Cookie Disclaimer

L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










work@helvetia
Clienti privati

«Un consulente deve saper stare con la gente …»

Christof Schwarber lavora dal 1996 presso l’Agenzia generale Rheintal. L’odierno Agente generale ha iniziato la sua attività lavorativa come apprendista di commercio. Anche dopo 21 anni Christof Schwarber è ancora affascinato dalla sua attività di consulente alla clientela.

26 gennaio 2018, testo: Christof Schwarber (Helvetia), foto: braincom.ch

Christof Schwarber, Helvetia, Christoph Kägi, GM Rechtsanwälte, Werner Marent, Provida Management Services AG e Andreas Bruderer, Bruderer Wohnen, sorridono di fronte alla macchina fotografica.
Christof Schwarber con i suoi clienti Christoph Kägi, GM Rechtsanwälte, Werner Marent, Provida Management Services AG, e Andreas Bruderer, Bruderer Wohnen.

«Appena iniziato il mio apprendistato ho capito subito che avrei voluto diventare un consulente alla clientela. Già all’epoca collaboravo volentieri con le altre persone, volevo costruirmi una rete di contatti e mi piacevano gli orari di lavoro flessibili. Serbo dei gran bei ricordi del mio apprendistato di commercio, in particolare mi sono piaciuti i diversi campi formativi e le manifestazioni a cui ho partecipato, grazie ai quali ho potuto conoscere molti collaboratori provenienti da tutta la Svizzera. Di questi contatti, instaurati allora, usufruisco ancora oggi in parte sotto forma di relazioni commerciali o con i clienti. Concluso l’apprendistato ho lavorato come pianificatore di marketing con attestato professionale federale e presso l’Helvetia ho proseguito il mio percorso di specializzazione conseguendo il diploma di consulente alla clientela.

Il cliente riveste un ruolo centrale

Anche dopo 21 anni presso l’Helvetia continuo a vendere le nostre soluzioni assicurative con lo stesso entusiasmo di sempre. Oltre a poter gestire l’attività di vendita un consulente deve saper stare in mezzo alla gente e andarci d’accordo. Questa premessa non si è modificata nel corso degli anni. Rispetto a qualche tempo fa sono invece notevolmente cambiati i miei strumenti di lavoro. Grazie agli smartphone e ai tablet, durante i colloqui con i clienti posso facilmente accedere a tutti i dati di cui ho bisogno e soddisfare le loro richieste in tempi molto più rapidi.

Mi diverte confrontarmi con le domande poste dai miei clienti che forse, grazie ai miei consigli, possono risparmiare sui premi o, in caso di sinistro, fruire di un supporto più rapido. La fiducia in me riposta e la gratitudine che mi dimostrano sono per me fonte di grande motivazione.

Routine con diverse eccezioni

Anche se il processo di consulenza alla clientela è in parte ripetitivo, i clienti si differenziano gli uni dagli altri rendendo il mio lavoro molto vario. In qualità di consulente alla clientela ho modo di conoscere gli strati più disparati della nostra società. La mia professione è particolarmente stimolante, soprattutto quando ho l’opportunità di accompagnare i miei clienti lungo le varie tappe della loro vita, dalla gioventù fino al pensionamento».

La vostra opportunità nel Servizio esterno: diventate consulenti alla clientela dell’Helvetia, una professione con buone prospettive per il futuro. Scoprite qui come.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet

Altri Articoli