Cookie Disclaimer

L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










work@helvetia
Clienti privati
Abitazione & Proprietà

Sul luogo dell’incendio con l’ispettore Bernard

Gli ispettori sinistri sono in prima linea. Esaminano i danni, , salvano i beni non danneggiati, assistono a drammi e talvolta li vivono. Il loro lavoro consiste nel risolvere i problemi dei clienti. Un lavoro che amano. Uno di loro è Jérôme Bernard di Attalens FR.

29 settembre 2016, testo: Isabella Awad, foto: Michael Sieber

L’esperto sinistri dell’Helvetia Jérôme Bernard ispeziona un danno.
Jérôme Bernard: «Grazie all’assicurazione, dopo aver subito una disgrazia le persone ricevono nuovamente una prospettiva. Amo questo aspetto del mio lavoro.»

«Il fuoco è la cosa peggiore. Gli oggetti e gli arredi carbonizzati diffondono nell’aria quel tipico odore pungente. E non è soltanto il fuoco a provocare danni, bensì anche l’acqua e la schiuma di spegnimento. Per noi è soltanto parte della nostra quotidianità lavorativa, ma sono perfettamente consapevole del fatto che i danneggiati hanno vissuto un dramma. Spesso, sin dalla prima visita sul posto porto con me un esperto esterno che si occupa di far pulire e asciugare i luoghi.

Non piangere insieme al cliente

Voglio sostenere i miei clienti, ma non piangere con loro. Anche quando l’accaduto mi tocca profondamente. Il motto ‹fast, friendly and fair› descrive perfettamente il nostro atteggiamento. Evito di dare istruzioni ai clienti, bensì propongo loro possibili soluzioni. La durata della procedura non dipende però da me, bensì ad esempio anche dall’assicurazione stabili cantonale. Per risolvere un caso, possono volerci anche due anni.

Quando manca il denaro per la ricostruzione

Uno dei problemi maggiori con i quali siamo confrontati è la sottoassicurazione: recentemente mi sono intrattenuto con un cliente al quale mancavano 300'000 franchi per ricostruire la sua casa. Una brutta situazione. Spesso le persone comprano qualcosa e dimenticano – non intenzionalmente – di adeguare la loro polizza. Ma nella maggior parte dei casi di sinistro troviamo una buona soluzione. Grazie all’assicurazione, dopo aver subito una disgrazia le persone ricevono nuovamente una prospettiva. Amo questo aspetto del mio lavoro.»

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri articoli