Mi interessano
?
Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Auto e moto

Sicurezza auto: quali pneumatici?

Dal 15 novembre di ogni anno è obbligatorio il montaggio sull’auto delle gomme termiche, ma cosa dice esattamente la normativa sull’utilizzo degli pneumatici invernali?

05/11/2020, Autore: Marcello Andreetti

Dal 2013, il Ministero dei Trasporti ha uniformato per tutta Italia l’obbligo - nel periodo 15 novembre 15 aprile - di montare sulla propria auto “pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio, o di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli”.
In pratica, per 5 mesi bisogna utilizzare le cosiddette gomme termiche oppure tenere le catene a portata di mano.
I vari Comuni possono in ogni caso stabilire con un’ordinanza se estendere o ridurre la durata del periodo di obbligo.

Sicurezza & coperture

Le strade ghiacciate o innevate - insieme alla velocità - sono uno dei primi fattori di rischio incidenti durante l’inverno, perciò è fondamentale rispettare la normativa per la tua stessa sicurezza (… e quella altrui...), dotando la tua auto dei mezzi richiesti.
Ma c’è altro che puoi fare per godere di un’ulteriore tranquillità al volante: “coprirti” dalle conseguenze di un qualunque imprevisto.
Ci riferiamo all’opportunità di stipulare una polizza che garantisca a te e ai tuoi passeggeri una tutela in più in caso di incidente. Come conducente, sapevi ad esempio di essere l’unica persona non coperta dalla normale assicurazione Responsabilità Civile in caso di incidente con colpa?
L’assicurazione infortuni conducente Helvetia Guida Sicura ha pensato a tutto, e prevede una copertura per te e per le persone che trasporti, riconoscendo un indennizzo in caso di infortunio per incidente stradale, anche durante la salita e la discesa dall’auto, oppure mentre fai un controllo o metti le catene.

Assicurazione infortuni conducente - Helvetia Guida Sicura

Leggi di più

Pneumatici invernali: come sono fatti?

Detti comunemente gomme da neve, o “termiche”, sono semplicemente pneumatici con struttura, battistrada e mescola particolari, che garantiscono una resa ottimale a temperature inferiori ai 7°.
In particolare, la mescola di cui sono composti si scalda più rapidamente, mantenendosi morbida e duttile anche con il freddo, mentre i tasselli del battistrada, più stretti e alti, offrono un grip maggiore, migliorando l’aderenza e riducendo lo spazio di frenata su strade ghiacciate o innevate.

Quali scegliere?

Gli pneumatici invernali non sono tutti uguali, ma comunque è necessario che siano omologati, per non incorrere in sanzioni.
Ma come riconoscerli? L’attuale normativa prevede che per potere essere definiti “invernali” gli pneumatici debbano riportare sul fianco la sigla M+S, ovvero Mud+Snow, (Fango+Neve). Questa dicitura è sufficiente a evitarti eventuali multe, ma devi sapere che su una gomma al 100% invernale dovrebbe essere visibile il simbolo del fiocco di neve su una montagna (Three Peaks Mountain Snowflake - 3PMSF), che certifica il superamento di specifici test di guida su fondo innevato, secondo gli standard americani, quindi un maggior livello di sicurezza in strada.

Una ulteriore tipologia è poi rappresentata dagli pneumatici cosiddetti “All Season”, una sorta di compromesso tra quelli estivi e quelli invernali, che permettono di circolare in ogni stagione (sempre che riportino la sigla M+S) con una buona aderenza, ma che naturalmente sulla neve offrono prestazioni inferiori rispetto a una gomma specificamente invernale.

E le moto? Pochi sanno che esistono anche gomme invernali per motocicli, tuttavia il loro utilizzo è lasciato alla volontà dei singoli, in quanto non esiste una norma a riguardo.

4 sono meglio di 2

La legge non stabilisce un obbligo riguardo al numero di pneumatici invernali da montare, perciò in teoria basterebbe averne solo due sull’asse di trazione, ma già diverse raccomandazioni ministeriali hanno sottolineato che per maggiore garanzia di sicurezza è consigliabile montare gomme da neve su tutte e 4 le ruote; soprattutto in condizioni difficili, averne soltanto due potrebbe essere pericoloso.

Le sanzioni: in caso di mancato utilizzo delle gomme invernali, la multa può andare dai 41 euro nei centri abitati, fino ai 335 euro in autostrada, e se vieni fermato potrai proseguire solo dopo aver dotato l’auto dei “necessari mezzi antisdrucciolevoli” (gomme invernali o catene).

E poi arriva la primavera… 

Se ti dimentichi di sostituire entro il 15 maggio le gomme invernali e di rimettere quelle estive, rischi una sanzione da 422 a 1.695 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione.
La multa può essere evitata se il codice di velocità riportato sulla gomma (in pratica la sua velocità massima consentita dalla legge) è uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione, ma tieni presente che potrebbe comunque essere pericoloso viaggiare in estate su strade asciutte con gomme studiate per temperature e velocità inferiori.


Per saperne di più
Condividi questa pagina