Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Bosco di protezione «Giura» (JU)

Bosco di protezione Giura panorama

Il bosco di protezione nel Giura

Le foreste del Giura svolgono una funzione prevalentemente di protezione a livello del controllo delle acque e della prevenzione dell’erosione.

È soprattutto nelle zone delle cluse, luogo di passaggio e di insediamento industriale, che le aree boschive sono più vulnerabili ai fenomeni naturali (inondazioni, caduta massi).

Consapevoli di questo stato delle cose, già nel 1755 i principi vescovi di Basilea emisero un’ordinanza intesa a instaurare una gestione durevole delle foreste del Giura. Tale ordinanza ebbe un impatto notevole sulla gestione forestale dell’epoca, sia in Svizzera che all’estero, e può essere definita la prima legislazione forestale degna di questo nome. Più tardi fu Xavier Marchand, nativo della regione e nel 1855 primo professore di silvicoltura al Politecnico federale di Zurigo, a ispirare, con il suo «Mémoire sur le déboisement des montagnes» (Trattato sul disboscamento delle montagne), la legge federale del 1848.

I boschi di protezione del Giura coprono circa un terzo della superficie boschiva del cantone. Si sviluppano per lo più nei luoghi poco accessibili e la loro gestione è stata trascurata per molti anni. È per questo che attualmente sono oggetto di rimboschimento e di cure nel quadro di vari programmi di silvicoltura. Anche se di norma i boschi si rigenerano naturalmente, in molte zone è necessario orientare la crescita delle giovani foreste con l’aiuto di interventi complementari di piantumazione di natura stabilizzatrice.

L’esempio mostra come la presenza di boschi di protezione intatti possa evitare o ridurre al minimo gravi danni economici. Benché tutto ciò possa apparire molto lontano da noi, bisogna rendersi conto che la nostra è una società sempre più fragile, sempre più dipendente dalle infrastrutture, dalle vie di comunicazione e soprattutto dall’approvvigionamento energetico. In questo, i boschi di protezione ci offrono un aiuto.

Qui trovate informazioni dettagliate in merito alle aree rimboschite nella regione dello Giura.

L’Helvetia fa dono di 10’000 alberi nel Giura. Tutti gli altri alberi donati da terzi con il passaporto dell’albero vengono piantati separatamente nel settore "Sous le Rochet" al di sotto di Vellerat.

Raccomandare questa pagina