Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





L’Helvetia propone una soluzione di accordo per sostenere le aziende svizzere del settore della gastronomia, per le quali è prevista la clausola di esclusione in caso di pandemia, garantendo così sicurezza a tutti gli interessati

Considerata la presenza di una chiara disposizione di esclusione della pandemia nell’assicurazione epidemie, l’Helvetia non riconosce la copertura di tale evento e ribadisce la propria posizione, corroborata da un parere legale. Offre tuttavia un accordo alle aziende del comparto svizzero della gastronomia che hanno stipulato un’assicurazione epidemie e hanno registrato perdite riconducibili alle misure di contenimento del COVID-19. Grazie a questa iniziativa, le aziende interessate hanno la possibilità di ottenere un risarcimento parziale delle perdite subite, nonostante la presenza della clausola di esclusione in caso di pandemia. La soluzione di accordo consente di lasciarsi alle spalle rapidamente le conseguenze della pandemia e garantisce sicurezza a tutti.
05.05.2020
media-releases-fallback-image-01.jpg
L’Helvetia ha elaborato una soluzione di accordo per le aziende svizzere del settore gastronomico che hanno stipulato presso la medesima compagnia un’assicurazione epidemie corredata della clausola di esclusione in caso di pandemia. Con questa soluzione di accordo l’Helvetia intende reagire alle diverse interpretazioni possibili riguardo all’efficacia dell’esclusione della pandemia nell’assicurazione epidemie. L’Helvetia considera una pandemia un rischio assicurabile solo in misura limitata e ha pertanto escluso tale evento dall’assicurazione epidemie. Se non è prevista alcuna copertura assicurativa, l’Helvetia non deve risarcire alcun danno. Questa posizione trova sostegno anche in un parere legale, formulato da un prestigioso studio legale a cui si è rivolta l’Helvetia. Tuttavia fino a quando il Tribunale federale non si pronuncerà in merito, regnerà non poca incertezza riguardo all’interpretazione della clausola in questione. Una valutazione di questo genere potrebbe richiedere non meno di uno o due anni, il che non aiuta nessuno nell’attuale situazione. Con la soluzione di accordo, l’Helvetia garantisce sicurezza per l’immediato e propone una soluzione pragmatica in aiuto alle aziende interessate, che potranno così essere subito risarcite con un importo forfettario per le perdite subite a causa delle chiusure imposte in virtù dell’introduzione dei provvedimenti di contenimento del COVID-19. Occorre intervenire con urgenza, affinché l’11 maggio 2020 le aziende del settore gastronomico possano riprendere l’attività dopo un evento senza precedenti per il nostro secolo come il COVID-19.
 
Risarcimento della metà dei costi non coperti e del mancato guadagno
Il pagamento previsto dall’accordo, basato su un importo forfettario e riconosciuto indipendentemente dalla situazione giuridica e senza pregiudizio alcuno, risarcisce alle aziende svizzere del settore gastronomico, che hanno stipulato un’assicurazione epidemie che contempla la clausola di esclusione della pandemia, il 50% dei costi non coperti e del mancato guadagno. L’importo viene calcolato su base forfettaria in base al fatturato annuo. L’ammontare dovrà coprire la durata della chiusura aziendale imposta dalle autorità (dal 16 marzo all’11 maggio 2020) e i quindici giorni successivi all’allentamento delle misure disposte dal Consiglio federale. Le aziende che accettano la soluzione di accordo acconsentono all’adeguamento dell’attuale prodotto assicurativo in essere. In questo modo, l’Helvetia garantisce trasparenza e chiarezza. I rischi aziendali correlati all’igiene quali salmonellosi o legionella rimangono assicurati, mentre non si opera più alcuna distinzione tra l’epidemia limitata in termini di spazio e tempo e una pandemia a livello globale. Sono altresì esclusi gli effetti di epidemie e pandemie.
 
Sicurezza per tutti gli interessati
La soluzione proposta garantisce sicurezza a tutti gli interessati: le aziende del settore gastronomico riceveranno un risarcimento in tempi rapidi. Questa soluzione di accordo infonde inoltre a tutti i clienti dell’Helvetia la certezza, che i loro premi sono tutelati da grandi rischi non calcolabili. Infine convertendo il prodotto in questione in un’assicurazione igiene, l’Helvetia ha la garanzia che non vi siano incomprensioni tra la società e il cliente riguardo all’esclusione dei danni imputabili a una pandemia. Per tutelarsi dal rischio di pandemia, che è assicurabile in misura limitata, occorrono nuove soluzioni, come quelle già previste per eventi imputabili a catastrofi, ad esempio i danni provocati da eventi naturali o gli incidenti nucleari, coperti da soluzioni di riassicurazione.
 
Ampio sostegno alle PMI
A causa dell’attuale situazione, l’Helvetia offre un sostegno ai suoi clienti aziendali ricorrendo a soluzioni molto variegate, semplici e pragmatiche. La società concede ad esempio la dilazione del termine di pagamento degli affitti e, su base individuale, la sospensione dei canoni locativi per determinati periodi nonché riduzioni degli affitti. L’Helvetia offre il suo aiuto per far fronte alla carenza di liquidità sospendendo le procedure di sollecito e messa in mora fino al 30 giugno 2020 per le fatture dei premi con scadenza a partire dal 1° febbraio 2020. La nostra azienda inoltre attiva immediatamente anche i pagamenti dei sinistri. I consulenti dell’Helvetia aiutano le PMI per quanto riguarda le richieste di aiuti statali e chiariscono le questioni giuridiche in collaborazione con il nostro partner Coop Protezione Giuridica. Il maggiore assicuratore svizzero nel ramo trasporti supporta i clienti aziendali in tutto il mondo in caso di blocco del trasporto merci e delle filiere di approvvigionamento. Tutte le misure adottate dall’Helvetia sono disponibili su www.helvetia.ch/corona.
 
 
Il presente comunicato stampa è disponibile anche sul sito web www.helvetia.ch/media.

Informazioni di contatto
Analisti
Susanne Tengler
Responsabile Investor Relations
 
Telefono: +41 58 280 57 79
investor.relations@helvetia.ch
Media
Jonas Grossniklaus
Senior Manager Corporate Communications & PR
 
Telefono: +41 58 280 50 33
media.relations@helvetia.ch
Downloads & Links
Raccomandare questa pagina