Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Dal programma Trainee all’ufficio del CEO

A partire da quest’estate, due dei nostri trainee sono diventati gli assistenti strategici del CEO Svizzera, Martin Jara, e del presidente della Direzione del Gruppo, Philipp Gmür. Abbiamo chiesto sia agli ex tirocinanti Hannes Müller e Christof Reichmuth che ai loro nuovi superiori come sono giunti all’impiego fisso e quali sono le loro prime impressioni in merito al nuovo lavoro.

18 agosto 2020, testo: Senada Kadic, foto: Helvetia

Christof Reichmuth e Philipp Gmür.
Christof Reichmuth ha recentemente riassunto il suo primo giorno di lavoro in veste di assistente strategico di Philipp Gmür in una story su Instagram.

«Devo impegnarmi a fondo ed è proprio quello che volevo».

Christof Reichmuth, assistente strategico del CEO Philipp Gmür a San Gallo

Dopo aver conseguito il master all’Università di Zurigo, non sapevo esattamente per quale azienda avrei voluto lavorare a lungo andare. Così ho deciso di iscrivermi a un programma Trainee dell’Helvetia. Una volta terminato questo percorso, l’intento era quello di restare, a patto che il lavoro e il contesto fossero di mio gradimento. Allo stesso tempo, sapevo che grazie ai miei buoni voti e all’impegno profuso finora, avevo anche diverse altre opportunità. Qualche mese prima della fine del mio percorso formativo ho iniziato a consultare gli annunci di lavoro, soprattutto quelli dell’Helvetia. Quando ho saputo del posto vacante per la posizione di assistente del CEO Philipp Gmür a San Gallo, ho subito pensato che poteva trattarsi di una buona opportunità per entrare a far parte dell’Helvetia. Ho quindi inviato la mia candidatura e sono stato invitato a un colloquio. I collaboratori del reparto Risorse umane sono stati sinceri con me: il mio profilo non era completamente in linea con le aspettative per quella posizione; per questo ho illustrato dettagliatamente le mie precedenti esperienze in un colloquio supplementare. Così sono riuscito a convincere tutte le persone coinvolte del fatto che vanto un notevole bagaglio di conoscenze e che sono molto motivato. Passo dopo passo, abbiamo avuto modo di conoscerci meglio. Cerco sempre di valutare le mie possibilità in modo realistico. Sapevo che all’inizio vi erano ancora molti altri concorrenti, quindi la gioia è stata grande quando ho saputo che mi avrebbero assegnato il posto di lavoro in questione. Dopo le prime settimane nella mia nuova posizione devo ammettere che l’inizio è stato molto impegnativo, una sorta di salto nel buio. Mi stanno mettendo a dura prova ed è proprio quello che volevo. Philipp Gmür è sempre molto impegnato, però ho avuto modo di incontrarlo già un paio di volte: ammiro molto il suo modo di mantenere la calma nonostante i ritmi frenetici e i mille impegni e come non rinuncia mai a una buona dose di umorismo nell’affrontare la giornata lavorativa.

«Nel limite delle nostre possibilità, vogliamo offrire ai tirocinanti la possibilità di fare carriera in seno all’Helvetia».

Philipp Gmür, CEO del Gruppo

In qualità di compagnia di assicurazioni leader sul mercato, siamo consapevoli del fatto che per continuare ad avere successo dobbiamo investire costantemente nei nostri collaboratori. Per questo motivo incentiviamo sistematicamente i nostri collaboratori, aiutandoli a progredire. Grazie ai nostri interessanti programmi Trainee, attiriamo nuovi talenti, altamente qualificati. Chi frequenta un programma Trainee svolge un percorso formativo su misura in ambito professionale all’interno di vari reparti aziendali. Il management non resta ovviamente all’oscuro dei risultati conseguiti dai nostri tirocinanti. Vogliamo promuovere in modo sistematico e fidelizzare a lungo termine le nuove leve che si impegnano per portare avanti progetti interessanti e contribuiscono al successo dell’Helvetia. Sono contento che siamo riusciti ad assegnare il ruolo di assistente strategico a Christof Reichmuth. Durante il suo programma Trainee ha già assistito la direzione di Smile e Medicall, ha acquisito le sue prime e importantissime esperienze sul mercato lasciando il segno. Sono molto lieto di avere Christof nel mio team.

Hannes Müller nel suo ufficio.
Hannes Müller nel suo ufficio in veste di nuovo assistente strategico del CEO Martin Jara.

«Hannes saprà trovare la sua strada all’interno dell’Helvetia».

Martin Jara, CEO Svizzera

Per me da un lato è importante coinvolgere i nostri collaboratori nell’ulteriore sviluppo della nostra azienda e, dall’altro, desidero fornire un sostegno mirato al loro sviluppo professionale. Sono convinto del fatto che oggi le aziende possano compiere i progressi necessari, solo permettendo ai loro collaboratori di fare un’ampia gamma di esperienze e di contribuire con il loro punto di vista e i loro punti di forza individuali. In tal senso, i nostri programmi Trainee offrono una base eccellente. Danno modo ai neolaureati di acquisire una vasta gamma di esperienze e richiedono il loro impegno in un’ampia varietà di compiti. Si tratta di un inizio perfetto per persone altamente qualificate e motivate. Hannes Müller ne è un esempio eccellente. Da subito, ha dimostrato che, grazie al percorso formativo svolto e ai suoi vari interessi, può fornire un valido contributo alla crescita dell’azienda, creare valore aggiunto e «crescere» ulteriormente. Completa in modo ideale il nostro team e farà strada in seno all’Helvetia.


«Sono felice di dare una mano a Martin Jara in veste di sparring partner».

Hannes Müller, assistente strategico di Martin Jara, CEO Svizzera, Basilea

«Sono sincero: dopo la laurea in economia aziendale volevo prima di tutto assolvere un programma Trainee per conoscere i diversi settori aziendali e assumermi presto varie responsabilità. Il tipo di azienda era per me meno importante. Ho sempre trovato interessante il mondo delle assicurazioni, ma solo quando mi sono iscritto al programma Trainee mi sono reso conto di quanto mi piacesse lavorare per l’Helvetia». Anche allora, dopo il colloquio per il programma Trainee, ho avuto un buon presentimento. La formatrice professionale mi ha subito offerto di darci del tu, facendomi percepire il suo rispetto e la sua considerazione. Ho trovato questo approccio informale molto piacevole. Sono lieto di aver avuto l’opportunità di passare direttamente a un impiego fisso come assistente strategico di Martin Jara. Appena ho sentito del posto, sapevo che avrei dovuto candidarmi. Dopo le prime settimane nel mio nuovo ruolo, posso affermare che mi sento molto a mio agio nel nostro team. Martin Jara mi sembra un superiore a dir poco esemplare. È estremamente competente e il suo modo di gestire i collaboratori mi impressiona. Grazie alla sua cultura del feedback riesce a motivare molto le persone. Sono lieto di potergli dare una mano in varie questioni imprenditoriali e strategiche in veste di sparring partner e non vedo l’ora di fare molte altre esperienze.

Programma Trainee

Desideri assolvere anche tu un programma Trainee nella nostra azienda?

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet