Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Guidare in autunno: cinque consigli, di cui dovreste fare tesoro

Nebbia, umidità e oscurità. Cinque consigli per guidare in maniera sicura anche in autunno. Anche se sulla strada dovesse sbucare all’improvviso qualcosa di inaspettato.

14 novembre 2019, testo: Jens Wiesenhütter, foto: Unsplash

Auto sulla strada in una foresta autunnale
In autunno è importante adeguare lo stile di guida alle condizioni dell’ambiente esterno.

Consiglio 1: ridurre la velocità

In autunno, ci sono diverse buone ragioni per togliere il piede dall’acceleratore! In caso di rovesci sussiste il pericolo di aquaplaning e il fogliame rende il manto stradale scivoloso. Mantenete sempre le distanze di sicurezza e ricordate che basta poco per far aumentare lo spazio di frenata: per esempio, viaggiando a 80 km/h la distanza di arresto può aumentare di ben 20 metri! Se doveste sbandare, seguite le istruzioni fornite dall’esperto del TCS Adrian Suter su blick.ch: effettuate una frenata a fondo e aspettate che il veicolo si fermi.

Consiglio 2: accendere i fari

In autunno inizia a far buio prima e la visibilità peggiora. Anche la nebbia non agevola certo il compito di chi è alla guida, inoltre non sempre i fari automatici commutano «autonomamente», passando dalle luci abbaglianti (diurne) a quelle anabbaglianti in presenza di nebbia. Accendete manualmente i fari anabbaglianti, per essere visti da tutti gli utenti della strada. Assicuratevi inoltre che non vi siano foglie appiccicate sui fari.

Helvetia newsletter

Per far sì che tutto vada per il verso giusto: abbonatevi subito alla nostra newsletter.

Consiglio 3: effettuare il cambio delle gomme per tempo

Le gomme invernali andrebbero montate prima della prima nevicata. Anche perché mostrano i loro vantaggi già a partire da una temperatura di 7 gradi, accorciando lo spazio di frenata, come illustrano le case automobilistiche. In genere vale la regola: da ottobre a Pasqua.

Consiglio 4: attenzione a foglie e rami

Chiunque posteggi sotto gli alberi in autunno lo sa: ritroverà l’auto coperta di foglie. Rimuovete tutte le foglie dalle prese d’aria e dal parabrezza. Se ostruiscono la ventilazione, i finestrini all’interno si appannano più rapidamente. In caso di tempesta, assicuratevi di non posteggiare sotto un albero. Anche una volta passata la tempesta, se i rami dovessero cadere, potrebbero danneggiare l’auto.

Consiglio 5: attenzione agli animali sulla carreggiata

In autunno gli incidenti che coinvolgono la selvaggina sono relativamente frequenti, soprattutto al crepuscolo. Prestate attenzione ai segnali stradali situati nei punti in cui si possono incontrare frequentemente tali animali e guidate più lentamente. Se gli animali si trovano sulla carreggiata: frenate, abbassate l’intensità dei fari e suonate il clacson se necessario. Evitate di scansare l’animale in modo incontrollato. In caso di collisione, mettete in sicurezza il luogo dell’incidente. I conducenti sono tenuti a notificare immediatamente gli incidenti in cui sono stati coinvolti animali selvatici, altrimenti sono perseguibili penalmente. Chiamate la polizia e aspettate l’arrivo dei poliziotti, dei guardiacaccia o dei cacciatori. Se possibile, non avvicinatevi all’animale, poiché costituirebbe un’ulteriore fonte di stress per lui.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet