Mi interessano
?
Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Salute&Infortuni

Coronavirus e igiene: le 5 regole per mantenere la casa pulita ogni giorno

Restiamo a casa. Una regola da seguire ma anche un’occasione per prenderci cura degli spazi, mantenere gli ambienti puliti e perché no? Fare anche qualche lavoretto utile o quel cambiamento che avevamo in mente da tanto tempo e che abbiamo sempre posticipato.

15/04/2020

Mantenere l’ambiente di casa salubre, ordinato e gradevole permette di arginare il rischio di contagio e di dare anche un valore aggiunto alla qualità della vita.
Scopriamo qualche utile accortezza da seguire e alcuni consigli per mantenere quotidianamente l’abitazione pulita.


Come si trasmette il coronavirus?

Gli esperti confermano che la principale via di trasmissione del coronavirus, Sars-Cov2, è quella aerea, ovvero attraverso il contatto con le goccioline emesse dal respiro delle persone infette.

Sono in corso altri studi per verificare il potenziale rischio di trasmissione nell’aria dopo l’emissione, mentre, le informazioni preliminari suggeriscono che il virus covid19 mantenga la carica virale sulle superfici per alcune ore.
Per questa ragione è fondamentale pulire i pavimenti, la mobilia, gli oggetti e arieggiare gli ambienti di casa.


La prima regola: creare una zona “cuscinetto” in casa

Il primo suggerimento utile per evitare la trasmissione del virus tra le mura domestiche è quello di individuare una zona della vostra casa dove togliersi le scarpe, gli accessori e gli abiti che avete utilizzato all’esterno dell’abitazione per andare a fare la spesa o per altre attività necessarie.
Questa semplice precauzione permette di arginare il rischio di contaminare le altre stanze. Quest’area potrebbe essere l’ingresso o una zona idonea dove riporre e disinfettare gli oggetti, oppure cestinarli, come nel caso di guanti o mascherine monouso.


Come dobbiamo pulire casa e con quali prodotti?

Per mantenere un ambiente domestico salubre dobbiamo sanificarlo quotidianamente con strumenti adeguati e prodotti idonei. Pulire tutte le superfici della mobilia e soprattutto le maniglie e i pavimenti che possono venire a contatto con i germi nocivi è fondamentale, soprattutto se in casa ci sono bambini che per giocare entrano facilmente in contatto con le mani.

I detergenti indicati per pulire le superfici dovranno essere a base di alcol o candeggina poiché solo questi reagenti sono in grado di uccidere il virus annullando la sua capacità di contagio.

Non tutte le superfici sono uguali, per esempio un parquet di legno è estremamente delicato e l’utilizzo della candeggina non diluita potrebbe rovinare la superficie. In commercio esistono tantissimi prodotti, è importante scegliere con attenzione il più adatto alla vostra casa. Per questa ragione è necessario imparare a leggere le etichette: si possono quindi usare disinfettanti contenenti alcol (etanolo) fino al 70% o a base di cloro allo 0,1% (candeggina).

Prenditi cura della tua salute!

Scopri le assicurazioni sulla salute e gli infortuni di Helvetia.

Leggi di più

Igiene alimentare

Il Ministero della Salute ribadisce che le malattie respiratorie normalmente non si trasmettono con
gli alimenti.
Anche in questo ambito però il rispetto delle norme igieniche è comunque fondamentale.
Si consiglia infatti di lavare frutta e la verdura appena acquistata al supermercato, pratica che prescinde dalla situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Nonostante gli operatori dei negozi che vendono generi di prima necessità diano sempre il massimo per assicurare la pulizia degli ambienti e la cura della merce, il supermercato resta un luogo frequentato da tante persone che potrebbero infettare i i prodotti.
Lavate accuratamente frutta e verdura con acqua, bicarbonato di sodio e amuchina i quali agiscono in modo differente su germi e sporcizia, pulite inoltre le confezioni dei prodotti o rimuovetele appena possibile.

Cosa mangiare in quarantena? Ecco alcuni consigli...

Gli amici a quattro zampe

Cani e gatti non sono un rischio per la salute ma un rimedio, soprattutto in questo periodo di quarantena.
E’ necessario sfatare i falsi miti e confermare che non ci sono prove di contagi avvenuti attraverso le zampe contaminate di un animale domestico.
Per assicurare l’igiene nella nostra casa è possibile lavare le zampe del vostro cane con dell’acqua e sapone delicato.
Un ulteriore consiglio è quello di non farlo salire sulle superfici dove veniamo strettamente a contatto come il letto o il divano. Teniamo a bada anche la sua golosità in cucina: i cani di media e grossa taglia potrebbero appoggiare le zampe sulla tavola o sul piano cottura quando meno ce lo aspettiamo.

Arieggiare gli ambienti e attenzione alla spazzatura

Garantire un buon ricambio d’aria in tutti gli ambienti è da sempre buona norma, in questo periodo di quarantena è necessario. Per mantenere un ambiente salubre aprite regolarmente le finestre facendo attenzione a non creare correnti d’aria troppo forti. Un’ulteriore accortezza è quella di pulire regolarmente con un panno inumidito con acqua e sapone oppure con alcol etilico 70% anche le prese e le griglie di ventilazione dell’aria dei condizionatori.

Attenzione anche alla spazzatura, assicuratevi di raccoglierla accuratamente negli appositi sacchetti e chiudeteli ermeticamente evitando il rischio di spargerne accidentalmente il contenuto.
Chi è positivo al covid19 e sta seguendo il suo iter di quarantena tra le mura domestiche deve sospendere la raccolta differenziata , i rifiuti vanno chiusi con due o tre sacchetti resistenti e gli animali domestici non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti.

 

Ecco le "Domande e risposte" del Ministero della Salute


Per saperne di più
Condividi questa pagina