I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
Sinistri
Clienti aziendali

Rottura condutture dell’acqua: quando paga l’assicurazione?

Non succede di rado che si rompano le condutture dell’acqua, provocando enormi danni a stabili e strade. Come si risanano i danni causati dall’acqua? E chi paga? Un caso di San Gallo per gli esperti di sinistri dell’Helvetia.

4 febbraio 2014, testo: Jan Söntgerath, foto: Aziende comunali di San Gallo / Katrin Meier

Solo nel 2013 la città di San Gallo ha dovuto combattere più volte con la rottura di condutture dell’acqua. I «colpevoli» di queste rotture sono noti: condutture dell’acqua ormai usurate che si rompono ad ogni minima sollecitazione. Dal punto di vista della responsabilità civile per i danni rispondono fondamentalmente le aziende comunali di San Gallo. «In casi di questo tipo in genere sono coinvolte più parti, quindi è importante trovare il più rapidamente possibile una soluzione consensuale con tutti gli interessati», spiega Heinz Sturzenegger, Responsabile del team Danni corporali/responsabilità civile presso l’Helvetia. Inoltre in caso di danno sarebbe necessario valutare una serie di componenti come il valore a nuovo e valore venale (ammortamento) di un oggetto o di una cosa.

Un cratere enorme sull’incrocio

L’ultima rottura alla conduttura dell’acqua di inizio agosto 2013 ha dilavato a tal punto la Rorschacher Strasse da causarne la fenditura. In mezzo all’incrocio si è aperto un enorme cratere. Ora tutto sembra risolto, almeno in superficie. I proprietari di un immobile vicino hanno invece dovuto constatare, in seguito all’accaduto, una costante umidità in cantina e hanno informato l’Helvetia. Insieme a un rappresentante delle aziende comunali di San Gallo, il proprietario dell’immobile e un esperto, Heinz Sturzenegger ha provveduto a un’ispezione sul posto.

Dal punto di vista dell’assicurazione la perizia deve chiarire in particolare se il danno è stato causato dalla rottura della conduttura oppure se si tratta di un difetto dell’edificio. Nel primo caso, infatti, deve pagare l’assicurazione dell’autore del danno, nel secondo caso l’assicurazione del proprietario. Talvolta, tuttavia, è difficile persino per un perito esperto fare la giusta valutazione. È per questo che l’Helvetia ha chiamato Florin Zai. «Gli ispettori di sinistri indipendenti come lui godono di una credibilità maggiore tra tutte le parti coinvolte», sottolinea Heinz Sturzenegger.

Sul posto con parole e fatti

Florin Zai è indipendente e dispone di una pluriennale esperienza nelle perizie di danni agli stabili. Il suo occhio attento e l’impiego di strumenti tecnici gli permettono di esprimere rapidamente un parere: l’umidità che si è creata è senza dubbio legata all’allagamento causato dalla rottura della conduttura. Consiglia di impermeabilizzare il muro dall’esterno con del calcestruzzo filtrante e di rivestirlo non appena sarà completamente asciutto. Una soluzione che trova tutti d’accordo. «Ne è valsa la pena far intervenire l’esperto», sintetizza Heinz Sturzenegger e aggiunge con un sorriso: «Spero che l’opera di risanamento proposta duri nel tempo – altrimenti tra due mesi sono di nuovo qui.»

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri articoli