Ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizziamo anche cookie di profilazione e di terze parti per proporti comunicazioni commerciali in linea con la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni clicca qui. .

Proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. 

Mi interessano
?
Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Viaggi

Capodanno a Istanbul: festeggia il nuovo anno nella città dei due continenti

Capodanno straordinario fuori dall’Italia? C’è un’unica destinazione per attendere il nuovo anno in un’atmosfera di pura magia: Istanbul.

19/12/2019

Non c'è città migliore della capitale turca per festeggiare con parenti e amici in un caleidoscopio di culture, etnie, colori, musica e allegria.


La magia di una città, sotto le feste

Capodanno e Natale non sono feste tipicamente del Paese, considerando che è in prevalenza musulmano (anche se non mancano le chiese cristiane); ma negli ultimi anni la Turchia ed Istanbul in particolare, si sono aperti a questi festeggiamenti, agli addobbi, ai riti tipicamente più occidentali.

Ogni anno sono tanti i turisti che scelgono la capitale turca per fare il conto alla rovescia, per cui ristoranti, locali, strade e piazze si riempiono di luci, addobbi e alberi di Natale per festeggiare la notte più lunga dell’anno. In alcuni luoghi come Nişantaşı e Bağdat Caddesi le vetrine dei negozi sono uno scintillio continuo, le musiche natalizie risuonano nell’aria e sembra quasi di essere a New York.

Un’atmosfera romantica e suggestiva che suggella quel grande ed unico fascino che la capitale custodisce: unica città al mondo situata nel bel mezzo di due continenti, Europa e Asia. Un connubio originale nel quale si fondono elementi così diversi tra loro che restituiscono uno charme ed una grazia che pochi altri posti al mondo possiedono.

Elementi latini che si fondono con tratti greci ed anche arabi in un incontro continuo tra storia, cultura e religioni diverse che si fondono in un unico scenario, quel landscape così ammaliante dal quale è difficile staccarsi.


Tra eventi, attrazioni e “chicche”: come aspettare il 2020 a Istanbul

Basterebbe solo ciò che si è detto per capire quanto possa essere imperdibile un Capodanno a Istanbul. Ma non ci fermiamo qui. Cosa fare e dove andare nello specifico a Capodanno? C’è l’imbarazzo della scelta a Istanbul per una festa che non delude nessuno. Festeggiamenti all’aperto, cenoni, balli in discoteca e addirittura una crociera.

Piazza Taksim è il luogo da segnare per chi ama stare in mezzo alla gente. Qui gli abitanti della città e i turisti si ritrovano per aspettare lo scoccare della mezzanotte. Un abbraccio di auguri e nasi puntati verso l’alto per ammirare i fuochi d’artificio. Dal ponte sul Bosforo si gode uno spettacolo meraviglioso, tempestato di colori ed effetti che lasciano a bocca aperta con sullo sfondo i palazzi, gli edifici antichi, le chiese e le moschee. È ovviamente il posto più affollato della città, questo. Abdi Ipekçi Caddesi e Fatih, vicino la torre di Galata, non sono da meno, ottime alternative se non amate la confusione estrema.

Per chi preferisce, invece, una cena elegante ed esclusiva, deve recarsi nel quartiere di Nisantasi. Qui non mancano location lussuose, anche in stile ottomano, con ambiente chic per un cenone di classe rigorosamente con un dress code impeccabile e molto elegante. 360 Istanbul è tra i migliori ristoranti della capitale turca dal quale si gode di uno stupendo panorama sul Bosforo. Lo affiancano Vogue e Reina solo per citarne alcuni tra i più trendy.
In alternativa per chi ama la vita notturna Istanbul non delude, con veglioni di Capodanno che fanno ballare fin all’alba. Discoteche e club sono sparsi in tutta la città per poter festeggiare fino all’alba e scatenarsi in questa città dinamica e cosmopolita. Mitte Karakoy è di certo uno dei locali più in di Istanbul, un ristorante fusion con all’interno un club di musica elettronica che propone un esclusivo party di Capodanno per ballare fino a mattina. Non è da meno Klein Club, una vera discoteca con dj-set di famosi artisti nazionali e internazionali.

Vera chicca del Capodanno a Istanbul è la crociera sul Bosforo, qualcosa di unico e imperdibile, da provare assolutamente a maggior ragione la sera del 31 dicembre. Si può scegliere tra le crociere tradizionali, che propongono un’atmosfera suggestiva con cena a bordo e visuale sui fuochi d’artificio, e i party boat, discoteche galleggianti che per la sera di San Silvestro propongono veglione sull’acqua e balli a cielo aperto fino al mattino.

Ma i festeggiamenti a Istanbul non finiscono con il Capodanno. Per chi può prolungare la vacanza consigliamo di rimanere fino al 6 e 7 di gennaio, date nelle quali si festeggia il Natale Ortodosso. Un appuntamento che permette di vivere e toccare con mano gli usi e le tradizioni del luogo. Le chiese ortodosse sono addobbate a festa ed è quasi obbligatorio mangiare la melagrana benaugurante come buon augurio, perché non provarla?
Forse meno consigliato è fare i tuffi nell’estuario del Corno d’Oro alla ricerca della croce leggendaria gettata nelle sue acque, ma è affascinante vedere come i locali lo fanno con convinzione.

Scopri quanto costa l’assicurazione viaggio su misura per te.

Quando parti? In quanti siete? Quanto dura il viaggio?

La polizza sanitaria per la Turchia


Cosa manca sapere prima di partire per il Capodanno in Turchia? Le informazioni importanti non sono ancora terminate. È consigliabile, infatti, per ogni viaggiatore mettere in conto di fare una polizza medico-sanitaria adeguata e specifica per la Turchia. Il motivo? Le spese per i ricoveri straordinari sono molto alte, come le spese mediche da affrontare in caso di malattia o infortunio.

Una polizza assicurativa, specifica per la Turchia, non è assolutamente da scartare, anzi. Permette di viaggiare in totale sicurezza perché in caso di imprevisti garantisce assistenza sanitaria 24h su 24h, pagamento delle spese mediche concedendo anche garanzie aggiuntive che tutelano il viaggiatore da inconvenienti, come la perdita del bagaglio. Oltre a ciò si può inserire anche l’opzione che propone un indennizzo per il ritardo dell’aereo o per le spese di prolungamento del soggiorno per via di un imprevisto di viaggio.

Non bisogna dimenticare, infine, che in Turchia il livello di allerta è costantemente elevato in considerazione del rischio di attentati terroristici. Nonostante questi avvenimenti spiacevoli di cui questa terra è stata teatro, non bisogna considerarlo un deterrente per frenare la partenza. Basta solo tutelarsi e l’assicurazione sanitaria all inclusive è dice certo un buon prodotto da prendere in considerazione prima di partire per Istanbul.


Per saperne di più...
Condividi questa pagina