Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Come lavoreremo in futuro: l’Helvetia definisce una nuova forma di lavoro

In futuro l’Helvetia punterà su forme di lavoro flessibili, promuovendone l’applicazione. Le esperienze degli ultimi mesi hanno portato vantaggi ai collaboratori e all’azienda. Allo stesso tempo, le forme di contatto virtuali aggiuntive hanno riscosso un ampio consenso tra i clienti. Con l’introduzione sistematica del FlexOffice in futuro l’Helvetia consentirà di lavorare in viaggio e da casa, indipendentemente dal luogo e dall’ora. L’ambizioso obiettivo è chiaro: almeno il 30 percento del lavoro deve essere svolto in modo flessibile da casa o in viaggio.
25.06.2020
media-releases-fallback-image-sg-1.jpg

In futuro l’Helvetia punterà su forme di lavoro flessibili, promuovendone l’applicazione. Le esperienze degli ultimi mesi hanno portato vantaggi  ai collaboratori e all’azienda. Allo stesso tempo, le forme di contatto virtuali aggiuntive hanno riscosso un ampio consenso tra i clienti. Con l’introduzione sistematica del FlexOffice in futuro l’Helvetia consentirà di lavorare in viaggio e da casa, indipendentemente dal luogo e dall’ora. L’ambizioso obiettivo è chiaro: almeno il 30 percento del lavoro deve essere svolto in modo flessibile da casa o in viaggio.Da quando nel mese di marzo il Consiglio federale ha dichiarato la situazione straordinaria, l’Helvetia è stata estremamente coerente nel passare a forme di lavoro flessibili. Per alcuni mesi fino al 90 percento dei collaboratori dell’Helvetia ha lavorato da casa. Ne è emerso che i metodi di lavoro flessibili hanno effetti positivi a vari livelli: come evidenziato dai sondaggi, i collaboratori apprezzano questi modelli di lavoro. Le nuove forme di contatto attraverso i canali digitali e la consulenza online si sono rapidamente affermate tra i clienti e i processi operativi possono continuare a essere efficienti.  

Le forme di lavoro flessibili fanno parte della cultura dell’Helvetia

Le esperienze positive vissute negli ultimi mesi con il lavoro flessibile plasmeranno l’attività lavorativa quotidiana presso l’Helvetia anche in futuro. «La nostra quotidianità lavorativa è cambiata radicalmente. Ciò che in passato molti collaboratori, ma anche l’azienda, vedevano con scetticismo, è diventato una nuova routine quotidiana da un giorno all’altro», afferma Martin Jara, CEO Helvetia Svizzera.

Il Comitato di direzione Svizzera e la Direzione del Gruppo Helvetia hanno deciso che il FlexOffice dovrà essere ancorato nella cultura aziendale e svolto in media per almeno il 30 percento dai collaboratori in Svizzera. Il FlexOffice, termine che definisce la nuova flessibilità presso l’Helvetia, comprende il lavoro in viaggio e da casa, indipendente dal luogo e dall’ora. A tal riguardo, l’Assicurazione definisce le condizioni quadro quali il rispetto dei consueti orari di servizio o lo svolgimento delle riunioni di team concordate. 

«Siamo entusiasti della capacità con cui i dirigenti e i collaboratori hanno gestito i profondi cambiamenti degli ultimi mesi e di come si sono confrontati con la nuova situazione. Per noi era fondamentale sviluppare in breve tempo un atteggiamento chiaro. Oltre alla prospettiva dell’azienda, è essenziale anche un chiaro e personale approccio da parte dei collaboratori, quindi flessibilità e disponibilità al cambiamento da entrambe le parti», spiega Martin Jara. 

Flessibilità e responsabilità

Anche per Hamiyet Dogan, responsabile HR Svizzera, la flessibilità da parte di datore di lavoro e dei collaboratori rappresenta una situazione vantaggiosa per tutti. Mentre a seconda delle mansioni, della situazione personale e della struttura del team, i collaboratori possono lavorare in ufficio, da casa o in viaggio, l’Helvetia beneficia di collaboratori motivati e valorizzati che reagiscono in modo flessibile a favore dell’azienda e adattano il loro modello di lavoro alle esigenze attuali. 

«Non è indispensabile essere costantemente sul posto per lavorare insieme», afferma Hamiyet Dogan, «ma sono necessari un chiaro orientamento agli obiettivi, rigorosi meccanismi di gestione e forme di collaborazione all’interno del team adeguate alla situazione.» 

 
Il presente comunicato stampa è disponibile anche sul sito web www.helvetia.ch/media.

Informazioni di contatto
Media
Dominik Chiavi
Manager Corporate Communications & PR
 
Telefono: +41 58 280 50 33
media.relations@helvetia.ch
Raccomandare questa pagina