Mi interessano
?
Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Ti piace vincere?

Iscriviti o accedi all'area riservata My Helvetia e partecipa al nostro concorso! In palio ogni giorno 3 Buoni Amazon.it da 25€ l'uno!

Auto e moto

Come proteggere l’auto da atti vandalici?

Che cosa è l'assicurazione auto contro gli atti vandalici e in quali casi è consigliata la sottoscrizione di questa copertura assicurativa aggiuntiva?

21/05/2020

L'assicurazione atti vandalici è una delle garanzie accessorie per auto mediante la quale è possibile ottenere una copertura assicurativa aggiuntiva.

Obiettivo delle assicurazioni contro gli atti vandalici è quello di proteggere il valore del proprio mezzo ma anche la sua integrità.
Mediante tale polizza accessoria è possibile, quindi, ottenere un rimborso nel caso in cui il veicolo sia "vittima" di atti vandalici.
La polizza contro gli atti vandalici costituisce una garanzia aggiuntiva alla polizza RC auto, la quale, invece, è l'assicurazione obbligatoria per legge, necessaria a coprire i danni causati a persone o cose.

Scopri di più sull'assicurazione Rc auto

La sottoscrizione di una polizza contro gli atti vandalici fa aumentare il costo del premio da versare alla compagnia assicurativa: il valore dell'aumento è calcolato basandosi sul valore del mezzo e sulla frequenza con cui si verificano gli atti vandalici nella zona di residenza.
Solitamente le compagnie assicurative considerano anche il ricovero notturno del mezzo e il parcheggio che abitualmente si sceglie nelle ore diurne.
In sostanza, sarà considerata a rischio maggiore (e quindi il sottoscrittore sarà obbligato a versare un premio più alto) l'auto che viene lasciata in strada sia di giorno che di notte, magari in zone in cui gli atti vandalici dolosi sono frequenti. Per l'auto che viene riposta in parcheggi privati o garage, invece, sarà previsto un premio di valore inferiore.

Scopri di più sulle garanzie accessorie auto

Garanzie accessorie auto?

Scopri le garanzie accessorie auto di Helvetia

Helvetia In Movimento Garanzie Accessorie

Assicurazione atti vandalici: cosa copre

La polizza che protegge dagli atti vandalici dell'auto copre ogni tipologia di danno al mezzo, prodotto da:

• singoli individui
• gruppi di persone
• ignoti

Una volta che il danno è stato compiuto, la compagnia assicurativa si occupa di rimborsare la somma assicurata per la garanzia incendio/furto, considerando anche gli eventuali scoperti, nel caso in cui quest'ultima sia andata distrutta o di rimborsare le riparazioni necessarie, sempre considerando lo scoperto, nel caso di danni di parziali.
Incluse nella copertura sono le riparazioni alla carrozzeria, all'impianto meccanico o a quello elettrico.
Condizione essenziale per ottenere l'indennizzo è che l'atto vandalico sia stato denunciato all'aAutorità e provato.

La compagnia assicurativa potrebbe richiedere al sottoscrittore della polizza di rivolgersi, per le riparazioni del danno, a un'officina convenzionata, che guadagna così l'eliminazione dello scoperto.
In questi casi sarà sufficiente affidare il mezzo all'officina indicata, la quale si occuperà di stimare il danno, comunicare il valore del danno alla compagnia assicurativa e a eseguire le riparazioni necessarie.
In altri casi le compagnie assicurative inviano un perito di fiducia il quale esamina il danno e ne stima l'entità. Il sottoscrittore potrà poi rivolgersi a una qualsiasi officina di sua fiducia per le riparazioni necessarie che saranno saldate dalla compagnia assicurativa.
Com'è ovvio che sia, la polizza atti vandalicipresenta dei vincoli, come previsto dalla normativa vigente. Nello specifico tali limitazioni riguardano lo scoperto, i limiti di indennizzo e le esclusioni.

  • Lo scoperto rappresenta l'importo del danno che resta a carico dell'assicurato e per Helvetia corrisponde al 10% con il minimo di euro 250.
  • I limiti di indennizzo, invece, indicano il tetto di rimborso massimo previsto dalla polizza sottoscritta. Per Helvetia questi corrispondono alla somma assicurata per la garanzia incendio/furto. Il valore in eccesso, rispetto a tale soglia, non è quindi coperto dalla polizza. 
  • Le esclusioni indicano i danni esclusi dalla polizza contro un atto vandalico. Esse riguardano quei danni che non sono direttamente provocati da un atto vandalico. Esclusi dalla polizza sono, ad esempio, i danni che vedono coinvolto il proprietario del mezzo.

Assicurazione atti vandalici come funziona l'indennizzo

Per avviare la procedura di risarcimento a seguito di un danno prodotto da atti vandalici è necessario, in primis, comunicare l'accaduto alla compagnia assicurativa.
Durante la comunicazione vengono richiesti, all'assicurato, i dati personali, il luogo in cui si sono svolti i fatti e i dati dell'assicurazione. Necessaria per gli atti vandalici la denuncia alle autorità: il sottoscrittore di una polizza contro gli atti vandalici deve recarsi presso la polizia o i carabinieri per rilasciare la sua deposizione entro 3 giorni dal danno. Deve poi inviare copia della denuncia dell’atto vandalico alla compagnia assicurativa.

Come prevenire gli atti vandalici contro tua auto

Uno dei consigli più efficaci relativi a come proteggere l'auto da atti vandalici, nel caso in cui non si avesse la possibilità di parcheggiare la propria auto in un garage o parcheggio privato, di installare delle telecamere di sorveglianza sull'auto: esse, spesso, costituiscono un deterrente per i malintenzionati. Non sempre comunque ciò è sufficiente per tutelarsi dal vandalismo, pertanto rimane sempre valido ed efficace il consiglio di richiedere una consulenza al proprio agente assicurativo per stipulare una polizza che tuteli da questo tipo di rischi.

Assicurazione auto

Scopri la polizza RC auto di Helvetia e le garanzie accessorie disponibili

Helvetia InMovimento Auto

Per saperne di più
Condividi questa pagina