Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Dove posso recarmi attualmente?

È nuovamente possibile intraprendere dei viaggi all’estero: le frontiere in Europa stanno gradualmente riaprendo e le restrizioni di viaggio vengono annullate. Tuttavia, in alcuni Stati gli spostamenti sono consentiti con qualche limitazione. Qui potete scoprire in quali Paesi è nuovamente permesso recarsi e a cosa dovreste prestare attenzione.

19 giugno 2020, testo: Natascha Fabian, foto: Deposit

La famiglia mette insieme la macchina.
L’Helvetia ed la ERV forniscono consigli importanti in vista della pianificazione delle vacanze.

Dal 15 giugno 2020 la libera circolazione fra la Svizzera e alcuni paesi dell’area Schengen è nuovamente consentita senza alcun divieto.

In quali paesi è possibile recarsi?

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha rimosso le avvertenze di viaggio per tutti i Paesi dell’area Schengen nonché per la Gran Bretagna. Tuttavia, anche all’interno dell’area Schengen alcuni Stati continuano a tenere chiuse le proprie frontiere oppure le riaprono con determinate limitazioni, come ad esempio l’obbligo di quarantena di 14 giorni dopo l’ingresso nel Paese. Chi pianifica le ferie a breve è tenuto a consultare le raccomandazioni di viaggio dell’UFSP e a chiedere ragguagli alle rappresentanze estere in Svizzera in merito alle singole disposizioni relative alla destinazione di viaggio.

Potete recarvi in questi Paesi

Fatevi un’idea delle possibili destinazioni per le vostre vacanze: l’assicurazione viaggi europea ERV, una consociata dell’Helvetia, ha stilato una lista contenente i Paesi senza avvertenze di viaggio né altri generi di restrizioni (in francese).

Copertura assicurativa illimitata in caso di nuove prenotazioni di un viaggio

Se prenotate ora un viaggio in un Paese che ha ripristinato la libera circolazione, siete di nuovo completamente assicurati grazie all’assicurazione viaggi dell’Helvetia, anche in caso di una seconda ondata di contagi e della reintroduzione di restrizioni di viaggio. La copertura assicurativa è valida anche qualora stipuliate subito una nuova assicurazione e prenotiate un viaggio. Potete trovare ulteriori informazioni in merito alle nostre prestazioni nel contesto del coronavirus nelle nostre FAQ sull’assicurazione viaggi.

Cinque consigli per il vostro viaggio

  1. Alla luce della situazione attuale, le restrizioni di viaggio possono mutare rapidamente. Prima della partenza, informatevi presso l’organizzatore del viaggio oppure presso l’ambasciata o il consolato relativamente a possibili modifiche alla libera circolazione nel Paese di destinazione.
  2. Al momento della prenotazione è consigliabile optare per condizioni di storno flessibili. Attualmente, molti organizzatori offrono già di prenotare senza alcuna commissione di storno o per la modifica della prenotazione.
  3. Chi ad esempio percorre più Paesi in auto deve informarsi relativamente alle disposizioni nei singoli Paesi. Potrebbero infatti sussistere restrizioni di viaggio in un Paese di transito fra la Svizzera e quello di destinazione.
  4. È importante altresì continuare ad attenersi alle norme igieniche. Portate con voi in ogni caso disinfettante e mascherine a sufficienza. 
  5. Prima della partenza, informatevi su possibili regole sulle misure di protezione durante il viaggio e nel Paese di destinazione. In alcuni luoghi, fra cui diversi aeroporti, sussiste l’obbligo di indossare mascherine.

Rimborsi per viaggi che continuano a dover essere annullati

Qualora abbiate già prenotato un viaggio che al momento della partenza continua a dover essere annullato, vale quanto segue: copriamo le spese di annullamento per i viaggi prenotati in data precedente al 13 marzo 2020 e che avrebbero dovuto essere effettuati entro il 31 luglio 2020 incluso, a meno che non vengano rimborsate dal relativo organizzatore. Questo principio si applica anche se l’organizzatore offre un’alternativa (ad es. un buono) di cui non si può usufruire per un motivo legittimo. Vi invitiamo a notificare il sinistro online o per telefono al numero +41 58 280 3000. Vi aiuteremo inoltre a presentare la relativa richiesta di rimborso all’organizzatore. Nelle FAQ sull’assicurazione viaggi potete trovare anche informazioni relative a viaggi programmati per agosto e settembre.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet