I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
Ritratti
Clienti aziendali

Stampante 3D: dal fascino al modello aziendale

Da tre anni la società 4D Factory punta sulla stampante 3D. Il direttore Günter Berger prevede un futuro glorioso per questa tecnologia. Con l’assicurazione dell’Helvetia le sue costose apparecchiature lavorano senza troppi rischi.

4 dicembre 2015, testo: Fabian Weidmann, video: gabrielhuber.ch

Günter Berger ha sentito parlare per la prima volta delle stampanti 3D nel 2002 ed è rimasto affascinato da questa tecnologia e dalle sue possibilità di applicazione pressoché illimitate. Dopo dieci anni il suo entusiasmo è rimasto intatto, cosicché nel 2013 ha acquistato due stampanti 3D e ha fondato subito la sua seconda azienda, la «4D Factory». Data la sua formazione di polimeccanico, era consapevole che in un primo momento avrebbe utilizzato le stampanti solo come attività accessoria. Egli continua a praticare il suo core business con la società BLM Mechanik, specializzata nella produzione di complessi pezzi meccanici in metallo mediante procedure tradizionali.

Stampante 3D: un’apparecchiatura del futuro?

Anche dopo tre anni gli ordini di stampa restano scarsi, nonostante quello che Berger definisce l’«hype mediatico» intorno alle stampanti 3D. «Da un lato la tecnologia 3D non è ancora entrata completamente nell’industria, dall’altra la pressione dei prezzi dall’estero è molto elevata», motiva Berger. Attualmente la «4D Factory» sta lavorando a un ordine per la locale associazione di modellismo. Berger e la sua azienda vorrebbero permettere ai clienti di attuare un prodotto dalla sua fase di progettazione fino alla maturità di serie nel minor tempo possibile. «La stampante 3D è particolarmente indicata per la produzione di modelli e prototipi», spiega Berger.

Tuttavia il direttore delle due aziende resta ottimista, nonostante la difficile situazione di partenza: è convinto che le stampanti 3D svolgeranno un ruolo importante in futuro, non solo nell’industria, ma anche in settori quali ad esempio la medicina. Già oggi le stampanti 3D producono tessuti simili alla pelle. Gli scienziati stanno inoltre portando avanti ricerche su materiali per la riproduzione di ossa e articolazioni. Durante il processo di stampa il materiale viene sovrapposto strato per strato, il che consente di produrre con precisione anche oggetti complessi con un unico processo.

Senza rischi grazie all’assicurazione

L’affascinante tecnologia e la sua personale convinzione spingono Berger a continuare a investire una parte delle sue risorse nelle stampanti 3D e ad approfondire il suo know-how. «Forse un giorno tutto questo ripagherà», afferma. Non crede invece che le stampanti 3D potranno sostituire l’attuale produzione dei componenti per l’industria; piuttosto la stampa 3D sarà in grado di integrare gli attuali processi.

Da poco Berger ha stipulato presso l’Helvetia per le sue due apparecchiature un’assicurazione Stampanti 3D, che in caso di sinistro rimborsa non solo il danno alla stampante, ma si fa anche carico dei costi per il prodotto di stampa danneggiato, per il materiale grezzo divenuto inutilizzabile e copre le spese supplementari conseguenti all’interruzione d’esercizio. In questo modo Berger può lasciarsi andare al suo entusiasmo senza grandi rischi e continuare a sperimentare nuovi prodotti per i suoi clienti.

Stampanti 3D

Assicurare le stampanti 3D

L’Helvetia è il primo assicuratore a offrire l’Assicurazione stampanti 3D, che copre non solo i danni alla stampante 3D, ma anche i danni al prodotto stampato, alla materia prima e i danni patrimoniali.

Assicurazione stampanti 3D

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri articoli