L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










Impegno
Gioventù
Video

I giovani portano nuove idee al Palazzo federale

Il compito era chiaro: «Cambia la Svizzera!». Giovani di tutta la Svizzera hanno aderito a questa campagna e hanno inviato le loro idee su engage.ch. L’11 giugno, 18 partecipanti sono stati invitati al Palazzo federale e hanno discusso con alcuni parlamentari su come mettere in pratica le loro idee. Scoprite cosa vogliono cambiare i giovani nel Paese e come hanno reagito i politici.

23 giugno 2018, testo: Mirjam Arnold, foto: DSJ, video: Helvetia

Nella foto si vedono tutti i partecipanti (giovani e politici) al Palazzo federale.
Ragazze e ragazzi di tutta la Svizzera hanno visitato il Palazzo del Parlamento per sviluppare le proprie idee politiche con alcuni giovani deputati.

«Cambia la Svizzera!» era l’invito della Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani (FSPG). Molti giovani dai 14 ai 25 anni hanno risposto all’appello, in fin dei conti ne va del loro del loro futuro. «È un evento favoloso, che riunisce i giovani e la politica. E mi fa capire che per i giovani è molto interessante da un lato venirci a incontrare al Palazzo Federale, dall’altro naturalmente anche fare politica con le proprie idee, che noi possiamo portare direttamente nella politica», ha affermato Damian Müller. Il consigliere agli Stati del PLR del Canton Lucerna è stato molto contento della passione con cui i giovani hanno sviluppato le loro idee. 

Dagli sprechi alimentari al prestito per i disoccupati

I giovani si sono occupati soprattutto dei temi «ambiente», «mobilità» e «sociale». Concretamente si è discusso di sprechi alimentari e di soluzioni per il confezionamento dei prodotti, passando per le auto elettriche e le postazioni radar fino alla neutralità e al prestito per i disoccupati. Mirjam Bütikofer (25) è rimasta sorpresa dalla varietà delle proposte. Ha apprezzato il fatto che siano state tutte prese sul serio e discusse. Il progetto vuol dimostrare ai giovani che tutti coloro che si impegnano politicamente possono realizzare qualcosa.

Discutere con un consigliere nazionale davanti a un caffè

Anche il ventitreenne Sven Egloff è stato invitato a Berna. Era entusiasta all’idea di poter sviluppare le sue idee con un deputato. Il consigliere nazionale del PPD Marco Romano ha accettato la sua proposta riguardo agli incentivi per i veicoli elettrici. Si sono seduti a un tavolo, hanno bevuto un caffè e hanno discusso dell’idea. Per Sven il lavoro insieme è stato molto interessante: «Solo in quel contesto ho capito che spesso pur avendo un’idea per cambiare qualcosa, la realizzazione a Berna può essere molto difficile perché bisogna tenere conto di vari fattori come ad esempio le maggioranze.» Nel video scoprite come Sven ha avuto l’idea di incentivare i veicoli elettrici.

«Cambia la Svizzera!»

Partecipare attivamente

L’Helvetia si impegna con grande convinzione a favore di «Cambia la Svizzera!». «Il sistema di milizia svizzero è il fondamento della democrazia diretta e della cultura del dialogo in democrazia», ha spiegato Samuel Wernli, responsabile Public Affairs dell’Helvetia. «L’evento ha un grande valore», ha confermato il consigliere agli Stati Damian Müller. «È così che funziona il nostro sistema di milizia. Grazie a questi eventi i giovani vedono come lavoriamo noi politici e che molti politici parallelamente svolgono anche un altro lavoro.» Effettivamente i giovani hanno apprezzato molto il fatto che i deputati si siano presi del tempo per discutere delle loro proposte. Durante i colloqui, i giovani partecipanti hanno potuto farsi un’idea di come funziona la politica a Berna. Hanno vissuto in prima persona l’iter dello sviluppo e dell’attuazione di un’idea.

Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani (FSPG)

Grazie alla campagna «Cambia la Svizzera!» alcuni giovani svizzeri tra i 14 e i 25 anni hanno potuto inviare le loro idee e proposte politiche su engage.ch. Il progetto è organizzato dalla Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani (FSPG). La campagna ha l’obiettivo di coinvolgere un maggior numero di giovani nella politica svizzera. «Il sistema di milizia consente a ogni cittadino di impegnarsi, e questo evento offre ai giovani proprio la possibilità di partecipare alla politica senza essere iscritti a un partito», ha dichiarato Melanie Eberhard, presidentessa della FSPG. La Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani organizza a questo scopo eventi e progetti, grazie ai quali i giovani entrano in contatto con la politica svizzera. Ne sono esempi i Parlamenti dei Giovani o easyvote.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet