I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
Impegno
Gioventù
Video

Premio Bosco protezione alpino 2016 a Georg Fritz

In occasione dell’undicesimo Premio Bosco di protezione alpino Helvetia, a Vandans (Austria) sono stati premiati i progetti della Baviera, Carinzia, Vorarlberg e Liechtenstein. Per i suoi meriti Georg Fritz di Möggers, Vorarlberg, si è aggiudicato il titolo di «padrino del bosco di protezione 2016».

27 gennaio 2017, video: Gallus Media / Meinrad Keel

Per la seconda volta la Comunità di lavoro delle società forestali dell’arco alpino (ARGE) ha conferito il titolo di «padrino del bosco di protezione». Quest’anno il premio è andato a Georg Fritz di Möggers, Vorarlberg, per i suoi meriti legati all’impegno a favore dei boschi di protezione. Georg Fritz ha infatti dimostrato un impegno in diversi ambiti, finalizzato a una pratica forestale e a un impiego del bosco nel pieno rispetto delle risorse. Da questo tipo di attività trae un grande vantaggio l’importante funzione di protezione del bosco. Il grande auspicio del nuovo padrino del bosco di protezione è quello di trovare un equilibrio nell’ambito della problematica bosco/selvaggina/caccia: si tratta di un desiderio che Georg Fritz è riuscito a realizzare con grande impegno, insieme ai suoi collaboratori, nell’ambito del «modello di caccia Möggers».

Per la gioia dei proprietari dei boschi e dei cacciatori sia il bosco giovane che la selvaggina godono di ottima salute: quest’ultima trae infatti grandi vantaggi da un bosco realizzato in modo ottimale dal punto di vista del pascolo. Molti escursionisti, provenienti sia dalla Svizzera che dall’estero, si sono recati in passato e tuttora si recano in «pellegrinaggio» a Möggers per ammirare i bellissimi e sani scenari boschivi. Georg Fritz può infatti essere considerato un pioniere della pedagogia forestale, grazie alla realizzazione, in passato, di un sentiero di educazione boschiva che univa informazioni e attività all’aperto. A distanza di diversi anni, ogni settimana questo sentiero continua a essere percorso con grande entusiasmo da molte famiglie.

Premiati i progetti della Baviera, Carinzia, Vorarlberg e Liechtenstein

Il premio Padrino del bosco di protezione è stato assegnato nell’ambito del «Premio Bosco di protezione alpino Helvetia». Il 20 gennaio 2017 a Vandans il consorzio di lavoro delle società forestali della Baviera, del Cantone dei Grigioni, della Carinzia, del Liechtenstein, di San Gallo, dell’Alto Adige e di Vorarlberg (società forestali dell’arco alpino ARGE) ha assegnato l’undicesimo Premio Bosco di protezione. In questo modo l’ARGE ha voluto premiare i progetti che si sono particolarmente distinti per il loro impegno a favore del bosco di protezione. Il premio è stato conferito nell’ambito delle tre categorie «progetti scolastici», «lavoro all’aria aperta, innovazione e partnership relative al bosco di protezione» e, inoltre, nella categoria «progetti di successo». La giuria ha inoltre deciso di assegnare un premio di riconoscimento. Hanno preso parte alla selezione per il premio 25 progetti e idee provenienti dall’Austria, dalla Svizzera, dalla Baviera e dall’Alto Adige.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri Articoli