Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Crescita nel ramo Non-vita e bilancio robusto per Helvetia – le conseguenze del COVID-19 e l’effetto straordinario gravano sul risultato semestrale

A giugno Helvetia ha informato sulle conseguenze del COVID-19. Le affermazioni di allora continuano a essere pertinenti, senza variazioni. Nonostante il COVID-19, il portafoglio dei prodotti Non-vita si distingue per capacità di resistenza, con un combined ratio e una crescita ottimi alle spalle. Inoltre Helvetia registra un ammortamento una tantum a causa del riorientamento di un progetto per il rinnovo dello scenario di sistema. Questo effetto straordinario per circa CHF 40 milioni, al lordo delle tasse, comporterà una perdita semestrale di circa CHF 20 mln.
25.08.2020
media-releases-fallback-image-sg-1.jpg
Herzog & de Meuron Basel Ltd. / Helvetia Versicherungen / Erweiterungsbau West St. Gallen / Extension of Head Office, West Wing, St. Gallen, Switzerland
Come comunicato a inizio giugno, le conseguenze del COVID-19 influiscono sul risultato di Helvetia negli affari Non-vita. Gli ordini di grandezza comunicati all’epoca restano invariabilmente confermati. Per quanto riguarda il risultato degli investimenti, Helvetia registra un influsso negativo sul risultato del gruppo su bassi importi milionari a tre cifre al lordo delle tasse (netto, dedotte le partecipazioni alle eccedenze negli affari Vita). Poiché Helvetia classifica una parte consistente del portafoglio azionario come «a scopi commerciali», profitti e perdite confluiscono direttamente nel conto economico. Per evitare ulteriori perdite, nel momento di forti ripercussioni sui mercati azionari Helvetia ha adattato la strategia di copertura, puntando più sui titoli futures che sulle opzioni. Oltre alla protezione effettiva nei confronti di mercati ulteriormente in calo, questa strategia di copertura ha comportato per Helvetia una partecipazione limitata alla successiva ripresa dei mercati azionari.
 
Gli affari Non-vita mostrano una certa resistenza, nonostante il COVID-19
Nonostante le conseguenze del COVID-19, gli affari Non-vita mostrano segni di resistenza e un combined ratio netto nel primo semestre ben inferiore al 100%. Tutti i Paesi si rivelano redditizi. Complessivamente – come annunciato – le conseguenze della pandemia negli affari Non-vita portano a un onere netto per i sinistri nella fascia milionaria a due cifre (al lordo delle imposte). I pagamenti dei sinistri dovuti al COVID-19 sono stati registrati da Helvetia in prima linea per coprire sospensioni delle attività aziendali, nonché per le assicurazioni di assistenza e per i viaggi, soprattutto in Svizzera. Le cifre dei sinistri comprendono la soluzione di accordo presentata a maggio da Helvetia per le aziende svizzere del settore della gastronomia con esclusione in caso di pandemia nell’assicurazione epidemie. Questa soluzione di accordo è stata molto ben apprezzata. Finora ha infatti approvato oltre il 95% delle aziende colpite. L’attuazione efficace della soluzione di accordo crea sicurezza per i clienti e per Helvetia.
 
Effetto straordinario negativo una tantum: onere aggiuntivo sul risultato semestrale
Il risultato semestrale è inoltre influenzato dal nuovo orientamento di un progetto nel settore svizzero Non-vita, con conseguente ammortamento una tantum di circa CHF 40 mln. al lordo delle tasse. Nell’ambito dei progetti di digitalizzazione, Helvetia ha verificato approfonditamente l’orientamento del proprio portafoglio di progetti. Questo ha portato alla decisione di concludere un programma di sviluppo pluriennale per un totale rinnovamento del sistema back-end del ramo Non-vita, concentrandosi con ancora maggiore attenzione sulla digitalizzazione nel contatto con partner e clienti. In tal modo si tiene conto delle esigenze, ancora una volta nettamente cresciute negli ultimi mesi, verso un’interazione digitale nelle attività assicurative. Inoltre, un’ulteriore standardizzazione consente di continuare a migliorare l’efficienza dei processi nelle attività primarie.
 
Con questo effetto straordinario, nonché con le conseguenze del COVID-19 sul risultato degli investimenti e gli affari Non-vita, Helvetia registra tre effetti essenziali, eccezionali in questa forma, che portano a una perdita semestrale di quasi CHF 20 mln. Senza l’effetto straordinario Helvetia mostrerebbe un utile semestrale nonostante le conseguenze del COVID-19.
 
Crescita negli affari Non-vita nonostante il COVID-19
Come previsto, il volume d’affari si è sviluppato nonostante il COVID-19 e le correlate limitazioni alla vendita. Gli affari Non-vita hanno registrato per esempio una netta crescita, a cui hanno contribuito notevolmente, accanto alla Svizzera, anche gli specialty market e l’Europa. Come preannunciato, negli affari svizzeri Vita collettiva, l’introduzione di una nuova tariffa porta a un previsto calo dei premi a due cifre percentuali, motivo per cui il volume d'affari dell’intero ramo Vita rimarrà inferiore rispetto al periodo dell’anno precedente. Va notato che sia in termini di risultato sia per l’andamento del volume d'affari si sono rivelati efficaci la diversificazione di Helvetia con il segmento Europa quale secondo punto di appoggio e un rapporto equilibrato tra gli affari Vita e Non-vita.
 
Solvibilità e posizione di capitale restano solidi
Helvetia rimane solidamente capitalizzata. Secondo le stime, a fine giugno la quota SST continua ad attestarsi entro la banda di oscillazione target tra il 180 e il 240%.
 
Il risultato semestrale, compreso il consolidamento di bilancio di Caser, verrà pubblicato da Helvetia in data 15 settembre 2020.
 
 
Note
  • Oggi alle ore 9.00 (CET) si terrà una conference call in lingua tedesca per i giornalisti. Sarà possibile collegarsi a partire dalle ore 8.45 componendo i seguenti numeri:
    Svizzera/ Europa – +41(+41 ) 58 310 50 00
    Gran Bretagna – +44 (0) 207 107 06 13
    USA – +1 (1) 631 570 56 13
  • Alle ore 10.00 (CET) seguirà una conference call in lingua inglese per gli analisti. Sarà possibile collegarsi a partire dalle ore 9.45 componendo i seguenti numeri:
    Svizzera/ Europa – +41(+41 ) 58 310 50 00
    Gran Bretagna – +44 (0) 207 107 06 13
    ​USA – +1 (1) 631 570 56 13
  • Il presente comunicato stampa può essere letto anche all’indirizzo Internet www.helvetia.ch/media.

Informazioni di contatto
Analisti
Susanne Tengler
Responsabile Investor Relations
 
Telefono: +41 58 280 57 79
investor.relations@helvetia.ch
Media
Jonas Grossniklaus
Senior Manager Corporate Communications & PR
 
Telefono: +41 58 280 50 33
media.relations@helvetia.ch
Raccomandare questa pagina