Il vostro browser non è aggiornato

Si utilizza Microsoft Internet Explorer. Per utilizzare questo sito web senza problemi, si consiglia di installare un nuovo browser (ad esempio Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge).

Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto





I proprietari preferiscono la campagna, i locatari desiderano servizi supplementari

Lo studio sull’abitazione ideale condotto da MoneyPark, alaCasa e dall’Helvetia è la più ampia ricerca indipendente sul sogno abitativo in Svizzera. Mentre i locatari e i proprietari condividono molte esigenze e desideri, ci sono anche grandi differenze tra loro.

28 maggio 2020, testo: Leo Wehrli, foto: Envato, Deposit

Il grado di soddisfazione raggiunge in generale valori altissimi. Il 98% dei proprietari e il 90% dei locatari sono soddisfatti della loro attuale situazione abitativa. Tra i proprietari, circa il 70% è persino «molto soddisfatto».

I proprietari preferiscono la campagna

L’amore per la campagna è più vivo che mai. Nel complesso, circa il 45% della popolazione svizzera desidera vivere in campagna. Questo desiderio è particolarmente pronunciato tra i proprietari; oltre la metà preferisce la campagna come luogo di residenza.

Tra i locatari, l’abitazione ideale si trova in modo più uniforme in tre zone: città (28%), agglomerato (36%) e campagna (36%).

La ragione principale che spinge spesso le persone a vivere in città o nei dintorni è la vicinanza al luogo di lavoro. Risparmiarsi gli spostamenti è semplicemente troppo allettante.

Il sogno comune

Che siano locatari o già proprietari, gli svizzeri sognano una casa unifamiliare indipendente in campagna. Per i locatari, l’ostacolo principale che si frappone fra questo sogno e la sua realizzazione è rappresentato dai motivi economici. Per i proprietari, il problema è dato anche dalla mancanza di un’offerta corrispondente sul mercato.

Una casa unifamiliare con giardino attrezzato e prato falciato.

Il sogno della maggior parte degli svizzeri: una casa unifamiliare indipendente.

Chi non l’ha ancora fatto, chi vuole rifarlo?

Anche se non è la casa indipendente in campagna, metà degli svizzeri pianifica comunque di acquistare un immobile. Un proprietario su tre pensa persino di acquistarne un altro.

La villetta a schiera sta riscuotendo sempre più interesse in qualità di alternativa accessibile alle case unifamiliari indipendenti dal prezzo in costante aumento. Tra i locatari, l’acquisto di un appartamento in una casa plurifamiliare è anche un’opzione presa in grande considerazione (oltre un quarto).

Ci sono molte ragioni per acquistare un’abitazione di proprietà. Soprattutto gli intervistati più giovani citano i costi abitativi più bassi come ragione principale. La libertà di progettazione, l’avere una garanzia in età avanzata e, soprattutto nella Svizzera romanda, l’indipendenza dal locatore sono tutte ragioni che vengono elencate da più di un terzo degli intervistati.

Una giovane coppia si abbraccia nell’appartamento in cui si è appena trasferita.

La maggior parte della popolazione svizzera è molto soddisfatta o soddisfatta della propria situazione abitativa.

Differenza a livello di spese

Mentre è perfettamente normale per i locatari spendere dal 20% al 35% del reddito familiare lordo per la propria abitazione principale, quasi tre quarti dei proprietari spendono meno del 20% per gli stessi costi. La differenza risulta particolarmente netta se si fa un esempio concreto:

alla fine del 2019, il canone di affitto medio di un appartamento di quattro vani era di circa 1500 franchi al mese, senza spese accessorie. I tassi ipotecari di un appartamento analogo ammontano a circa 700 franchi, vale a dire meno della metà.

I proprietari beneficiano inoltre da diversi anni del calo dei tassi ipotecari e dell’aumento dei prezzi degli immobili. La propria casa funge quindi allo stesso tempo da investimento.

«Casa full optional» è di tendenza

Un argomento molto popolare tra i locatari sono i servizi supplementari che hanno lo scopo di semplificare la vita di tutti i giorni. «Casa full optional è la parola chiave: sempre più locatari desiderano usufruire di servizi facilmente accessibili che semplifichino la vita di tutti i giorni» afferma André Keller, CIO Helvetia Assicurazioni. «Tutte le fasce di età hanno questa esigenza», spiega Keller.

La necessità di migliorare la situazione abitativa ricorrendo a servizi supplementari è chiaramente presente in tutte le fasce di età. Tuttavia, vi sono delle differenze. Per esempio, la richiesta di un servizio di pulizia è molto più elevata tra i più giovani, mentre gli intervistati più anziani hanno maggior bisogno di servizi di house sitting.

Lo studio

Lo studio sull’abitazione ideale condotto da MoneyPark, alaCasa e dall’Helvetia è la più ampia ricerca indipendente sul sogno abitativo in Svizzera.

Raccomandare questa pagina
Si prega di verificare la connessione a Internet