Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





Bosco di protezione «Obvaldo» (OW)

Bosco di protezione Obvaldo panorama

Bosco di protezione nel cantone d'Obvaldo

I boschi di protezione salvaguardano la popolazione, le sue infrastrutture e i suoi valori dai pericoli naturali gravitazionali. Questa è solo una delle svariate funzioni essenziali che il bosco svolge. Affinché i boschi di protezione riescano a proteggerci a lungo termine e in modo efficace da processi pericolosi quali cadute di sassi, valanghe, inondazioni, frane e colate detritiche, si cerca di realizzare un bosco a più livelli, con diverse altezze e differenti specie di alberi.

Per ottenere o preservare a lungo termine questa condizione, nella maggior parte dei casi serve una coltivazione mirata dei boschi di protezione. Grazie a interventi di cura e mantenimento il terreno boschivo può ricevere un maggiore irraggiamento solare, quindi più luce e più calore. Nei vuoti creati può trovare spazio la prossima generazione di alberi e anche le piante che restano hanno a disposizione più spazio per crescere. Di conseguenza gli alberi sfruttano maggiormente il proprio potenziale di crescita anche per il loro irrobustimento e sviluppo orizzontale.

Per il ringiovanimento, ove possibile, si lavora con semenzali germinati spontaneamente dagli alberi in loco. Soprattutto nei boschi di protezione a maggiore altitudine occorre però molto tempo affinché si avvii in modo naturale un ringiovanimento promettente. Di conseguenza a volte le piantumazioni nei boschi di protezione vanno considerate come interventi mirati al raggiungimento dell’obiettivo e soprattutto come un risparmio di tempo. Quindi gli alberelli piantati possono raggiungere più rapidamente una dimensione tale da garantire un’efficace protezione dai pericoli naturali.

Qui trovate informazioni dettagliate in merito alle aree rimboschite nella regione di Obvaldo.

L’Helvetia donerà per l’intera regione d'Obvaldo 10’000 alberi. Tutti gli altri alberi donati da terzi attraverso il Passaporto dell’albero saranno piantati separatamente nell’area del Sitenwald.

Raccomandare questa pagina