Mi interessano
?
Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Ti piace vincere?

Iscriviti o accedi all'area riservata My Helvetia e partecipa al nostro concorso! In palio ogni giorno 3 Buoni Amazon.it da 25€ l'uno!

Salute&Infortuni
Salute

Cibo e Coronavirus: le 4 regole per mangiar bene senza dimenticare la gola

L’emergenza Coronavirus sta cambiando la nostra quotidianità e le nostre abitudini. Restare a casa è un atto di responsabilità per arginare la pandemia in corso, la strategia più consona, un atto civico di buon senso per sè stessi e per gli altri al quale noi cittadini dobbiamo adempiere senza giustificazioni.

02/04/2020

Stare a casa implica organizzare al meglio il tempo di lavoro e quello ricreativo ma anche seguire una dieta sana e adeguata all’effettivo dispendio calorico in modalità “casalinga”, sia per quello che non supera il tragitto letto-scrivania-divano, oppure per il regime che include una sana attività fisica domestica, fattibile anche in pochi metri quadrati con una buona dose di volontà.

Ecco qualche semplice suggerimento per mangiare bene e non appesantirsi, senza mai dimenticare il piacere, una coccola consentita soprattutto in questo periodo difficile.


Ogni quanto mangiare?

Aspetto fondamentale per il buon funzionamento della dieta è quello di seguire delle precise tempistiche mangiando poco ma spesso. I pasti giornalieri sono cinque: colazione, due spuntini a metà mattina e pomeriggio, pranzo e cena leggera. Gli esperti raccomandano di mangiare ogni 3-4 ore per mantenere stabile la glicemia e di non saltare i 5 pasti della giornata. Le proporzioni ovviamente saranno adeguate a seconda della vostra attività casalinga e si consiglia di ridurre le dosi in caso di mancato esercizio fisico. Ricordate un’altra importante accortezza, quella di consumare i cibi lentamente.


Carboidrati o proteine?

Buone notizie per chi non riesce a rinunciare alla pasta. La dieta mediterranea è una ricetta per la salute e anche per la bellezza, basta scegliere quella integrale. A differenza della farina bianca è ricchissima di fibre che aiutano a ridurre il colesterolo cattivo, riequilibrare l’intestino ed eliminare le scorie in eccesso. Anche il riso integrale è una valida fonte di nutrimento, fa bruciare rapidamente i grassi, è ricco di sali minerali e ha la capacità di saziarci.

Un altro carboidrato alleato della linea è l’avena. I suoi fiocchi e la sua farina hanno un minor contenuto di carboidrati e sono più ricchi di proteine. Contiene vitamine del gruppo B, enzimi, sali minerali e oligoelementi. Presenta inoltre l’avenina, una sostanza che fornisce molta energia, tonifica e mantiene in equilibrio il sistema nervoso. Consumare questo cereale conferisce un senso di sazietà e aiuta a tenere sotto controllo la fame.

L’orzo è un altro cereale per una dieta ricostituente e rimineralizzante. In cucina possiamo consumarlo in grani per la preparazione di zuppe, insalate e orzotti. Macinato diventa un’ottima farina per pasta, torte e prelibatezze da forno. Scegliamo anche la segale, un ingrediente con un basso indice glicemico, un buon contenuto proteico, un elevato apporto vitaminico e un alto contenuto di fibre. Questo cereale viene spesso associato al nord Europa dove è molto utilizzato per le ricette della tradizione come il pane nero, buono, gustoso e benefico è l’ideale per mantenere la linea.

E le proteine? Queste sono importanti per riequilibrare l'indice glicemico nel sangue e per rafforzare la muscolatura. Ogni pasto o spuntino dovrebbe contenerle. Gli altri alimenti preziosi indicati nella dieta proteica sono quelli ricchi di omega 3 e vitamina D. Prediligiamo quindi il pesce, soprattutto trota, sogliola, sgombro, salmone, pesce spada, storione, tonno e sardine. Mangiamo anche le uova ma con moderazione, così il latte e il burro. Consigliate anche le carni bianche di pollo e di tacchino.

Per una dieta del benessere associamo le proteine vegetali ai prodotti integrali. Si rispolverano le ricette della nonna come la pasta e fagioli. Ricchi di proteine e sali minerali sono un carico di energia senza eccedere con le calorie. Ottimi anche i piselli e le lenticchie, saziano con gusto e nutrimento. Per una dieta equilibrata non dimentichiamo mai di consumare in abbondanza tutte le tipologie di verdure verdi.

Prenditi cura della tua salute!

Scopri le assicurazioni sulla salute e gli infortuni di Helvetia.

Leggi di più

Gli alimenti per rafforzare il sistema immunitario

Per fare un carico di energie e fortificare l’organismo iniziamo dalla colazione. Scegliamo un muesli ricco di frutta secca per iniziare bene la giornata. Noci, noci pecan, mandorle e pistacchi sono una fonte ricchissima di vitamine del gruppo B, necessarie per trasformare il cibo in energia.

La frutta fresca è una alleata del benessere, non solo a colazione. Da mangiare dal mattino alla sera prediligendo quella di stagione. Per un’alternativa “esotica”, non tutti sanno che per fortificare il sistema immunitario la papaya è un autentico toccasana. Questo frutto è l’ideale per la nostra salute perché contiene tanti sali minerali e vitamine utili per rafforzare il sistema immunitario.

Anche le melagrane sono un rimedio naturale per rafforzare l’organismo. Ricchissime di sali minerali come potassio, sodio, fosforo, calcio, magnesio e ferro, vitamine del gruppo B, E, K, J e un abbondante contenuto di vitamina C. I suoi piccoli frutti inoltre sono un concentrato di flavonoidi e antiossidanti capaci di contrastare l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento precoce delle nostre cellule.

Non hanno bisogno di presentazioni i kiwi e gli agrumi. Tutta la famiglia è nota per all’alto contenuto di vitamina C. Non facciamoci mai mancare le spremute, le bevande ideali per fare un carico di vitamine. Non tutti sono però a conoscenza che al succo d’arancia si dovrebbe aggiungere qualche goccia di limone per aiutare l’organismo ad assimilare la vitamina C. Un’altra centrifuga del benessere ideale è quella a base di carote, arance e zenzero.

Le carote possiedono un alto contenuto di vitamine A e C che stimolano la produzione dei globuli bianchì necessari per contrastare le malattie e rafforzare il sistema immunitario.
Lo zenzero è invece un potente antiossidante e antinfiammatorio, una radice delle meraviglie che migliora il microcircolo e depura l’organismo dalle tossine, aumenta le difese del nostro organismo stuzzicando il palato con il suo sapore deciso.


Un peccato di gola che fa bene alla salute e all’umore

Se proprio dobbiamo concederci una dolcezza mangiamo del cioccolato, meglio se fondente. Il cacao amaro è un vero e proprio “dolce del cuore” purché consumato con moderazione.

E’ una fonte preziosa di flavonoidi, antiossidanti in grado di contrastare l’ostruzione delle arterie permettendo un’ottimale circolazione, e di polifenoli, per il controllo della glicemia, della colesterolemia e della pressione arteriosa. L’azione protettiva di queste sostanze ha la capacità di ridurre il rischio delle patologie cardiovascolari come infarto e ictus.
E’ ricchissimo di sali minerali e vitamine del gruppo B, K e J.
Contiene inoltre delle sostanze molto importanti per la nostra salute come la teobromina e la caffeina che aumentano le capacità di concentrazione e la prontezza di riflessi, e la serotonina che contrasta la depressione e stimola il buon umore, in questo periodo ne abbiamo davvero bisogno per essere positivi e determinati nel fare squadra.


Per saperne di più
Condividi questa pagina