I cookie e i cookie di terze parti sono attivati su questa pagina per offrirvi il miglior servizio possibile e per fornirvi informazioni e offerte. Utilizzando i siti web di Helvetia voi accettate e acconsentite il trattamento dei dati da parte di Helvetia. Per ulteriori informazioni, incluso come disabilitare i cookie, consultare l'Informativa sulla privacy.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
work@helvetia

«&Vai, ciò che aspetto da me e dai miei collaboratori ogni giorno».

Angel Guirao è il responsabile delle assicurazioni veicoli a motore per i clienti privati e lavora da oltre 28 anni all’Helvetia. Nell’intervista ci racconta le soddisfazioni vissute per quasi 30 anni, di come applica nella routine quotidiana il lavoro flessibile e cosa ne pensa di «&Vai».

6 settembre 2018, testo: Employer Branding, foto: Helvetia

Un uomo ride in piedi in una stanza bianca.
Angel Guirao si sente a casa presso l’Helvetia: nei quasi 30 anni di lavoro è sempre stato molto soddisfatto dei compiti svolti.

Chi sei e quale mansione svolgi all’Helvetia? Qual è stato il tuo percorso?

Mi chiamo Angel Guirao e sono il responsabile delle assicurazioni veicoli a motore per i clienti privati. Sono stato assunto all’Helvetia nel 1990, quindi più di 28 anni fa. In questo modo ho percorso quasi tutte le tappe che hanno caratterizzato il cammino dell’Helvetia negli ultimi 30 anni: dalle deregolamentazioni alle integrazioni di altre compagnie, dalle migrazioni di dati ai piccoli e grandi sviluppi IT, di prodotti e tariffe. Non manca davvero niente, pensate che ho persino sperimentato il primo PC in servizio all’Helvetia. Ho sempre lavorato nel reparto veicoli a motore, perché questo campo mi è piaciuto fin dal primo giorno. Qui le novità non mancano, il lavoro è variegato e il mercato è molto interessante e flessibile. In altre parole, questo è il posto che fa per me!

Perché sei rimasto così a lungo all’Helvetia?

Semplice, perché non ho trovato niente di meglio. Qui mi sento come a casa, e, anche se può sembrare patetico, l’Helvetia è parte di me. Sono qui da tanto tempo e mi sento ancora a mio agio, quindi non riesco a immaginare nient'altro. In questi quasi 30 anni ho potuto affrontare svariate sfide. Ho avuto un sacco di nuove mansioni e così piano piano ho fatto strada partendo dal basso. Per me però c’è una cosa fondamentale e molto importante: ho sempre saputo meritarmi la fiducia dei superiori e dei miei collaboratori, in più ciò che faccio mi dà grande soddisfazione. Ora ho un lavoro molto interessante con alle mie dipendenze collaboratori in gamba e motivati, ecco perché non ho mai sentito il bisogno di cambiare.

Ci puoi spiegare succintamente in cosa consistono il tuo lavoro e le tue mansioni?

Io e i miei 17 collaboratori gestiamo tutte le pratiche occorrenti per i veicoli a motore dei clienti privati dell’Helvetia. Tra i miei compiti c'è quello di fare da guida ai collaboratori e assicurarmi che siano motivati e rimangano tali, che facciano progressi e svolgano il proprio lavoro ricavandone soddisfazioni. Inoltre, insieme ai miei collaboratori, faccio sì che i nostri prodotti e le nostre tariffe si ritaglino una posizione di riguardo sul mercato e che i nostri processi siano semplici e chiari.

Che mansioni svolgono i tuoi collaboratori?

Gestiscono la sottoscrizione e l’espletamento delle pratiche dislocati in un team a San Gallo e l’altro a Friborgo. A loro compete la sottoscrizione dei rischi e la verifica delle assicurazioni e delle condizioni per le possibili polizze. Inoltre, abbiamo un team che si occupa dello sviluppo di nuovi prodotti e che effettua ricerche di mercato, determina le tariffe, genera nuove idee per futuri prodotti e aggiorna i sistemi informatici. Abbiamo oltre 400 000 clienti con un’assicurazione veicoli a motore Helvetia. Il nostro obiettivo è reagire tempestivamente alle richieste dei clienti, elaborarle e garantire che ricevano una polizza nel più breve tempo possibile.

Quali risvolti ha &Vai nel tuo lavoro quotidiano presso l’Helvetia?

Mi piace lo slogan, perché rappresenta ciò che mi aspetto ogni giorno da me e dai miei collaboratori. Stando con le mani in mano non si ottiene niente, soprattutto nel contesto attuale in cui il mercato dei veicoli a motore vive continui rivolgimenti. È molto importante quindi restare flessibili, essere curiosi e non fermarsi mai. È altresì importante avere il coraggio di utilizzare appieno le nostre competenze e di spingerci fino ai limiti, in quanto l'elemento principale è il pragmatismo, l'orientamento al profitto e il coraggio. Ecco perché condivido appieno questa campagna.

Secondo te, perché &Vai è la mossa giusta che l’Helvetia deve compiere?

Lo slogan ha centrato in pieno la questione: l’industria dell’assicurazione deve evolvere &Vai ha per me proprio questa valenza. Bisogna dirigere lo sguardo in avanti e affrontare e vincere le sfide che ci vengono poste. In qualità di dirigente bisogna anche avere coraggio e fiducia nei propri collaboratori e spingerli ad agire in modo indipendente senza però ostacolare il loro operato.

Come si configura il lavoro flessibile nella vita lavorativa di tutti i giorni?

Nel mio campo questo è difficile, perché molti dei miei collaboratori sono assegnati alle agenzie generali e devono essere reperibili in determinati momenti. Le agenzie generali sono nostre clienti, ed è il nostro compito essere sempre a loro disposizione. Pertanto, avere un orario di lavoro flessibile non è per niente facile. Non abbiamo ancora scoperto come possiamo attuarlo in modo generalizzato, ma ci stiamo lavorando.

&Vai

&Vai designa l’attuale campagna di branding dell’Helvetia. Informatevi sull’Helvetia come datore di lavoro.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet