I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
Ritratti
Clienti aziendali
Gioventù
Video

Start-up di successo: «Rap Genius» da Brooklyn

Sono intelligenti, sfacciati e ricchi sfondati: i tre fondatori del portale Internet «Rap Genius» vivono a New York il sogno che anche molti giovani tech-nerd svizzeri condividono.

18 settembre 2013, testo: Michaël Jarjour, video: Michaël Jarjour

Quando sul suo conto c’erano 15 milioni di dollari, Tom Lehman ha deciso di comprarsi dei nuovi pantaloni. Tanti e in tanti colori. Così almeno racconta la leggenda. La sede principale della sua società «Rap Genius» è all’epicentro del cool globale, a Williamsburg, nella Brookling imborghesita, New York. Mentre parla non è possibile riprendersi dal suo «swag», dalla sua accentuata «coolness», in parte studiata, ma sempre simpatica. Oggi, mentre parla con me, indossa degli short a fiori e gioca con la palla.

Il fatto che a quest’uomo siano stati concessi tanti soldi ha stupito più di qualcuno negli Stati Uniti. E che tutti questi milioni siano arrivati da due dei più famosi investitori in tecnologia del paese, ancor di più. Improvvisamente il progetto amatoriale, suo e dei suoi co-fondatori, era diventato una delle più quotate start up americane.

Dai semplici amatori fino a Snoop Dogg

L’idea è semplice: i geni del rap spiegano testi di rap. Sulla piattaforma chiunque lo desidera, ed è in grado di farlo, può annotare le righe dei testi di rap, spiegare i riferimenti a marchi, inserirli in un contesto storico oppure scrivere le storia di come sono nati i pezzi. In parti sono gli stessi rapper a farlo. Snoop Dogg, oggi Snoop Lion, è uno di questi.

Sembra che ogni mese siano 25 milioni le persone che visitano la pagina. Più del doppio rispetto all’inizio dell’anno. Ma si tratta comunque solo dell’inizio della loro azienda. Gli investitori della società Andreessen Horowitz vogliono ora che su «Rap Genius» si possano spiegare anche canzoni pop, poesie e testi di informazione.

Chiuso nudo in ufficio

Non è stato solo lo «swag» a portare questo progetto al successo. Tom Lehman e i suoi due co-fondatori, che hanno lasciato l’Università di Yale, si sarebbero spesso chiusi in ufficio per giorni e notti per lavorare al codice della pagina, completamente nudi, affinché non gli venisse l'idea di uscire. Ad un certo punto - ci sono voluti tre anni - hanno vietato a tutti, anche ai rapper, di portare droghe in ufficio, racconta uno dei dipendenti ridacchiando in occasione di una conferenza a San Francisco.

Tom Lehman e i suoi co-fondatori, nei quattro anni di sviluppo di «Rap Genius» hanno lavorato molto per dare al loro prodotto un’immagine «cool» e per guadagnarsi la fama di spavaldi. Anche se, quando ha scoperto che scrivo per Helvetia, Lehman mi ha detto: «Amo le assicurazioni!». Sono fondamentali, sin dall’inizio: «Hanno anche un effetto psicologico: le assicurazioni ti permettono semplicemente di concentrarti esattamente su ciò che è importante per la tua azienda».

Lothar Arnold è l’uomo dell’Helvetia, in grado di mantenere la mente libera per persone come Tom in Svizzera. Il suo consiglio ai fondatori di società è di non aspettare troppo: «Il tema delle assicurazioni deve essere radicato già a livello di business plan. Poco prima del "go to market" le soluzioni più adatte sono sempre abbastanza difficili».

Nella scelta delle assicurazioni si devono spesso prendere decisioni pesanti, perché prima di ricevere l'assegno da 15 milioni, i fondi sono spesso scarsi. Una previdenza per la vecchiaia ottimizzata per i fondatori spesso non è prevista, ma il prodotto deve essere assicurato. Cosa succede se il software provoca una perdita presso il cliente? O se il server è sovraccarico e il prodotto non è disponibile?

«In questo caso si dovrebbe pensare, nell’ambito dell’assicurazione di responsabilità civile verso terzi, anche a un ampliamento della copertura per danni conseguenti ad errori di programmazione.» Tutto ciò che riguarda l’esistenza deve essere assicurato, perché anche in questo caso resta ancora un rischio sufficiente, afferma Arnold. «L’innovazione è da un lato un’opportunità per diventare ricchi, dall’altro tuttavia anche un rischio di soccombere.»

«Rap Genius» è molto lontana dalla fine. Quest’anno hanno ingrandito i loro uffici, assunto altro personale e ogni giorno la pagina conta nuovi utenti. A Snoop Dogg in maggio si è aggiunta anche Sheryl Sandberg, la manager di Facebook. Per tutto questo ne è valsa la pena di correre il rischio di fondare un’azienda propria, afferma Tom. E di avere un lavoro che si ama. E naturalmente anche tutti questi nuovi jeans modello skinny.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri articoli