L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










Studenti et Diplomati

Avete completato con successo l’anno di assessment o avete già conseguito il bachelor o il master? Informatevi sulle nostre possibilità di collaborazione!
Studenti e diplomati

Formazione

«Iniziativa personale, responsabilità e autonomia – valori che ci stanno molto a cuore.»

Studiate presso una scuola universitaria o un’università, vi interessa il mondo delle assicurazioni e desiderate farvi una prima panoramica o entrare nel mondo professionale assicurativo?

Informatevi qui sulle nostre offerte formative per studenti e diplomati.

Contatto per studenti/diplomati: Sarah Müller, specialist next.generation@helvetia, telefono 058 280 4487.

Ritratto

«L’autonomia è il vostro asso nella manica, sin dall’inizio.»

michaela-huser

Nome: Michaela Huser

Formazione: Insurance Trainee Program

Luogo di lavoro: Basilea  

Perché hai deciso di partecipare a un Insurance Trainee Program presso l’Helvetia?

Dopo un percorso di studi molto vario che mi ha portato a conoscere materie quali l’economia politica, la politica e l’economia aziendale, l’Insurance Trainee Program mi è sembrato il modo ottimale per entrare nel mondo del lavoro. Questo programma mi dà la straordinaria possibilità di lavorare in vari reparti dell’Helvetia e di avere così una visione completa di quello che è il settore delle assicurazioni. Il fatto poi di poter comporre autonomamente i tre moduli in funzione dei miei interessi mi ha colpito in modo particolare. Da lungo tempo, inoltre, mi stimola il principio della solidarietà e, di conseguenza, il funzionamento del settore assicurativo. L’Helvetia, una compagnia di assicurazioni ricca di tradizioni e che gode di grande fiducia nell’ambito della società, offre le migliori condizioni per entrare nel mondo delle assicurazioni.

 

Qual è ad oggi il momento che più ti è rimasto impresso?

Un momento che ad oggi ricordo sempre volentieri sono stati i tre giorni del seminario «fit for insurance» tenutosi presso l’Università di San Gallo. Un seminario intensivo, ma assolutamente entusiasmante. Durante il seminario, oltre a una panoramica completa sul settore delle assicurazioni ci è stata data anche la possibilità di prendere i primi contatti con persone di vari settori delle assicurazioni. È così che ho capito quanto variegato, complesso ed entusiasmante sia questo mondo.

 

Vuoi descriverci le tue attività / le tue mansioni?

Il primo modulo lo svolgo nella divisione Sviluppo degli affari e del mercato del settore di mercato Previdenza imprese. I compiti che svolge questa divisione sono molteplici e variano in funzione dei progetti e delle stagioni. Tra le altre cose, è mia responsabilità occuparmi di osservare il mercato, sia quotidianamente che a lungo termine, e di monitorare la concorrenza. Aiuto inoltre i colleghi del mio team a svolgere i lavori di manutenzione e ottimizzazione delle piattaforme elettroniche, i lavori di analisi e di definizione delle strategie e a organizzare eventi.

 

Secondo te, quali sono i presupposti per seguire con successo questo percorso di formazione?

Il più importante, secondo me, è l’interesse per il settore delle assicurazioni, accompagnato dalla volontà e dalla motivazione di conoscere questo settore. Poiché sia il programma che i tre moduli possono essere strutturati in modo individuale, di importanza fondamentale per portare a termine con successo il programma sono anche l’iniziativa personale e la curiosità. Nell’organizzazione dei moduli i trainee vengono supportati dalla Gestione nuove leve, per trovare il modulo che meglio si confà ad ognuno bisogna però conoscere in prima persona le varie divisioni e i vari settori. E per questo bisogna anche aprire da soli l’una o l’altra porta.

daniel-signer

Nome: Daniel Signer

Formazione: Insurance Trainee Program

Luogo di lavoro: San Gallo  

Vuoi descriverci brevemente le tue attività e mansioni?

Ciò che facciamo in generale e che rende estremamente interessante tutte le attività che svolgo è seguire tre prodotti assicurativi nel corso dell’intero ciclo vitale. Da un lato ci occupiamo della gestione dei prodotti, ed è così che abbiamo per esempio messo a punto la nostra assicurazione per impianti fotovoltaici. Però ci occupiamo anche della loro distribuzione, in tutte le sue fasi: andiamo dai clienti, li acquisiamo, ne analizziamo le richieste. Siamo così alla costante ricerca di soluzioni che vadano anche al di fuori delle classiche CGA*. Abbiamo una certa libertà. Facciamo l’underwriting dei casi più complessi e in caso di sinistro siamo sempre presenti. Si tratta di un lavoro molto entusiasmante, per questo la mia giornata è anche molto varia. Sono molto felice, ora, di poter svolgere queste stesse attività come mia «funzione» anche al termine del mio Insurance Trainee Program.

 

Sei spesso presente al momento del piazzamento di un prodotto, hai da fare con diverse persone e devi mettere in atto tutte le tue conoscenze. Dove hai acquisito tutte queste conoscenze?

Learning by doing. Non ci capisco niente di tecnica. Davvero, all’inizio non avevo la più pallida idea di cosa si trattasse. Non sapevo nemmeno la differenza tra fotovoltaico e impianto solare, e tanto meno sapevo che ci fosse una differenza. Il mio capo diceva: «Se non ti butto nell’acqua profonda non imparerai mai a nuotare.» E allora sono andato anch’io a fare visita ai clienti. Ho osservato come funzionavano le cose e in tempi abbastanza rapidi sono stato in grado di fare le cose da solo. Poi ho seguito un’introduzione di un mese nel settore dell’assicurazione di cose. È stato molto intenso, ma utile.

 

Cosa ti ha sorpreso positivamente – cosa ti piace di più?

L’umanità. È qualcosa che ho percepito già durante il primo colloquio di presentazione. Si entra e ci si dice «ciao». Quando si entra nell’Helvetia ci si sente subito bene. Le persone hanno un buon legame reciproco, aspetto di cui si deve avere cura. È una cosa molto positiva, che mi piace tanto.

 

Prima hai parlato di libertà; alla libertà è legata spesso la responsabilità. Apprezzi la responsabilità che ti viene assegnata?

La quantità di responsabilità è perfetta. Già nel mio precedente posto di lavoro avevo imparato a essere responsabile delle mie mansioni e a non avere mai nessuno col fiato sul collo. È chiaro che libertà e responsabilità vanno di pari passo. Quando comincio a lavorare in un posto nuovo, voglio sempre assumermi una certa responsabilità in tempi brevi. È infatti motivante sapere di essere responsabile di qualcosa. Così se ne esce qualcosa di positivo, sono io il responsabile, e lo sono anche se le cose vanno male.

 

* Condizioni generali d'assicurazione  

Futuro

Ingresso nel mondo professionale dell’Helvetia

Con la nostra offerta rivolta agli studenti delle scuole universitarie siamo alla ricerca del personale dirigente e specializzato di domani. Grazie a un’ampia formazione nel corso dell’anno come tirocinante o di specializzazione durante un tirocinio, avete la possibilità di concentrarvi su campi di attività idonei e di acquisire competenze specialistiche.

Possibilità di perfezionamento

In qualità di datore di lavoro all’avanguardia, l'Helvetia punta sulla formazione e il perfezionamento. Potrete frequentare corsi interni in diversi settori aziendali, oppure attività di perfezionamento esterne ampiamente supportate.

Raccomandare questa pagina