Ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizziamo anche cookie di profilazione e di terze parti per proporti comunicazioni commerciali in linea con la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni clicca qui. .

Proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. 

  • Mi interessano
    ?
    Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Link1
xxxx
Viaggi

Speciale assicurazione viaggio: assicurazione sanitaria... dove, come e quando

Per godersi in tranquillità una vacanza all’estero, soprattutto in alcuni Paesi, è necessaria un’assicurazione sanitaria che offra la copertura delle spese mediche impreviste.

06/06/2019, Autore: Marcello Andreetti

Quando sei in viaggio, soprattutto nei Paesi dove l’assistenza medica è a pagamento, poter contare su un’assicurazione sanitaria affidabile e completa, ti garantisce la serenità di goderti la vacanza senza altri pensieri.
L’assicurazione viaggio modulabile Helvetia OK Travel, ad esempio, tra le molte coperture offerte prevede anche il rimborso delle spese di cura in viaggio, in caso di infortunio o malattia. Contattando al bisogno la Struttura Organizzativa, potrai persino evitare di anticipare il pagamento delle spese autorizzate, perché ci penserà direttamente Helvetia. Una bella tranquillità…
Il vantaggio in più è che puoi acquistare la polizza direttamente on-line in pochi click, anche il giorno stesso della partenza, ed essere comunque subito coperto.

Scopri quanto costa l’assicurazione sanitaria viaggio su misura per te.

Quando parti? Chi viene con te? Quanto dura il viaggio?

Dove serve

La stipula di un’assicurazione sanitaria viaggio, sempre consigliatissima se si vogliono evitare le preoccupazioni, resta tuttavia una scelta personale, ma è necessario valutare bene i rischi di non averne una, soprattutto in base alla destinazione.
Se in alcuni Paesi il sistema sanitario garantisce cure mediche gratuite, a volte anche in virtù di accordi bilaterali con l’Italia, in altri invece sono sempre a carico del paziente.
Il caso più noto è rappresentato dagli Stati Uniti, dove anche piccoli e banali interventi di assistenza arrivano a costare migliaia di dollari.

Potrebbe interessarti anche:

Assicurazione Viaggio USA: vacanze in America senza preoccupazioni

Leggi qui

Ma gli USA non sono l’unica destinazione a rischio sotto la voce “spese di salute impreviste”: Cina, Canada, Giappone, Thailandia e Turchia, solo per fare un esempio, hanno costi sanitari altrettanto elevati, e “avventurarsi” da quelle parti senza un’assicurazione sanitaria sarebbe un’imperdonabile leggerezza.
Sul sito del Ministero della Salute è comunque disponibile la guida interattiva “Se parto per…”, che segnala per ogni Paese del mondo se esiste la possibilità di usufruire di assistenza sanitaria gratuita, o se invece è consigliato provvedere prima della partenza alla stipula di una polizza sanitaria.

Infine, ci sono alcuni Paesi che prevedono per i viaggiatori l’obbligo di stipulare un’assicurazione sanitaria che copra le spese mediche e l'eventuale rimpatrio in Italia della persona malata, pena la mancata concessione del visto d’ingresso.
Tra questi, solo per citarne alcuni: Cuba, Russia e molti Paesi dell’Ex URSS, Iran, Algeria e in generale in tutti i Paesi che si trovano in zone di conflitto.


Per saperne di più
Condividi questa pagina