Cookie Disclaimer

L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










Consigli dell'esperto
Clienti privati

Artas: come proteggere in modo ottimale le opere d’arte

Per chi punta sull’artista giusto, l’aumento di valore può essere considerevole. Il dinamismo sul mercato dell’arte fa aumentare i prezzi e le assicurazioni d’arte diventano più interessanti. Helvetia si è specializzata in questo campo.

2 marzo 2016, testo: Margrith Mermet, foto: Michael Sieber, Thun

Gli specialisti Helvetia consigliano i clienti anche in merito al trasporto professionale di opere d’arte.
Gli specialisti Helvetia consigliano i clienti anche in merito al trasporto professionale di opere d’arte.

Chi possiede opere d’arte, fa bene ad assicurarle; non solo i musei e i galleristi, bensì, a seconda del volume della collezione, anche i privati. «Un’assicurazione per opere d’arte ha un senso a partire da una somma assicurata di 200'000 franchi», spiega Edith Schneider, responsabile dell’assicurazione per opere d’arte Artas presso Helvetia. Le cifre inferiori vengono coperte dall’assicurazione oggetti di valore.

Esperti d’arte in tutta la Svizzera

Helvetia ha debuttato nel ramo dell’assicurazione d’arte nel 2015, con l’integrazione della Nationale Suisse. Può però contare sulla lunga esperienza degli specialisti del ramo della ex Nationale Suisse. «Helvetia si distingue per la sua competenza tecnica e affidabilità, qualità che la fanno apprezzare anche nel mondo dell’arte» spiega. Tra gli assicuratori ci sono anche storici dell’arte e tutti i membri del team vantano una lunga esperienza nel settore dell’assicurazione d’arte.

1500 opere d’arte contemporanea

L’esperienza si riflette anche nella grande collezione d’arte che negli anni la Nationale Suisse ha trasformato in una delle raccolte più importanti di arte svizzera contemporanea: 1500 opere di circa 400 artisti svizzeri. Si tratta per la maggior parte di quadri, disegni e fotografie, ma ci sono anche sculture. «Helvetia considera la cura della collezione e l’acquisto di nuove opere come un importante contributo alla conservazione della cultura artistica svizzera», spiega Edith Schneider. Anche Helvetia possiede un’importante collezione d’arte che conta circa 1000 opere.

Specialisti in casa propria

«Della nostra esperienza beneficiano anche i clienti», afferma Schneider. I vantaggi si traducono nella valutazione professionale degli oggetti d’arte che un privato, un museo, una fondazione o una galleria desidera assicurare presso Helvetia. Gli specialisti si occupano però anche di questioni di sicurezza e consigliano i clienti sulla protezione dal furto e dal furto con scasso. Segnalano ad esempio dove far restaurare un quadro in modo professionale, spiegano quali sono i fattori importanti per la conservazione, come imballare e trasportare in modo professionale un’opera d’arte.

I collezionisti privati possono ricorrere ai consigli degli esperti anche per la cura dell’inventario e per l’allestimento della documentazione dei beni della collezione: dati relativi al nome degli oggetti, materiale, dimensioni e stato di conservazione sono premesse per conservare gli oggetti in modo consono e anche per assicurarli.

Come assicurare l’arte?

Per stimare il valore di un oggetto d’arte e quindi calcolare il premio, gli esperti d’arte Helvetia si recano direttamente dai clienti. Se non esistono ricevute d’acquisto perché si tratta di beni ereditati, gli specialisti cercano opere simili e s’informano presso galleristi e case d’asta sul possibile prezzo. Al termine della ricerca, rilasciano una dichiarazione di plausibilità che indica la categoria di prezzo in cui si situa l’opera. In base a questo documento, verrà poi calcolato il premio. «In caso di danno parziale, il proprietario fa restaurare l’opera d’arte. Se dopo il restauro viene riconosciuto un valore minimo residuo, viene coperto da Helvetia.
Ciò che non può essere sostituito o indennizzato sono le emozioni legate all’opera d’arte. Un rischio residuo che nessuna compagnia d’assicurazione può coprire, ma che riflette la passione di molti collezionisti d’arte.  

Assicurazione per opere d’arte Artas

Assicurazione per opere d’arte Artas

L’assicurazione per opere d’arte Artas di Helvetia va oltre la pura e semplice copertura delle opere d’arte. Helvetia offre molto di più a collezionisti, musei e galleristi: il suo sostegno va dalla valutazione di un’opera d’arte all’allestimento di un inventario in caso di eredità fino alla consulenza in materia di sicurezza. Un servizio molto apprezzato nel mondo dell’arte, che distingue Helvetia dalla concorrenza.

Informazioni aggiuntive.  

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri Articoli