Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze, ma consente l'invio di cookie "terze parti". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
Link1
xxxx
Tutela legale
Diritti
Aziende
Infortuni

Infortuni sul luogo di lavoro: di chi è la responsabilità?

Nel caso si verifichi un infortunio ad un dipendente che sta eseguendo dei lavori per un'altra azienda, chi è responsabile? Vediamolo insieme.

14 ottobre 2015, Testo: Redazione ARAG

In tema di responsabilità dei datori di lavoro per gli infortuni accaduti sui luoghi di lavoro, la Cassazione continua a sfornare sentenze. Con una recente pronuncia, gli ermellini hanno ancora una volta ribadito che il soggetto committente resta sempre responsabile.

Se accade un infortunio a un dipendente di una ditta che esegue lavori all'interno di un'area aziendale altrui, chi ha commissionato i lavori e non ha evidenziato in modo sufficiente tutte le prevedibili  situazioni di pericolo, risponde anche in sede penale delle sue azioni e omissioni.

Naturalmente tale profilo di responsabilità si somma a quello del titolare dell'impresa appaltarice, il quale comunque deve approfondire l'analisi dei rischi quando espone i suoi dipendenti a rischi nuovi.

L'appaltatore dovrà quindi produrre un particolare sforzo per garantire la sicurezza delle sue maestranze, non potendo invocare a discolpa le carenze organizzative e informative del committente.

Arag è partner commerciale di Helvetia.

 


Per saperne di più
Condividi questa pagina