I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    ?
    La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
PMI
Cyber
Tecnologia

Il trojan Emotet e il ransomware Ryuk: una minaccia per molte aziende

Al giorno d’oggi il trojan Emotet costituisce una minaccia per molte aziende. Si tratta di un malware a cui basta un link o un allegato di una mail per rendersi piuttosto insidioso, dal momento che agisce in concomitanza con altri programmi dannosi, come ad esempio il ransomware Ryuk. Adottate ogni possibile contromisura per tutelare la vostra azienda dagli attacchi informatici.

30 gennaio 2019, testo: Natascha Fabian, foto: Helvetia

Un uomo e una donna discutono di attacchi informatici.
I criminali informatici attaccano le aziende con il malware più pericoloso oggi in circolazione, Emotet.

Considerato attualmente una delle minacce informatiche più pericolose a livello mondiale, questo trojan apre le porte del sistema ad altri software dannosi. Uno di questi è il ransomware Ryuk, che è in grado non solo di criptare i dati, ma anche di cancellare le relative copie di backup. 

Emotet si propaga via e-mail

Il trojan Emotet si diffonde principalmente mediante allegati di posta elettronica e file collocati su determinati siti web, a cui si accede cliccando su un link inviato tramite e-mail. I vettori di questi trojan sono soprattutto i file elaborati con il pacchetto Microsoft Office. Il nostro consiglio: non aprire allegati non richiesti e non scaricare file da siti web cui si è giunti tramite un link inviato per e-mail. L’avvertimento è valido anche quando il mittente della mail vi è noto o pare esservi noto, perché sappiate che per diffondersi Emotet utilizza gli indirizzi sottratti alle sue vittime, fra le quali potrebbero esserci anche i vostri clienti, i vostri fornitori oppure anche semplici amici. In caso di mail dubbie, conviene chiedere conferma al mittente.

Contromisure preventive

La formazione dei collaboratori è particolarmente importante per identificare, nella misura del possibile, le e-mail pericolose. E per sensibilizzarli, vi suggeriamo il nostro training gratuito dedicato al tema della sicurezza. Vi consigliamo di proteggere la vostra azienda adottando le seguenti misure preventive: 

  1. Installate sempre gli aggiornamenti e le patch di sicurezza Windows più recenti.
  2. Fate regolarmente delle copie di backup e custoditele su supporti esterni alla rete aziendale.
  3. Installate i dispositivi di sicurezza adeguati come gli antivirus o i firewall.
Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet