Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Quale assicurazione paga in caso di vandalismo?

Cosa fare quando qualcuno imbratta le pareti di casa con dei graffiti? O quando i tifosi di calcio diretti allo stadio demoliscono il giardino davanti casa? E chi ne risponde? Philipp Götschmann, responsabile Danni materiali presso l’Helvetia, fornisce spiegazioni in merito.

8. Febbraio 2016, Testo: Olivia Valier, Foto: iStockphoto

Uno specialista rimuove i graffiti dal pavimento.
Arte o danni materiali? Coloro che non amano le irrorazioni sulla loro proprietà privata dovrebbero presentare un reclamo.

In caso di graffiti non bisogna perdere tempo a riflettere sul da farsi. Si deve chiaramente sporgere subito denuncia! Anche se nella maggior parte dei casi non sarà possibile trovare gli autori, la polizia consiglia di notificare il caso al fine di riconoscere le particolarità ricorrenti. Tuttavia, attualmente una sfida ancora maggiore è rappresentata dai tifosi in stato di ebbrezza e dai danni materiali, i rumori molesti e il littering che causano. I singoli si sentono forti grazie all’anonimato che mantengono nel gruppo, ma la chiave per il successo consiste proprio nel catturare i singoli complici, che all’improvviso non sono più così coraggiosi.

Chi risponde in caso di danni materiali?

Ormai rappresenta quasi la prassi che nel corso di dimostrazioni e manifestazioni si verifichino danni materiali. L’autorità preposta al rilascio delle autorizzazioni può imporre dei vincoli tassativi agli organizzatori, ma non ha tuttavia la facoltà di impedire lo svolgimento di un evento. In caso di danni materiali però non è né l’autorità preposta né l’organizzatore a risponderne. È necessario scovare i colpevoli, altrimenti i costi causati dai danni saranno a carico della persona danneggiata, a meno che non abbia stipulato una copertura assicurativa specifica.

Proteggere la proprietà dagli atti vandalici

L’Helvetia offre prodotti assicurativi con i cosiddetti moduli all-risk. «In questo modo, a fronte di un modesto supplemento di premio, è possibile proteggere la proprietà anche dagli atti di vandalismo e dai danneggiamenti dolosi», dichiara Philipp Götschmann, responsabile Danni materiali presso l’Helvetia. «Ovviamente chiediamo un risarcimento anche ai colpevoli, quando la polizia riesce a identificarli.»

Ricerca del colpevole e provvedimenti educativi

Attualmente il problema del vandalismo e degli ultras è molto marcato nell’ambiente degli eventi sportivi. Ad esempio a San Gallo i delinquenti vengono ripresi da videocamere fisse o mobili e poi identificati. In questi casi scatta il cosiddetto «processo breve». Il pubblico ministero ha 48 ore di tempo per arrestare una persona e lavorare al caso.

L’assicurazione responsabilità civile privata provvede dunque ai costi di riparazione di vetri rotti e auto demolite dal teppista catturato? Philipp Götschmann spiega chiaramente: «I danni causati intenzionalmente sono esclusi dalla copertura assicurativa. I colpevoli devono rispondere personalmente dei danni da loro causati. Condanniamo violenza e vandalismo, non li sosteniamo».

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet