Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto

Joris Zahnd, Co-fondatore della Swiss Drone League

30.04.2020, foto: privati
swiss-drone-league-zahnd

In che modo la crisi causata dal coronavirus ha colpito la vostra impresa?

Dalla sua fondazione, circa un anno e mezzo fa, le competizioni di droni della Swiss Drone League hanno entusiasmato oltre 145’000 spettatori in diretta sul posto, 110’000 spettatori in streaming e altrettanti telespettatori. Ora questa storia di successo è stata bruscamente interrotta dal coronavirus: infatti le prime 2 gare della stagione 2020 previste a San Gallo e Lugano hanno dovuto essere rimandate all’anno prossimo.

Cosa fa per se stessa nella situazione attuale?

La situazione attuale è molto difficile. Ma adoro le sfide: come imprenditore ciò mi procura una positiva sensazione di felicità che mi stimola a intraprendere ulteriori azioni.

A cosa si dedicherà con piacere una volta che la situazione si sarà risolta?

Non vedo l’ora di offrire ai nostri sponsor (che in questi tempi difficili si stanno dimostrando molto solidali), ai piloti e agli spettatori nuovamente immagini spettacolari della «Formula E dei cieli». E non vedo l’ora di portare insieme a segno nuovi successi.