Ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizziamo anche cookie di profilazione e di terze parti per proporti comunicazioni commerciali in linea con la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni clicca qui. .

Proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. 

  • Herzliche Gratulation!

    Mi interessano
    ?
    Si prega di verificare la connessione Internet
Link1
xxxx







Corporate responsibility
Helvetia

CR Protection Forest 2017

Con l'iniziativa CR Protection Forest, il 6 Ottobre 2017, in Toscana nel comune di Marina di Massa, è stato lanciato il quarto progetto di riforestazione.

12 ottobre 2017, Testo: Chiara Sanvito

CR Protection Forest

Continua l'impegno del Gruppo Helvetia nelle attività di corporate responsibility a sostegno della tutela del territorio italiano.
Con l'iniziativa CR Protection Forest, giunta alla sua quarta edizione, il 6 Ottobre 2017, in Toscana, nel comune di Marina di Massa, è stato lanciato il quarto progetto di riforestazione

Il Progetto 2017

L'iniziativa, promossa dal Gruppo Helvetia Italia in partnership con la Regione Toscana e l‘Unione di Comuni Montana Lunigiana , ha come scopo il recupero dell'area boschiva situata in località Monte Pepe, Comune di Massa.
L'area, tra il 2005 e il 2006, è stata percorsa ripetutamente da incendi che ne hanno progressivamente ridotto la superficie, lasciando ampi spazi privi di vegetazione e numerosi tronchi di pino carbonizzati.
Nel corso degli anni seguenti, si è sviluppata una densa vegetazione arbustiva, costituita da specie tipiche della macchia mediterranea tipo ginestra, mirto ed erica.
Ad oggi, soprattutto a valle, la situazione appare piuttosto critica: infatti, nei pressi dell‘area urbanizzata, la presenza massiccia di arbusti e tronchi altamente infiammabili potrebbe mettere in pericolo il centro abitato nel caso in cui si verificassero nuovi incendi.
Tali eventi rischiano di coinvolgere anche l‘Ospedale cardochirurgico G. Pasquinucci, centro di eccellenza per la chirurgia infantile, situato a ridosso della zona boschiva.
Il Gruppo Helvetia, in collaborazione con la Regione Toscana e l‘Unione di Comuni Montana Lunigiana, ha quindi deciso di impegnarsi per favorire la dinamica naturale di ricostituzione del bosco attraverso la messa a dimora di 3.600 nuove piante.
Quest'anno, l'evento inaugurale si è tenuto nella stupenda cornice del relais Villa Hotel Undulna, alla presenza di numerosi ospiti, tra cui, alcuni esponenti istituzionali del comune di Marina di massa e i Rappresentanti e tecnici della Regione Toscana e Unione di Comuni Montana Lunigiana.
Tra gli altri, hanno partecipato 13 Agenzie Helvetia ubicate nella zona e nei comuni limitrofi, che, insieme alla Direzione Helvetia, hanno deciso di sostenere con la loro presenza e il loro contributo il progetto.


Nel corso della conferenza stampa, il COO del Gruppo Helvetia Italia Roberto Lecciso ha illustrato l'iniziativa a tutti i partecipanti, sottolineando il ruolo strategico che da sempre Helvetia attribuisce a questa tipologia di attività e la volontà di proseguire in questa direzione anche per il futuro.
Il CR Protection Forest si inserisce all'interno dei progetti di Corporate Responsibility (CR) del Gruppo Helvetia Italia e si propone, in particolar modo, di sostenere enti e associazioni impegnati in prima linea nella salvaguardia di beni e persone da eventi naturali che impattano sul territorio.
Gli interventi di CR per l'ambiente si collocano infatti in un ampio ventaglio di progetti, basati sulla promozione di comportamenti ecosostenibili fondamentali per il benessere delle persone e per la tutela del pianeta.
"Il Gruppo Helvetia Italia ritiene sia fondamentale proteggere il patrimonio naturalistico del nostro Paese – ha dichiarato il COO Roberto Lecciso – pertanto, promuoveremo certamente anche in futuro iniziative di questo tipo, mirate in primo luogo a diffondere la cultura del risparmio energetico e idrico, del riciclo e della mobilità sostenibile, attraverso azioni concrete che continueranno ad essere parte integrante della nostra mission ".
Di seguito alcuni scatti dell'evento inaugurale…
 


Per saperne di più
Condividi questa pagina