I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    ?
    La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Previdenza
Risparmio
Pilastro 3a
Caso di decesso

Assicurazione vita: cos’è il privilegio ereditario?

Quello che molti ignorano: le assicurazioni sulla vita presentano un cosiddetto privilegio ereditario. La suddivisione dell’eredità non interviene in alcun modo sul pagamento della somma d’assicurazione. E anche il beneficiario può essere scelto liberamente, ma non in tutti i casi: una panoramica.

27 settembre 2019, testo: Esin Ezer, foto: Helvetia

Una donna svuota delle zucche con due bambini.
Le assicurazioni sulla vita presentano dei vantaggi per poter tutelare le persone giuste in caso di decesso.

Le assicurazioni sulla vita presentano un cosiddetto privilegio ereditario: ciò significa che le prestazioni in caso di decesso non rientrano nella successione. Vi sono tuttavia delle differenze, a seconda che si opti per un’assicurazione di puro rischio o per una soluzione combinata di risparmio e rischio.

Assicurazione di rischio

Con un’assicurazione di puro rischio, in caso di decesso la somma d’assicurazione definita da contratto viene erogata direttamente al beneficiario. Qualora quest’ultimo sia al tempo stesso un erede legittimo, questi ha diritto all’intera somma contrattuale, anche se rifiuta la successione a causa di sovraindebitamento. Il motivo di quanto sopra risiede nel fatto che le prestazioni dell’assicurazione sulla vita sono distinte dall’asse ereditario.

Assicurazione mista (risparmio e rischio)

Anche nel caso di un’assicurazione mista è possibile beneficiare del privilegio ereditario. Ma attenzione: se il beneficiario non è al tempo stesso un erede legittimo, gli eredi legittimi possono richiedere, sulla base di un’azione di riduzione, la loro porzione legittima dal capitale dell’assicurazione vita. La legittima è limitata al valore di riscatto.

Le assicurazioni sulla vita possono essere concluse in regime di previdenza libera (pilastro 3b) o di previdenza vincolata (pilastro 3a). Nel caso della previdenza libera, la scelta dei beneficiari è tuttavia più flessibile:

Previdenza libera (pilastro 3b)

Nel caso dell’assicurazione sulla vita nell’ambito della previdenza libera (pilastro 3b), è possibile scegliere liberamente il beneficiario. Quest’ultimo non deve figurare tra gli eredi legittimi, ma può essere, ad esempio, il proprio partner convivente.

Previdenza vincolata (pilastro 3a)

Nel caso della previdenza vincolata (pilastro 3a), per contro, i beneficiari sono stabiliti per legge. Hanno priorità il coniuge o il partner registrato.

Fissare un appuntamento per una consulenza

Qual è l’assicurazione sulla vita che fa al caso vostro? L’Helvetia vi aiuta a scegliere fornendovi un servizio di consulenza individuale.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet