I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    ?
    La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto






Fuori casa
Viaggi

5 consigli su come pianificare il giro del mondo perfetto

Da tempo sognate di fare il giro del mondo e ora, finalmente, è giunto il momento. Tuttavia, chiunque pianifichi un soggiorno all’estero di lunga durata dovrebbe considerare in via preliminare alcuni aspetti. Ecco i nostri cinque consigli principali per il vostro giro del mondo.

31 luglio 2019, testo: Esin Ezer, foto: Unsplash

Una donna con uno zaino verde davanti a un grande tempio bianco.
Fare il giro del mondo richiede una buona preparazione.

Rilassarsi sulle spiagge di sabbia bianca hawaiane, scalare il Kilimanjaro o attraversare la Thailandia in sella a una moto. Il mondo è vostro. Una buona preparazione è tuttavia indispensabile. Ecco i nostri cinque consigli principali per iniziare il vostro giro del mondo in tutta tranquillità.

1. Meglio abbondare

Fate due copie di tutti i documenti (passaporto, tessere d’assicurazione, libretto delle vaccinazioni, prescrizioni per medicinali e occhiali, biglietti aerei, conferme d’albergo, carte di credito, ecc). Consegnate una copia a una persona di fiducia e portate con voi l’altra insieme a due foto tessere, conservandole separate dagli originali nel bagaglio. Salvate una copia in formato digitale di tutti i documenti anche sul vostro account di posta elettronica, in modo da potervi accedere da qualsiasi parte del mondo. In caso di furto di documenti, l’assicurazione viaggi copre diverse spese.

2. Passaporto = passepartout

Prima di partire, accertatevi che il vostro passaporto sia valido oltre la data del rientro. In alcuni Paesi è richiesto un periodo di validità più lungo della durata del soggiorno previsto. Spesso invece la validità deve essere di almeno sei mesi al momento dell’ingresso. Se viaggiate per un anno, il vostro passaporto dovrebbe quindi essere valido ancora per un anno e 6 mesi. Prendete anche in considerazione l’eventualità che il vostro soggiorno possa protrarsi involontariamente, ad esempio se vi ammalate.

3. Prelevare contanti in modo accorto

Le banche spesso addebitano dal due al cinque percento dell’importo per ogni pagamento con carta di credito come supplemento d’elaborazione e per il tasso di cambio. Per molte carte di debito, invece, di norma è dovuto un importo fisso pari a circa CHF 1.50 per ogni pagamento. Dovreste quindi pagare gli importi maggiori con una carta di debito e gli importi minori con una carta di credito. Anche quando prelevate contanti, spesso conviene utilizzare la carta di debito, grazie ai costi fissi, di norma pari a cinque franchi. Per le carte di credito, viene invece nuovamente addebitata una determinata percentuale dell’importo, tuttavia almeno 10 franchi.

4. Inseguire l’estate

Partire con meno bagagli è più confortevole. Quando pianificate l’itinerario cercate di scegliere Paesi che non presentano cambiamenti meteorologici estremi. Ad esempio, iniziate il vostro giro del mondo in Africa quando in Europa è estate e proseguite verso l’Australia attraversando l’Asia. Quando da noi inizia l’inverno, potete godervi la primavera in Oceania e poi proseguire per l’Argentina. Sulla strada verso nord fuggite dal freddo della Patagonia e rilassatevi ai Carabi, su spiagge bianchissime disseminate di palme, con vista su un mare verde smeraldo. Terminate il vostro giro del mondo nuovamente in estate, nelle grandi metropoli nordamericane.

5. La sicurezza prima di ogni altra cosa

Informatevi bene sulla situazione attuale nelle vostre rispettive destinazioni. Anche in Paesi considerati stabili, la situazione politica può mutare rapidamente. Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) fornisce informazioni sulla sicurezza all’estero e sconsiglia l’ingresso in presenza di particolari situazioni di pericolo. Se decidete di ignorare tali avvertenze, la vostra assicurazione viaggi non copre le spese sostenute a causa di una situazione d’emergenza. Prima di partire per un nuovo Paese, controllate pertanto se la situazione è stabile.

Assicurazione viaggi

L’assicurazione viaggi copre l’eventualità in cui si verifichi un imprevisto prima o durante il vostro viaggio. L’assicurazione Assistance è composta da quattro moduli che possono essere combinati individualmente in base alle vostre esigenze.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet