostro tempo. Nelle sue opere, l’artista si interroga sulle possibilità di reagire ai dubbi concernenti la realtà e la verità delle testimonianze visive e scritte attraverso un concetto artistico attuale. È una questione che coinvolge la fede e l’ideologia, i meccanismi di auto-persuasione e il processo di costruzione di una propria identità.
 
Paesaggio ideale inteso come esperienza tridimensionale
Il titolo dell’esposizione è lo stesso del più recente video prodotto da Klodin Erb. Il filmato mostra uno scenario, creato in occasione di un’esposizione presso il Centre d’art Pasquart a Bienne, in cui l’artista ha trasformato i 21 metri del corridoio adibito a vetrina del museo in un paesaggio ideale. A seconda della posizione dell’osservatore e grazie all’uso di vari livelli per la creazione dell’immagine, l’opera si trasforma in un’esperienza tridimensionale. Lo scorrere tranquillo della telecamera sul quadro è accompagnato da una particolare melodia suonata con l’organo, caratterizzata da toni molto cupi e da ritmi serrati, che riproduce un forte contrasto con l’amenità del paesaggio conferendogli una nota teatrale.
 
Installazione monumentale
Nell’installazione «Der Vorhang» (n.d.t. «La tenda») una tenda di velluto blu scuro spicca su una parete dipinta di verde. Attivando l’interruttore sul pavimento, la tenda cade a terra, rivelando dietro di sé un muro bianco. L’interazione del pubblico permette di vedere ciò che prima era nascosto. Appena la tenda ha assunto nuovamente la posizione di partenza, la scena si ripresenta nella sua apparenza impeccabile. In questa opera, Klodin Erb gioca in modo esplicito con determinati segnali affettivi, come il fascino suscitato da ciò che non si vede o la delusione relativa alla rivelazione di un segreto.
 
Combinazione di colori monocromatica
Il dipinto suddiviso in quattro parti «Wundersame Vermehrung, Wallpiece» (n.d.t. «Riproduzione magica, affresco») sulla parete opposta si presenta come un’astratta combinazione di colori monocromatica con un taglio originale della tela. Forma e dimensioni non sono però per nulla casuali. Le tradizioni pittoriche alla base dell’opera sono due: il polittico, ossia la pala d’altare composta da singoli pannelli separati, e le cosiddette «shaped canvas», la cui forma si dissocia da quella della classica tela rettangolare. Sullo sfondo del quadro troviamo delicate figure che ricordano delle nuvole, realizzate con inchiostro di china blu. Non sono nate per caso, bensì costituiscono il risultato di un’azione consapevole dell’artista, basata sulla sua esperienza e sulle sue conoscenze dei materiali. Il connubio tra l’austerità formale e la leggerezza visiva lascia ai visitatori ampio spazio d’interpretazione: dall’approccio contemplativo a una visuale incorniciata della natura, fino a un’immagine a raggi X invertita.
 
Messaggi irritanti
«Billboards» (n.d.t. «Spazi pubblicitari») è un gruppo di opere distribuito sull’intera superficie d’esposizione che testimonia l’interesse di Klodin Erb per le questioni contemporanee concernenti i sistemi ideologici e i vari concetti di fede. I dipinti ricordano i manifesti pubblicitari, ma sono contraddistinti da un appello comunicativo con messaggi irritanti. L’artista modifica consapevolmente le regole della comunicazione, omettendo contenuti comprensibili e messaggi chiari.
 
Impegno a favore dell’arte
L’Helvetia Art Foyer è uno spazio espositivo accessibile al pubblico presso la sede basilese della stessa compagnia d’assicurazioni. Nell’ambito di esposizioni monografiche, dialogiche e tematiche, l’Helvetia presenta al pubblico opere d’arte della propria collezione. Inoltre, invita artisti selezionati a esibire i loro lavori nell’ambito di mostre personali. Questa è soltanto una parte dell’impegno profuso dall’Helvetia a favore dell’attività artistica nelle sue svariate forme, la stessa Compagnia del resto, tra i vari servizi proposti, assicura anche vere e proprie opere d’arte. Inoltre organizza anche un premio d’arte Helvetia, assegnato a cadenza annuale e inteso come incentivo per gli «artisti in erba». Con le sue circa 1800 opere realizzate da quasi 400 artisti diversi, la collezione d’arte del nostro gruppo assicurativo internazionale figura tra le più importanti nell’ambito dell’arte contemporanea svizzera.
 
Indicazioni relative all’esposizione «Ein langer Tag»
È possibile visitare l’esposizione dal 7 giugno al 4 ottobre 2018
Tuttavia solo di giovedì, dalle ore 16 alle ore 20
Durante Art Basel, la mostra si può inoltre visitare
da mercoledì 13 giugno a venerdì 15 giugno 2018, dalle ore 10 alle ore 13
Helvetia Assicurazioni, Art Foyer, Steinengraben 25, 4051 Basilea
Entrata libera
 
Indicazioni per la stampa e i media
I giornalisti possono visitare l’esposizione «Ein langer Tag» anche al di fuori degli orari d’apertura. Per usufruire di questa opportunità, vi preghiamo di contattare l’ufficio stampa dell’Helvetia:
 
Numero di telefono +41 58 280 50 33
media.relations@helvetia.ch
 

Klodin Erb, «Der Vorhang», 2018
Velluto blu, imbottitura, parti meccaniche, legno
ca. 350 x 200 x 100 cm
Courtesy Lullin+Ferrari, Zurigo
 
 
Il presente comunicato stampa è disponibile anche sul sito web www.helvetia.ch/media.

Informazioni di contatto
Helvetiza Svizzera
Jonas Grossniklaus
Media Relations Manager
St. Alban-Anlage 26
4002 Basilea
LinkedIn: linkedin.com/in/jonasgrossniklaus
 
 
Telefono: +41 58 280 50 33
media.relations@helvetia.ch
www.helvetia.com
 
Downloads & Links
Raccomandare questa pagina