L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










Impegno
Sport

L’Helvetia Francia issa le vele

Persino i bambini conoscono il leggendario Tour de France, il maggiore evento ciclistico al mondo. Almeno altrettanto spettacolare è il meno noto Tour de France à la voile – il giro della Francia a vela. Quest’anno parteciperanno anche due imbarcazioni a vela sotto il marchio dell’Helvetia.

27 luglio 2016, testo: Jan Söntgerath, foto: Jean-Marie LIOT / ASO

Anziché attraversare il paese su due ruote, i partecipanti all’omonimo tour del leggendario evento ciclistico fanno il giro della Grande Nation su veloci e ultraleggeri trimarani a tre scafi. La 39° edizione di questo evento tradizionale porta i partecipanti dalla partenza nella città portuale del nord della Francia Dunkerque vicino al Canale della Manica, passando per Roscoff sulla costa atlantica, verso Marsiglia fino alla destinazione finale, Nizza, sulla Costa Azzurra. Durante le tre settimane della regata, 24 team percorreranno circa 600 miglia marine, che corrispondono a 1’111 chilometri – la distanza esistente tra Ginevra e Amburgo. In ogni tappa i velisti si battono il primo giorno in una competizione sulla costa e il secondo giorno in diverse competizioni presso uno stadio direttamente davanti all’area degli spettatori. Presso la località di partenza, a Dunkerque, e nell’ambito dell’ultima tappa, a Nizza, si svolgono diverse competizioni-esibizioni.

Il potere delle donne e una vittoria sorprendente

Anche l’Helvetia Francia issa le vele. E lo fa con successo: il team «Helvetia Blue» ha vinto la competizione sulla costa della quinta tappa, a Roses. Un successo sensazionale per lo skipper appena ventidueenne, Guillaume Piroulle, e il suo team. Ma anche «Helvetia Purple», il secondo team Helvetia, ha stupito tutti, e si tratta di un team composto da sole donne. La skipper Pauline Courtois ne va particolarmente fiera. Entrambe le imbarcazioni avevano un padrino importante: lo skipper francese Jeremie Mion è stato eletto da poco campione europeo della classe 470 e rappresenterà il suo paese ad agosto alle Olimpiadi di Rio.

Di fronte a milioni di persone

Non soltanto i due trimarani indossano l’abito Helvetia durante le regate, la facciata della sede principale dell’Helvetia Francia, a Le Havre, durante il Tour de France à la Voile è coperta da un enorme banner in look Tour de France à la Voile. Per l’Helvetia Francia questo evento è un’ottima occasione per presentarsi a milioni di persone come assicuratore di lunga esperienza specializzato in trasporti. Le regate hanno infatti riscosso un grandissimo successo: sono state trasmesse in 190 paesi, tra l’altro anche sui canali sportivi Eurosport e ESPN. In totale, 117 milioni di spettatori hanno seguito davanti agli schermi i duelli tra i trimarani davanti alla costa francese. Si può quindi dire, a buona ragione, che il Tour de France à la Voile fa concorrenza all’omonimo tour.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri articoli