I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
Ritratti
Clienti aziendali

Stephan Hess, maestro dei colori

Un incendio in azienda? Stephan Hess non può immaginare di peggio. Ben assicurato con l’Helvetia, il maestro pittore gestisce a Pratteln l’impresa di lunga tradizione Paul Pfirter & Co. AG, dove si è fermato dopo anni di peregrinazioni. E lo fa con successo in un mercato molto competitivo.

23 dicembre 2015, testo: Margrith Mermet, foto: ad

A dire il vero voleva fermarsi solo per poco tempo. Quando nel 1999 Stephan Hess approdò alla Paul Pfirter & Co. AG di Pratteln appena diplomato, il suo obiettivo era quello di lavorarci come maestro pittore per uno o due anni, per poi ripartire con un bagaglio pieno di esperienze. «Ma l’azienda a conduzione familiare, la sua filosofia e i valori della fiducia e dell’amicizia vissuti concretamente mi hanno così colpito che sono rimasto», racconta. Circa dieci anni dopo, l’allora titolare dell’azienda a conduzione familiare di lunga tradizione è stato felice di trovare in lui un degno successore da porre alla guida della ditta.

Le tinte terrose comunicano sicurezza

Nella vita di Stephan Hess i colori giocano un ruolo importante: «Oltre a catturare lo sguardo, sanno risvegliare anche delle emozioni». Ama le tonalità naturali e quelle dai nomi esotici, quali argento champagne o rosso granata. «Le tinte terrose trasmettono sicurezza». Il bianco invece non gli piace: «Negli spazi bianchi avverto come un leggero brivido lungo la schiena».

Ormai Stephan Hess prende in mano i pennelli solo di rado: è impegnato infatti nel gestire con passione e intelligenza la Paul Pfirter & Co., che conta 80 dipendenti a tempo indeterminato e sette apprendisti. Proprio in occasione del centesimo anniversario dell’azienda, ha stabilito un record per l’azienda, con un incremento del fatturato pari al 28 per cento. «Non aspiro certo a batterlo», spiega Hess. Nonostante questo, il suo portafoglio ordini dei prossimi mesi è pieno. Qual è la sua ricetta segreta? «Non limitarsi a promettere qualità, ma offrirla veramente».

Rischi non assicurabili

La gestione di una delle più grandi imprese di pittura e verniciatura della regione di Basilea comporta anche dei rischi. «È il grande mercato a cui siamo esposti che detta i prezzi. Ci assumiamo un rischio finanziario elevato, che talvolta aumenta ulteriormente a causa di pessime procedure edilizie o di condizioni climatiche sfavorevoli». Sono cose che non si possono certo assicurare, sottolinea Stephan Hess. Sono invece assicurabili i danni che un pittore può causare ad esempio durante l’esecuzione del lavoro. «La nostra assicurazione RC aziendale copre i danni fino a 10 milioni di franchi». Per non dovervi ricorrere, la Paul Pfirter & Co. istruisce in modo mirato i propri collaboratori sulla condotta da tenere in cantiere o presso l’abitazione del cliente.

Un incendio sarebbe fatale

Eventuali perdite di reddito dovute a un’interruzione di esercizio colpirebbero duramente la Paul Pfirter & Co.. «La cosa più grave sarebbe vedere bruciare il nostro edificio assieme al magazzino, anche per i dati e i documenti cartacei che andrebbero persi», afferma con convinzione Stephan Hess. Oltre all’assicurazione stabili, la Paul Pfirter & Co. ha stipulato quindi un’assicurazione aziendale complementare, che permetterebbe di finanziare la gestione di una catastrofe di questo tipo con soluzioni provvisorie. «Dovremmo allestire il prima possibile dei container, configurare l’EED e garantire la gestione del magazzino e del materiale, in modo da essere di nuovo a disposizione dei clienti nel giro di 48 ore». Un pessimo scenario che si spera non debba mai verificarsi.

La Paul Pfirter & Co. AG è cliente dell’Helvetia.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri Articoli