Cookie Disclaimer

L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










Ritratti
Clienti aziendali
Veicoli & Viaggi

Assicurazione trasporto: il viaggio di una centrale eolica

L’«Esperanza» ha un carico speciale a bordo: la nave della navigazione interna trasporta un intero impianto eolico da Rotterdam a Basilea. Qui, l’impianto verrà caricato su camion e percorrerà all’incirca altri 100 chilometri via terra. La meta: Mont Crosin nel Giura bernese.

19. November 2013, testo: Katrin Meier, fotos: Helvetia

Partita da Rotterdam, la nave cargo «Esperanza», lunga 110 metri, fa lentamente ingresso nel porto di Basilea. La sua stiva ospita quattro piloni, tre pale, il mozzo del rotore e la rispettiva gondola, incluso il generatore: un impianto eolico completo. I componenti più pesanti raggiungono le 60 tonnellate. Le pale pesano «solo» otto tonnellate circa; misurano però fino a 45 metri in lunghezza. La destinazione del carico è il Giura bernese, per essere precisi, il Mont Crosin, che dal 1996 ospita i più grandi impianti eolici della Svizzera.

Controllo del carico

L’«Esperanza» deve percorrere per ben quattro volte il Reno fino a che tutti i quattro impianti avranno raggiunto Basilea. Dalla fase di carico all’arrivo a destinazione, un trasporto di questo tipo va sorvegliato e documentato con la massima attenzione. Un perito indipendente controlla il carico in arrivo nel porto di Basilea per verificare l’eventuale presenza di danni, esamina i documenti necessari e garantisce che sia stato imbarcato in modo corretto. Ci vogliono quasi due giorni perché i singoli componenti degli impianti eolici vengano caricati e fissati a bordo dei veicoli per trasporti eccezionali.

L’assicurazione trasporto conviene

Non appena il carico è in viaggio, il perito ultima il suo rapporto e lo invia all’assicurazione trasporto, in questo caso l’Helvetia. Perché nel settore dei trasporti, perdite, furto e danni sono purtroppo pane quotidiano. Proprio nel caso dei trasporti oltreconfine, rintracciare l’autore del danno e costringerlo a pagare è estremamente difficile. Fortunatamente, nel frattempo, le centrali eoliche hanno raggiunto indenni il Mont Crosin e a breve forniranno elettricità all’intera regione.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri articoli