Mi interessano
?
Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Auto e moto

Classe di merito: come funziona e come si calcola

Hai dubbi e domande relativi al calcolo e al funzionamento della classe di merito? Scopri di più

14/10/2020

Cos'è la classe di merito dell'assicurazione

La classe di merito è un parametro attraverso cui le compagnie assicurative valutano la sinistrosità dei guidatori e, di conseguenza, anche i possibili costi derivanti dalla fornitura delle polizze RC auto e moto. Tale parametro è espresso in numeri da 1 a 18, che corrispondono ad altrettante classi di merito universali (CU); le quali vengono così definite perché universalmente riconosciute da qualsiasi compagnia operante in Italia e nei paesi dell'Unione Europea. Si tratta, in sostanza, di un sistema di valutazione del rischio assicurativo che aiuta le compagnie a determinare la tariffa delle polizze RC della circolazione.
Quando decidi di effettuare un preventivo, tutte le compagnie utilizzano la classe CU come uno dei parametri principali per il calcolo del premio, essendo parte integrante dell'attestato di rischio, cioè il documento che contiene la tua storia assicurativa e tutti i dati relativi agli eventuali sinistri fatti registrare nel corso degli anni. Tali dati vengono oggi archiviati sui server dell'IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), che li custodisce all'interno di un database incorruttibile, mettendoli a disposizione di tutte le compagnie assicurative. Grazie a questo sistema, dunque, puoi richiedere un preventivo in qualunque momento (sia online che in agenzia) senza dover fornire una copia del vecchio attestato di rischio cartaceo.

Come funziona la classe di merito CU

La classe di merito CU è regolata dal cosiddetto sistema "bonus malus", che determina l'avanzamento o il declassamento della classe di merito CU maturata dall'assicurato in base ai sinistri con colpa fatti registrare nel corso degli anni.
Quando stipuli per la prima volta una polizza, infatti, l'assicurazione crea il tuo attestato di rischio e ti attribuisce la classe di merito iniziale, che corrisponde alla quattordicesima. L'unica eccezione a questa regola è dovuta all'applicazione della cosiddetta "Legge Bersani" oggi aggiornata con la modifica relativa all'art. 134 del Codice delle Assicurazioni Private (CAP), con il Decreto Fiscale 2020 che introduce la nuova RC Familiare, anche detta Bonus Malus familiare, entrata in vigore lo scorso 16 febbraio 2020.

Tale modifica ha determinato un ampliamento del Decreto Bersani in tema di ereditarietà della classe di merito:

  • La classe di merito può essere trasferita non solo in fase di attivazione di nuove assicurazioni, come in precedenza, ma anche in occasione di rinnovo di polizze auto o moto;
  • A differenza di quanto stabiliva il precedente decreto, la classe di merito può essere trasferita anche a veicoli che appartengono a categorie differenti, ad esempio da auto a moto.

Quali sono i requisiti per poter usufruire della Polizza RCA famigliare:

  • gli intestatari dei mezzi sono delle persone fisiche
  • il titolare della classe di merito più bassa compare sullo Stato di Famiglia
  • il mezzo è intestato a un membro del nucleo familiare
  • non si deve aver provocato incidenti negli ultimi 5 anni
  • chi possiede la classe di merito che si eredita è in regola con la polizza


Come si calcola la classe CU

Il calcolo della classe CU di merito viene effettuato dalla compagnia assicurativa una volta l'anno, 2 mesi prima della scadenza della polizza. Se in questo arco di tempo non fai registrare alcun incidente con responsabilità principale, la tua classe CU viene scalata di un'unità (c.d. bonus).
Secondo tale sistema, nel caso in cui, ad esempio, partissi dalla quattordicesima classe come neo-assicurato, per raggiungere la prima dovresti accumulare 14 anni di assenza di sinistri.
Ogni qualvolta, invece, vieni riconosciuto responsabile di un incidente stradale con una quota di colpa superiore al 50%, la tua classe CU subisce un arretramento di 2 posizioni (c.d malus).
Nel calcolo del premio di tariffa, tuttavia, intervengono anche altri fattori, come il numero totale dei sinistri in cui vieni coinvolto (a prescindere dalla colpa) e gli eventuali periodi di cessazione o sospensione della polizza assicurativa. Tutti questi dati vengono quindi registrati nell'archivio digitale dell'IVASS e utilizzati dalle compagnie per formulare nuovi preventivi o adeguare le tariffe ai livelli di sinistrosità dei propri assicurati.

Come si conserva e quando si perde la classe di merito

La classe di merito dell'assicurazione rimane invariata quando vendi la tua auto o la tua moto e la sostituisci con un veicolo della stessa categoria. Essa, inoltre, si conserva anche in caso di permuta o consegna in conto vendita e perfino dopo la rottamazione o il furto del veicolo precedentemente assicurato. La validità della classe CU è infatti di 5 anni a partire dall'ultimo aggiornamento dell'attestato di rischio, trascorsi i quali esso viene "resettato", obbligandoti a ripartire dalla quattordicesima classe come i neoassicurati.

Assicurazione auto

Scopri la polizza RC auto di Helvetia e le garanzie accessorie disponibili

Helvetia InMovimento Auto

Per saperne di più
Condividi questa pagina