Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Vino: come assicurare le vostre migliori bottiglie

Un buon vino non rappresenta solo un abbinamento azzeccato alle pietanze servite in occasione di una buona cena, bensì può trasformarsi in una vera e propria passione. Gli amanti del vino spesso conservano una sorprendente collezione di bottiglie pregiate in cantina che non vanno dimenticate al momento di stipulare l’assicurazione.

06 marzo 2020, testo: Isabella Awad e Giulia Rüegg, foto: iStock

Uomo in piedi in una cantina con una bottiglia di vino in mano.
Gli amanti del vino di solito hanno una grande collezione di bottiglie costose nella loro cantina. Pertanto, l'assicurazione non deve essere dimenticata.

Mentre il consiglio degli intenditori è quello di dimenticare per qualche anno in cantina le bottiglie di una buona annata, ciò di cui non dovreste mai scordarvi è di assicurarle. Il vino è incluso nell’Assicurazione mobilia domestica. È quindi importante che anche il valore della collezione enologica sia incluso nella somma dell’assicurazione mobilia domestica che copre i danni causati dall’acqua o da un incendio nonché i furti. Chi tiene un inventario aggiornato e corredato di fotografie, è ben equipaggiato in caso di sinistro.

Poiché il vino non è coperto dall’assicurazione oggetti di valore, è assicurato solo il suo prezzo di mercato ufficiale, non però il valore per l’intenditore o il collezionista, anche quando questo supera di gran lunga il valore di mercato.

Assicurazione ottimale con «all risks»

Considerate che a una collezione di vini pregiati possono succedere vari «incidenti» che non sono coperti dalla semplice assicurazione mobilia domestica. Ad esempio: è sufficiente una piccola disattenzione e la costosa bottiglia ci sfugge di mano o, peggio ancora, si rompe lo scaffale su cui è riposta l’intera collezione. Per questo tipo di sinistri è consigliabile stipulare il supplemento «all risks». I rischi non assicurati rimangono le oscillazioni di temperatura, gli influssi meteorologici e della luce nonché l’invecchiamento, il deperimento e il deterioramento interno.

Buono a sapersi: se uno degli «incidenti» soprammenzionati è imputabile a terzi, saranno questi ultimi, ovvero la loro assicurazione responsabilità civile, a rispondere del danno.

Vendita di vini come attività accessoria

La qualità e il prezzo del vino vengono stabiliti dal consumatore e dal produttore senza essere verificati dall’assicurazione. Anche un viticoltore a tempo parziale deve adeguare la somma dell’assicurazione mobilia domestica in base alla sua produzione e a uno stock di piccole dimensioni.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet