Ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizziamo anche cookie di profilazione e di terze parti per proporti comunicazioni commerciali in linea con la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni clicca qui. .

Proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. 

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
Link1
xxxx







Tutela legale
Diritti

Il caso fortuito non obbliga a risarcire il danno

Un malore improvviso ti fa perdere il controllo della tua vettura, che danneggia così un altro veicolo. Caso fortuito?

16 marzo 2017, Testo: Redazione ARAG

L'automobile, correttamente parcheggiata a lato della correggiata, viene violentemente colpita da un altro veicolo il cui conducente dichiara di aver perso il controllo del mezzo a causa di un malore improvviso. Un caso fortuito quindi...
Insieme alla "forza maggiore" (per esempio, un'irresistibile e non prevedibile raffica di vento che sposta in modo brusco un veicolo in marcia), il "caso fortuito" effettivamente accertato esclude la responsabilità e il conseguente obbligo a risarcire eventuali danni a terzi. Invocando questo principio generale, la compagnia di assicurazione nega il risarcimento.
La donna che ha subito il danno però non si perde d'animo e avvia una vertenza legale per ottenere il rimborso del denaro pagato per la riparazione dell'auto. Alla fine il giudice accoglie le sue richieste poiché in giudizio non sono state portate le prove del "caso fortuito" e cioè che al momento del fatto il conducente sia stato colto da un malore.

Arag è partner commerciale di Helvetia. La polizza di Tutela Legale Arag è parte dei prodotti Helvetia.


Per saperne di più
Condividi questa pagina