Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto

Parte 1: Colmare in modo mirato le lacune nella previdenza per la vecchiaia nell’AVS

Quali contributi per la previdenza per la vecchiaia possono essere versati nell’AVS, nella cassa pensione e nel terzo pilastro? Conoscendo le possibilità a disposizione, si possono evitare eventuali lacune specifiche e quindi ottimizzare la propria previdenza per la vecchiaia.

26 maggio 2021, testo: Martin Hügin, foto: iStock

In Svizzera, la previdenza per la vecchiaia si basa su tre pilastri: l’assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS), la previdenza professionale (LPP), comunemente chiamata anche cassa pensione, e la previdenza individuale volontaria nel terzo pilastro. Sommate insieme, le prestazioni di vecchiaia di tutti e tre i pilastri determinano in modo significativo la nostra previdenza per la vecchiaia. È dunque importante sapere quali contributi devono e possono essere versati a quale istituto. In questa serie suddivisa in tre parti vi forniremo alcune informazioni essenziali.

AVS – il primo pilastro

Tutti coloro che risiedono in Svizzera devono versare i contributi all’AVS, compresi i frontalieri che lavorano all’interno della Confederazione. La rendita AVS è finanziata attraverso detrazioni salariali per metà a carico dei dipendenti e per metà a carico dei datori di lavoro. In generale, per ricevere una rendita integrale bisogna aver versato i contributi, senza interruzioni, dal compimento del 20° anno di età fino al pensionamento ordinario. Se mancano alcuni anni contributivi la rendita viene ridotta. È importante quindi che soprattutto le persone senza attività lucrativa e gli studenti si registrino per tempo alla cassa di compensazione AVS e versino il contributo minimo annuo. Gli anni contributivi mancanti, infatti, possono essere compensati versando gli importi dovuti al massimo entro cinque anni.

Buono a sapersi

  • Contributo AVS minimo 2021: CHF 503.- all’anno
  • Versamenti volontari nell’AVS: Possibili solo in caso di anni contributivi mancanti e solo entro cinque anni.
  • Rendita AVS annua min./max. 2021: CHF 14’340.-/CHF 28’680.- (max. CHF 43’020.- per coppie sposate)
  • Prelievo anticipato della rendita AVS : Al massimo due anni prima del previsto con riduzione della rendita del 6,8% per ogni anno di anticipo.
  • Rinvio della rendita AVS:Al massimo per cinque anni con relativo aumento della rendita.

Stando ai dati dell’Ufficio federale di statistica

Nel 2019 la rendita AVS media dei nuovi beneficiari ammontava ad appena CHF 1’786.- al mese. Qui potete trovare maggiori informazioni a riguardo.

Helvetia Vorsorgecheck
Calcola ora la vostra lacuna previdenziale
Analizzate subito la vostra situazione previdenziale e scoprite come tutelare al meglio voi stessi e la vostra famiglia.
Si prega di verificare la connessione a Internet