Ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizziamo anche cookie di profilazione e di terze parti per proporti comunicazioni commerciali in linea con la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni clicca qui. .

Proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. 

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
Link1
xxxx







Vacanze

Irlanda: alle origini di Halloween

Halloween è una festa di origine irlandese, e non americana come siamo portati a credere: si tratta infatti del capodanno celtico, e per apprezzarne tutto il gusto originario la cosa migliore è recarsi a Dublino a fine ottobre.

18 ottobre 2018, Autore: Marcello Andreetti

Dolcetto o scherzetto? La festa di Halloween è una tradizione tipicamente americana, una festa “spaventosa” celebrata in decine di film, che da diversi anni abbiamo “importato” con grande successo anche in Italia. Tutto giusto, tranne che non si tratta affatto di una festa di origine americana, come siamo portati a credere, bensì irlandese.
Halloween corrisponde infatti allo Samhain, il capodanno celtico, che nell’800 “emigrò” oltreoceano insieme ai molti irlandesi che in quegli anni lasciarono la loro terra diretti negli Stati Uniti. La grafia originaria, Hallow E’en, deriva dalla contrazione di All Hallows’ Eve, che in pratica significa la vigilia di Ognissanti, cioè il 31 ottobre.

Una notte “da paura” a Dublino

Per chi in questa in questa serata vuole respirare un clima davvero particolare, Dublino è senza dubbio la meta ideale.
Nella capitale irlandese Halloween è vissuta come una festa tradizionale, quindi molto più intensamente che in qualunque altro luogo al mondo.
La città si trasforma letteralmente e ovunque si svolgono eventi e manifestazioni a tema, con tutti i pub gremiti di persone travestite nei modi più terrificanti.
Naturalmente a ogni angolo non mancano le classiche zucche trasformate in lanterne, le cosiddette Jack o’Lantern, la cui origine rimanda alla leggenda di un vecchio ubriacone così scaltro da ingannare persino il diavolo. L’atmosfera che si viene così a creare è unica e affascinante, e non è difficile lasciarsi rapire dalla forza della suggestione di antiche storie popolate di spiriti maligni, streghe, fantasmi, e anime dannate.
La festa di Halloween è così sentita dagli irlandesi, che anche molti tra quelli che ormai vivono in un altro Paese, approfittano dell’occasione per tornare a casa e festeggiare con parenti e amici.

E se volassimo a New York?

Dal “foliage” di Central Park, ai molti eventi culturali, New York, si conferma la meta più ambita dagli italiani per le vacanze autunnali..

Leggi di più!

Il viaggio

Per programmare una visita a Dublino a fine ottobre è meglio muoversi con un certo anticipo, soprattutto per i pernottamenti. Il trasferimento in sé non presenta normalmente problemi: la patria dei voli low-cost è infatti facilmente raggiungibile dall’Italia in 2-3 ore di aereo, e c’è solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda operativi e tariffe, spesso molto vantaggiose.
In ogni caso può valere la pena pensare a un piccolo investimento in termini di sicurezza del viaggio, intesa come copertura per eventuali annullamenti, smarrimento bagagli o rimborso delle spese sanitarie durante il soggiorno. L’assicurazione viaggio Helvetia Ok Travel ad esempio è la polizza perfetta per chi vuole viaggiare senza pensieri, con la tranquillità di essere al riparo dalle conseguenze di qualunque spiacevole imprevisto.
Anche quando si prenota il viaggio tramite agenzia, meglio dare un’occhiata alle condizioni e alle coperture della polizza inclusa nel contratto, molte volte inadeguate per le proprie esigenze, ed eventualmente stipularne una a titolo personale per maggior tranquillità.

Gli eventi da non perdere

La notte del 31 ottobre a Dublino i patiti di Halloween non possono mancare alla tradizionale Samhain Parade dove, con sottofondo di musica horror, si esibiscono ballerini e artisti di strada travestiti da folletti, streghe, fantasmi e mostri di ogni genere.
Volendo si può naturalmente anche partecipare alla parata, che si snoda lungo le vie del centro, per concludersi con un gigantesco falò e una bevuta collettiva a Temple Bar, il vivace quartiere alla moda, dove non mancano pub e locali per proseguire la serata.
Un altro evento molto atteso a Dublino si svolge ogni anno dal 27 al 30 ottobre: il Bram Stoker Festival, ispirato al creatore di Dracula, nato proprio nella capitale irlandese. Per l’occasione vengono organizzati spettacoli e proiezioni di film terrificanti, oltre a camminate nelle zone più lugubri della città e visite a case infestate dagli spiriti, ma anche più tranquilli laboratori di scrittura e teatro horror.
Una simpatica iniziativa è infine il Dublin Ghost Bus Tour: un autobus addobbato per l’occasione e dotato di effetti speciali, che conduce i passeggeri in un percorso spaventoso, attraverso la Dublino più misteriosa.
Eventi a parte, è però la sola esperienza di vivere insieme alla popolazione un momento di festa tanto intenso, le cui origini sono così antiche e affascinanti, a giustificare da solo il viaggio. Per approfondire: https://www.visitdublin.com/

Se non puoi più partire dopo aver prenotato

Prenotando un viaggio in anticipo può a volte succedere che intervenga qualche inconveniente che ti costringe a rinunciare alla partenza.
Eventualità spiacevole, ma che con la copertura di un’adeguata assicurazione annullamento viaggio almeno non ti costerà nulla in termini economici.
Helvetia OK Travel, grazie alla specifica garanzia prevede infatti, in caso di malattia, incidente, ma anche semplicemente se ti modificano le ferie al lavoro, il rimborso della penale prevista normalmente da operatori e compagnie aeree per la rinuncia al viaggio.


Per saperne di più
Condividi questa pagina