Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto

Utilizzo abusivo di carte di credito tramite e-mail di phishing: 5 consigli per prevenire il problema

Per raggiungere i loro obiettivi, i criminali informatici sfruttano il gran numero di ordini online generato dal coronavirus. La nuova ondata di cosiddetti attacchi phishing in atto dallo scorso ottobre (2020) ne è la riprova. I casi di utilizzo abusivo di carte di credito sono aumentati drasticamente da allora, e questa tendenza non accenna ad attenuarsi.

2 febbraio 2021, testo: Natascha Fabian, foto: Depositphotos

Kreditkartenmissbrauch
Non lasciatevi ingannare! Per carpire i dati delle carte di credito, i criminali usano e-mail ingannevoli dal contenuto apparentemente autentico.

Con la pandemia, il numero di ordini online è aumentato in modo esponenziale. Le condizioni sono dunque ideali per i truffatori, che infatti non esitano a sfruttare questo fenomeno per far circolare in rete le loro truffe volte a carpire denaro.

Cosa significa «phishing»?

I truffatori online, i cosiddetti criminali informatici, utilizzano siti web, e-mail o messaggi fraudolenti per tentare di accedere ai dati confidenziali di ignari utenti di Internet. Tali dati possono essere ad esempio le credenziali d’accesso agli account e-mail, i dati di login per accedere a determinate piattaforme (di vendita e aste), come eBay, e a portali e-banking o, più semplicemente, i dati delle carte di credito.

Il gran numero di ordini online facilita le truffe

Durante l’ondata di attacchi phishing in atto, migliaia di persone stanno ricevendo e-mail falsificate a nome di aziende di indubbia reputazione come la Posta o altri servizi di corriere. Nel messaggio vi informano che il vostro pacco non ha potuto essere consegnato perché bisogna pagare una differenza di CHF 2.99 rimasta in sospeso. L’importo deve essere pagato nel più breve tempo possibile, altrimenti il pacco sarà rispedito al mittente. Nel messaggio è incluso anche un link che rimanda a un falso sito web del servizio di consegna in questione. Chiunque clicchi sul link e paghi l’importo in sospeso con la sua carta di credito cade nella trappola dei truffatori. I criminali informatici utilizzano le informazioni inserite per addebitare ingenti somme sulla carta di credito utilizzata.

Cinque consigli per prevenire tali evenienze

Adottate cinque semplici misure per proteggervi da queste e-mail ingannevoli.

  • Controllate l’indirizzo e-mail del mittente. Nelle e-mail di phishing, il nome del mittente visualizzato sembra spesso affidabile, ma l’indirizzo e-mail stesso di solito non lo è.
  • Sul vostro computer o portatile, fate scorrere il mouse sui link dell’e-mail, ma senza cliccarci sopra. Con questa manovra potrete visualizzare, in basso a sinistra, l’indirizzo che si cela dietro il link. Fate attenzione agli errori di ortografia presenti nell’indirizzo Internet (URL) indicato.
  • Controllate l’ortografia del messaggio e-mail. Spesso i testi ingannevoli contengono errori di ortografia più o meno evidenti.
  • Se l’autore dell’e-mail utilizza tale strumento per inviarvi minacce o esercitare pressioni, dovreste cancellare il messaggio immediatamente.
  • Controllate regolarmente gli estratti conto della vostra carta di credito e della banca. Se notate qualcosa di strano, dovreste contattare immediatamente la vostra banca o la società emittente della carta di credito.

La protezione adeguata per qualsiasi evenienza

Nonostante tutte le misure precauzionali, la sicurezza assoluta non esiste e sussistono sempre determinati rischi residui. Nell’ambito dell’assicurazione mobilia domestica, l’Helvetia offre una copertura complementare ad hoc per le questioni informatiche. In questo modo potrete tutelarvi da eventuali utilizzi abusivi dei dati relativi ai servizi di e-banking o alla carta di credito. Inoltre la Cyber assicurazione copre i costi correlati a...

  • danni patrimoniali in seguito a un acquisto online generato da un attacco informatico;
  • ripristino dei dati digitali e dei software in seguito ad azioni criminali;
  • spese di cancellazione/modifica di contenuti lesivi della personalità (cyberbullismo);
  • abuso d’identità;
  • violazione dei diritti d’autore, dei diritti di denominazione e dei diritti del marchio da parte di estranei.

Assicurazione cyber

La vostra protezione dalle insidie di Internet: l’assicurazione cyber può essere inclusa come componente complementari dell'assicurazione mobilia domestica.

Si prega di verificare la connessione a Internet

Anche questo potrebbe interessarvi