I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
Impegno
Video

Piccard: «La fiducia? Più importante del coraggio»

Il 26 giugno 2016 Bertrand Piccard ha concluso ad Abu Dhabi il suo giro del mondo con l’aereo solare. Esattamente un anno dopo, questo scienziato, visionario e psichiatra, è intervenuto all'evento «TheTalk@TheStudio» di Ringier e dell’Helvetia, parlando di innovazione, paure e insuccessi.

29 giugno 2017, testo: Katarina Karadzic, foto: Thomas Lüthi

Con una vasta gamma di innovazioni e iniziative l’Helvetia si è avviata a orientare la sua attività assicurativa ricca di tradizione e di successo alle ormai mutate esigenze dei clienti e a sfruttare le opportunità offerte dalla digitalizzazione. Questi cambiamenti spingono a porsi domande e suscitano paure. Fin dove arrivare con la propensione al rischio? Quali sono le conseguenze di un fallimento? Quali opportunità si schiudono e quanto sono grandi i vantaggi? Bertrand, a colloquio con Christine Maier, ha risposto a queste domande durante il terzo evento «TheTalk@TheStudio» dell’Helvetia e di Ringier.

La straordinaria dinastia Piccard

Non tutte le famiglie possono affermare, parlando di sé, di poter annoverare pionieri ed esploratori nel corso di diverse generazioni. I Piccard possono farlo. Auguste Piccard raggiunse con un pallone aerostatico la stratosfera. Suo figlio Jacques Piccard, stabilì il record mondiale in immersione subacquea. E suo figlio Bertrand Piccard, a sua volta, ha fatto il giro del mondo in mongolfiera e con un aereo solare. E pensare che Piccard da adolescente soffriva di vertigini. «A 16 anni ho voluto provare il deltaplano. Era l’unico modo per superare questa mia paura», ricorda il cosiddetto global influencer.

Dare il massimo, pensare positivo

Esploratore per tradizione di famiglia, Piccard non aveva paura del nuovo, ma aveva paura dell’insuccesso. Questa paura lo ha accompagnato costantemente anche a bordo dei tre «Breitling Orbiter» e del «Solar Impulse». «Ma la paura di perdere un’opportunità era ancora più grande. Guardando indietro, volevo poter avere la certezza di aver dato il massimo», racconta Piccard. E continua: «Nell’aereo solare ho pensato più volte che il mio progetto sarebbe fallito. Ma sapevo che oltre agli insuccessi ci sono anche i successi e questa considerazione mi ha incoraggiato.» Questa certezza deve incoraggiare anche l’Helvetia a prepararsi per affrontare il futuro.

blog_talkatthestudio-jordan-6024

TheTalk@TheStudio

Dopo Thomas Jordan e il Principe Michael del Liechtenstein, al «TheTalk@TheStudio» è stato invitato Bertrand Piccard. La serie di eventi è stata ideata da Ringier e dall’Helvetia Assicurazioni. Su invito dell’ospite Marc Walder, CEO di Ringier, e del Dr. Philipp Gmür, CEO dell’Helvetia, volta per volta circa 70 ospiti assistono all’interno della sala stampa di Ringier a una conversazione della moderatrice Christine Maier con un ospite di altissimo livello del mondo della politica e dell’economia.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri articoli