Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze, ma consente l'invio di cookie "terze parti". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
Link1
xxxx
Auto e moto
Consigli dell'esperto

Garanzie accessorie auto, per una maggiore sicurezza alla guida.

Furto, incendio e kasko sono solo alcune delle garanzie non obbligatorie che compongono la polizza auto e che sarebbe opportuno sottoscrivere per avere maggiore tranquillità.

29 giugno 2016, Testo: a cura della Redazione


Quando ci troviamo alla guida di un veicolo abbiamo l’obbligo di possedere un’assicurazione per i danni derivanti da responsabilità civile. L’assicurazione auto, tuttavia, comprende anche una serie di garanzie accessorie che non sono obbligatorie per legge.

Perché dovremmo acquistare queste ulteriori coperture e pagare quindi un sovrapprezzo al premio dell’assicurazione rca? La risposta è implicita al termine “garanzie”: per godere di maggiori tutele, guidare con più tranquillità ed essere sereni anche quando la nostra vettura è parcheggiata in un luogo poco sicuro. Tra queste coperture le più importanti e conosciute sono sicuramente le garanzie furto, incendio e kasko.

La prima ci consente di ottenere, in caso di furto, un indennizzo pari al valore commerciale del nostro veicolo nel momento in cui è stato rubato. La valutazione dell’auto viene fatta dall’assicurazione in base alla quotazione espressa dalle principali riviste specializzate motori (es. “Quattroruote”).

Questa garanzia, di solito, copre anche i danni derivanti dal danneggiamento e dalla distruzione del nostro veicolo (o di sue parti), a seguito di furto totale o parziale (oppure di rapina) anche solo tentati. Prima di sottoscrivere la polizza dobbiamo verificare nel dettaglio questi aspetti, così come l’eventuale applicazione di franchigie o scoperti sull’indennizzo, che in alcuni casi possiamo eliminare o ridurre pagando un proporzionale sovrapprezzo dell’assicurazione.
La garanzia incendio invece ci permette di essere rimborsati dei danni subiti dal nostro veicolo per un incendio determinato da agenti esterni (oppure a causa del divampare accidentale di una fiamma a
margine della strada) e - soltanto se espressamente previsto dalle condizioni contrattuali - anche a causa di problemi interni alla vettura (come il corto circuito dell’impianto elettrico o il surriscaldamento
del motore).

Questo tipo di copertura indennizza i danni materiali e diretti (cioè subiti dalla vettura a causa del contatto con le fiamme) sia quando siamo fermi che in circolazione. In caso di distruzione totale, l’impresa ci corrisponde una somma pari al valore commerciale della vettura al momento dell’incendio mentre, in caso di danneggiamento, ci paga il costo delle riparazioni (ridotto del degrado d’uso subìto dalle parti sostituite con ricambi nuovi). Di norma viene coperta anche la nostra responsabilità civile per i danni diretti involontariamente cagionati a cose di terzi e a persone, a seguito  dell’incendio del veicolo quando non è in circolazione.

La garanzia kasko infine copre i danni subiti dalla nostra vettura nei casi in cui viene accertata la nostra responsabilità, totale o parziale, nell’incidente. Quest’ultima copertura presenta diverse forme di garanzie: la garanzia più completa ci garantisce un indennizzo economico per i danni materiali e diretti (cioè subiti dalla nostra vettura a causa del contatto fisico con gli eventi coperti dall’assicurazione) quando ci scontriamo con un'altra auto identificata (di cui si conosce la targa), se urtiamo qualcosa o ci ribaltiamo, oppure se perdiamo il controllo dell’auto e usciamo di strada durante la circolazione.

Esistono poi altre forme che limitano gli eventi garantiti :
- una forma garantisce solamente i danni derivanti da collisione con veicoli identificati (esempio ciclomotori/motocicli o autovetture) escludendo pertanto tutti altri danni derivanti da urto;
- oppure forme che coprono parzialmente il valore del veicolo danneggiato rispetto al valore commerciale dello stesso. Tali forme sono dette minikasko.

Esistono altre garanzie accessorie che possono integrare la nostra assicurazione auto.
Tra queste, vanno segnalate la copertura per le spese di sostituzione o riparazione dei cristalli della vettura (a causa di rotture provocate da terzi e da eventi accidentali) e la garanzia tutela giudiziaria, che sostiene economicamente chi debba affrontare una controversia conseguente a un sinistro in garanzia.
Una copertura particolarmente indicata per gli abitanti delle città metropolitane riguarda gli eventi socio-politici, che rimborsa i danni che il veicolo subisce a causa di vandalismo, disordini, scioperi,
tumulti popolari, ecc.

La garanzia eventi atmosferici copre invece i danni subiti a causa del tempo (grandine, tempeste, alluvioni, trombe d’aria).

L’assicurazione infortuni del conducente opera nel caso in cui il guidatore del veicolo che provoca un sinistro (che non è garantito dalla copertura r.c. auto) subisca danni fisici.

La garanzia assistenza, infine, entra in gioco quando il conducente o il proprietario del veicolo assicurato si trovino ad avere la necessità di un soccorso stradale oppure del recupero della vettura finita fuori strada.


Per saperne di più
Condividi questa pagina