Cookie Disclaimer

L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










I boschi di protezione a Glarona Sud

I boschi di protezione a Glarona Sud

Il bosco di protezione a Glarona Sud

Il bosco, coprendo il 31% della superficie del cantone, contraddistingue in modo essenziale il paesaggio del Glarnerland.

Nel cantone alpino di Glarona, il bosco, con la sua azione di protezione contro i pericoli naturali, assume una grande importanza. Nei pendii scoscesi iniziano quei processi che possono minacciare i centri abitati, gli impianti e le strade sottostanti e quindi anche la popolazione che vi abita. Un bosco ben curato è di gran lunga la misura più conveniente per difendersi dai pericoli naturali. Esso protegge dalla formazione di valanghe così come anche dalla caduta di massi, frane e colate detritiche. Il bosco riduce inoltre il pericolo di piene, poiché gli alberi aumentano la capacità di ritenzione dell’acqua del terreno, assorbono essi stessi acqua e la rilasciano solo in un secondo momento.

L’Helvetia supporta il programma di promozione Abeti bianchi nel canton Glarona

Gli abeti bianchi sono gli alberi più imponenti in Svizzera. Un abete bianco può raggiungere i 57 m di altezza e i 350 anni di età. Oggi, in vari luoghi, gli abeti giovani non riescono più a diventare così grandi e a raggiungere questa età, non da ultimo a causa del forte carico dei morsi degli animali selvatici nella fase della crescita. Essi stanno via via scomparendo dai boschi. Attualmente nel bosco di Glarona meno del due percento degli alberi nello stadio giovane sono abeti bianchi, con tendenza alla diminuzione.
Per questo ora gli abeti bianchi sono sostenuti in maniera mirata dal comune di Glarona Sud.
L’abete bianco è indispensabile per la stabilità dei nostri boschi di protezione.
Grazie all’apparato radicale che giunge in profondità, alla ridotta predisposizione al bostrico, alla grande importanza per la biodiversità e alla longevità che lo contraddistingue, esso potrebbe sopravvivere al cambiamento climatico.

Qui trovate informazioni dettagliate in merito alle aree rimboschite nella regione di Glarona sud.

L’Helvetia donerà per l’intera regione di Glarona Sud 10’000 alberi. Tutti gli altri alberi donati da terzi attraverso il Passaporto dell’albero saranno piantati separatamente nell’area del Chappeliwald.

Avviso di sicurezza per gli amici del bosco di protezione:

Le regioni in cui l’Helvetia ha piantato gli alberi sono descritte sul nostro sito web e possono essere visualizzate attraverso un link che rimanda a una carta geografica. I boschi di protezione sono situati generalmente in posizioni scoscese ed esposte, talvolta difficili da raggiungere. Non è nell’interesse dell’Helvetia Assicurazioni né delle autorità forestali responsabili consentire l’accesso dei visitatori ai boschi di protezione. Nel loro interesse vi preghiamo di evitare di recarvi personalmente nei boschi di protezione. A noi sta a cuore la loro sicurezza e la loro salute. Il numero progressivo e le firme sul Passaporto dell’albero confermano soltanto che l’Helvetia ha finanziato gli alberi alle autorità forestali competenti e che questi sono stati effettivamente piantati. I piccoli alberi appena piantati non dispongono di una numerazione individuale. A tutti coloro che desiderano recarsi in un bosco di protezione e sono interessati a ricevere le relative informazioni tecniche consigliamo i percorsi dei boschi di protezione creati sull’intero territorio svizzero e sostenuti dall’Associazione Svizzera d’Assicurazioni.

www.bosco-protezione-uomo.ch

Raccomandare questa pagina