Cookie Disclaimer

L’Helvetia utilizza i cookie, per offrirvi il miglior servizio possibile e potervi presentare informazioni e offerte. Utilizzando la nostra pagina web dichiarate di accettarne l’uso. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati e sui cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
    La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto










I fondi previdenziali come finanziamento promosso dallo stato

La proprietà d’abitazione riveste una notevole importanza in Svizzera. Ecco perché lo Stato promuove l’acquisto e la costruzione di abitazioni a uso proprio. Potete impiegare i fondi della previdenza in modo mirato per il finanziamento della vostra casa.

Promozione legale

La legge federale sulla promozione della proprietà d'abitazioni permette di utilizzare i capitali provenienti dall’intero ambito della previdenza professionale (LPP) per il finanziamento di una casa ad uso proprio. Per ottenere informazioni sul vostro avere di libero passaggio disponibile vogliate rivolgervi all’istituto di previdenza del vostro datore di lavoro. Stabilirete quindi voi stessi se e come impiegare i mezzi a vostra disposizione.

Prelievo anticipato?

Una parte dell’avere di vecchiaia può essere prelevata anticipatamente per il finanziamento della propria casa. Ma attenzione: il prelievo anticipato va dichiarato al fisco e influisce inoltre sulle prestazioni previdenziali. Esso comporta infatti riduzioni delle prestazioni in caso di pensionamento, invalidità e decesso, che possono comunque essere adeguatamente compensate. Chiedete a noi.

Alternativa: costituzione in pegno

Il capitale previdenziale può ugualmente essere costituito in pegno, conteggiandolo quindi alle condizioni più vantaggiose (tasso d’interesse agevolato) applicabili a una prima ipoteca. In questa prospettiva i presupposti sono la disponibilità di capitale proprio nella misura minima del 20 percento, nonché l’ammortamento nella misura del 65 percento del valore di mercato, tramite una polizza di assicurazione sulla vita che copra anche il rischio in caso di decesso. In questo caso è opportuno assicurare anche l’esonero dal pagamento dei premi in caso d’incapacità di guadagno.

Fondi propri

La quota minima di fondi propri non derivanti dall’avere del 2° pilastro (prelievo anticipato e costituzione in pegno), ammonta al 10 percento.

Raccomandare questa pagina